divorzio breve

Fine del matrimonio

Negli ultimi anni il matrimonio si è ritrovato ad essere più volte oggetto di fallimenti. Solitamente una coppia decide di sposarsi per poter costruire una famiglia basata sui sacri valori della religione e per poter avere dei diritti ben precisi sui figli che verranno. Non sempre però questi buoni propositi funzionano e ci sono molti casi in cui diventa necessario affidarsi al classico divorzio. Prima però di arrivare a tale procedura la legge italiana prevede che ci siano degli anni di separazione che devono essere approvati tramite un giudice. Passati gli anni della separazione, che sono principalmente tre, si possono poi avviare le pratiche del divorzio. La legge italiana cerca insomma di tutelare il matrimonio, concedendo questi anni per poter riflettere bene sull'effetiva separazione dei due coniugi che avviene attraverso il divorzio. Solitamente se una coppia decide di porre fine al matrimonio è perchè non vede alcun tipo di riconciliazione.

Fine del matrimonio<p />

Divorzio breve, nuovo assegno divorzile, unioni civili e convivenze. Con formulario

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,9€
(Risparmi 5,1€)


Separazione e divorzio

Separazione e divorzio Nella maggior parte dei casi è difficile che due coniugi, durante il periodo della separazione, decidano di ripensarci e continuare con il matrimonio. Molto in questo caso dipende dalla motivazione che spinge entrambi, o solo uno, a muoversi verso questa soluzione giudiziaria. L'incompatibilità di carattere può essere anche superata pensando all'emozioni che hanno caratterizzato la nascita dell'amore, portando poi al matrimonio, ma il più delle volte c'è di mezzo un tradimento ed il perdono è quasi sempre una chimera. Le pratiche del divorzio però, principalmente in Italia, sono alquanto lunghe ecco perché si cerca di puntare sul divorzio breve, diminuendo in questo caso i tempi. Esiste a tal proposito una grossa differenza tra il nostro Paese ed il resto del mondo quando si parla di divorzio breve. All'estero quando insomma una coppia decide di divorziare, non c'è la necessità di dover attendere gli anni di separazione per poi poter arrivare al divorzio, come invece accade in Italia. In poche parole il divorzio è definito breve perché si ottiene immediatamente.


  • divorzio Il divorzio è sempre più frequente tra le coppie moderne. Questo evento porta con è conseguenze devastanti, sia per i coniugi che per i figli. Questi ultimi, specie se piccoli, rischiano di subire le ...
  • Matrimonio e divorzio Il matrimonio è un vincolo sacro che unisce due persone per tutta la vita. Solitamente si tratta del punto di partenza di una nuova vita per le persone innamorate, coloro insomma che hanno intenzione ...
  • La fine del matrimonio Sempre più spesso l'amore da solo non riesce a mantenere unita una famiglia che inevitabilmente si ritroverà ad avere delle importanti fratture. E' questo il caso del divorzio, quando diventa assoluta...
  • Fallimento del matrimonio Non sempre una coppia innamorata riesce a restare unita per tutta la vita. Le promesse scambiate durante il giorno del matrimonio possono essere molto spesso infrante, causando inevitabilmente il fall...

Il divorzio breve. La separazione e i divorzi senza tribunale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,89€
(Risparmi 3,11€)


Divorzio breve

Come però detto nel nostro Paese non è ancora così, il divorzio breve prevede sempre qualche anno di separazione per poi risucire ad ottenerlo. In questo caso la legge non è stata ancora aggiornata dopo il 1970 quando in Italia ci fu l'approvazione del divorzio, ma purtroppo i tempi sono piuttosto lunghi e si rischia il più delle volte di spendere più del dovuto tra avvocati e cose varie per riuscire a raggiungere tale obiettivo. Inoltre, sempre stando alla legge italiana, una volta terminati i tre anni di separazione, bisogna poi attendere anche la durata del giudizio di divorzio e quindi i tempi si allungano ulteriormente. Una coppia che decide di terminare il matrimonio dovrà attendere minimo quattro anni prima che effettivamente si raggiunga il divorzio. Nonostante si parli da tempo di divorzio breve, bisogna dire che la legge italiana non ha ancora approvato nulla di sicuro. Si pensava di poter eliminare i tre anni di separazione prima di raggiugere il divorzio, proprio come accade in altri Paesi del mondo, ma al momento ci si ritrova ancora in una situazione di stallo.


divorzio breve: Divorzio breve e diminuzione anni di separazione

Con il governo Monti era stato previsto un divorzio breve con la diminuzione degli anni di separazione. In questo caso si parlava di un anno per le coppie senza figli e due per coloro che hanno dei figli minorenni. Una soluzione nemmeno tanto efficace che poi non ha avuto comunque la possibilità di poter essere messa in atto a causa della caduta del governo Monti. Al momento il divorzio breve non è altro che il classico divorzio, i tempi sono sempre gli stessi e pur volendo diminuire gli anni della separazione, c'è da dire che non cambia molto per le varie coppie. Si cerca in un certo senso di tutelare soprattutto i figli che si ritrovano a fronteggiare il divorzio dei propri genitori, ma c'è da dire che comunque nel periodo di sperazione i due coniugi possono tanquillamente non vivere sotto lo stesso tetto ed avere eventualmente altre relazioni d'amore, quindi da questo punto di vista non cambia assolutamente nulla per i figli. Quest'ultimi si ritrovano lo stesso a fronteggiare genitori litigiosi che non hanno intenzione più di vivere insieme, ecco perché per molti sembra assurdo che il divorzio breve non riesca ad avere un ruolo di primo piano all'interno della legge italiana. Sono solitamente soprattutto i papà a ritrovarsi in condizioni alquanto complicate, perché nella maggior parte dei casi i figli vengono affidati alla madre e poi gli ex mariti devono attivarsi per donare il classico assegno familiare per mantenere l'ex compagna ed i figli. In tutto ciò poi devono anche pagare fior di quattrini in avvocati per poter mandare avanti le pratiche di divorzio che, come già detto più volte, sono davvero molto lunghe e dispendiose. Attraverso invece il divorzio breve si potrebbe facilmente porre fine a tutto questo calvario e gli ex mariti si ritroverebbero solo a pagare l'assegno di mantenimento, senza affrontare altre spese extra. Il divorzio breve in Italia sembra essere ancora un tabù, ma qualcosa dovrà pur sbloccarsi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO