la gravidanza

Essere mamma

Il sogno di ogni donna, quado ha trovato l'amore della sua vita, è quello di poter diventare mamma. La natura è stata così generosa e meravigliosa da poter creare un essere umano all'interno di una altro essere umano, una condizione scientifica assolutamente incredibile. Sicuramente diventare mamma caratterizza la gioia più bella per una donna, il poter creare una nuova vita dal frutto di un amore puro e sincero. Spesso però ci sono anche altri fattori, non legati propriamente all'amore per un uomo, che porta la donna a voler avere un figlio, ma in qualsiasi condizione avvenga il concepimento di un figlio di base ci sarà sempre l'amore incondizionato da parte della madre. Il legame speciale tra mamma e figlio si instaura dal primo momento della fecondazione, quando insomma si scopre di essere incinta e si avvertono i primi cambiamenti all'interno del proprio orgnaismo che con il passare del tempo si manifesteranno anche a livello fisico.
Essere mamma<p />

One Step 20 x Test di Gravidanza ultrasensibili 10 mIU/ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,49€


La gravidanza

La gravidanzaLa gravidanza è un periodo lungo più o meno 40 settimane, si tende a far rientrare il tutto nei classici nove mesi, anche se il bambino può nascere anche tra la 38 esima e la 42 settimana di gravidanza. Tendenzialmente la gravidanza inizia nel primo giorno dell'ultima mestruazione, anche se in maniera pratica e scientifica il concepimento non è ancora avvenuto. In genre si indica il conteggio in tale modo per facilitare proprio l'individuazione delle varie settimane di gravidanza. Chiaramente per poter farsì che la gravidanza abbia inizio c'è la necessità che l'ovocita della donna venga fecondato dallo spermatozoo maschile e non è solitamente molto semplice farsì che ciò accada. La donna deve ritrovarsi nel suo periodo fertile, quello dell'ovulazione ed il conteggio riguarda in modo specifico 14 giorni dopo l'inizio del ciclo. Qui ci sono all'in circa due giorni in cui la donna può essere fecondata, ma per varie situazioni, anche psicologiche spesso lo spermatozoo non riesce ad arrivare alla meta prefissata. Per poter generare la gravidanza è fondamentale innanzitutto non avere fretta ed essere assolutamente tranquilli, la ricerca spasmodica di mettere al mondo un figlio può avere solo risvolti negativi, quanto meno si pensa a ciò che si ha intenzione di fare, più si ha la possibilità che possa accadere. Questo discorso riguarda chiaramente persone che non presentano disturbi all'apparato genitale e possono considerarsi al cento per cento fertili.

  • Alla ricerca della gravidanza Il desiderio di diventare mamma può a volte risultare fin troppo ossessivo da non rendere effettivamente il concepimento un avvenimento importante e sereno. Il problema principale è quando la mente è ...
  • Il rapporto d amore Un rapporto d'amore può avere mille sfaccettature, non c'è insomma un manuale di guida che identifichi quello perfetto, ognuno è speciale per determinati aspetti, ma non per questo deve essere conside...
  • L amore di coppia Quando due persone si amano sentono l'esigenza di viversi completamente, di non poter stare l'uno senza l'altra. C'è un insieme di attrazioni che portano i due individui ad essere totalmente uniti. No...
  • Abbigliamento intimo Nell'immaginario comune l'intimo ha sempre costituito un'arma in più per poter sedurre l'altra persona. Sono però principalmente le donne che scelgono nei minimi particolari il capo d'abbigliamento in...

Gravidanza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,02€
(Risparmi 0,88€)


Inizio della gravidanza

Nel momento in cui la donna riesce a rimanere incinta inizia la sua gravidanza, un percorso molto emozionante che può destare spesso preoccupazione, ma è fondamentale viverlo con assoluta tranquillità. I primi segnali della gravidanza sono i classici sintomi, qui la donna inizierà ad avvertire il senso di nausea, frequenti mal di testa, seno più gonfio, sbalzi d'umore e chiaramente non avrà più il ciclo. La gravidanza però può essere vissuta anche senza effettivamente dover affrontare sintomi di tale genere, è una condizione alquanto soggettiva e varia da donna a donna. Molto spesso infatti si può avvertire un fastidio così forte, come può essere quello della nausea, che impedisce di poter vivere la giornata in modo sereno e tranquillo. Altre donne invece non avvertono alcun tipo di disturbo o meglio se è presente non è mai così forte e possono continuare tranquillamente a vivere la loro quotidianità senza dover preoccuparsi di niente. Solitamente però sono principalmente i tre mesi della gravidanza ad essere un po' più difficili, qui infatti possono esserci alte possibilità di aborto spontaneo. Superati quindi i tre mesi di gravidanza, denominati primo trimestre, la donna può essere sicuramente più serena.


I trimestri della gravidanza

Nel dettaglio come si suddivide la gravidanza? Abbiamo parlato del primo trimeste, quello che comprende le prime tredici settimane di vita ed è il periodo più importante per il bambino, qui infatti si forma l'embrione con tutti gli organi, possono svilupparsi in questo trimestre anche delle malformazioni agli organi, si potrà scoprire sin da subito se il bambino potrà crescere in modo sano. Il secondo trimestre della gravidanza, che va dal terzo al sesto mese, porta anche ad un cambiamento fisico della donna. Qui inizierà a vedersi sempre più la pancia, mentre l'embrione sarà identificato con il nome di feto. Quest'ultimo, dopo aver sviluppato i vari organi, continuerà la sua crescita consolidando tutte le strutture fondamentali ed inizierà anche ad avvertire i primi suoni esterni, si rafforzerà ancor di più il legame con la madre. La gravidanza termina poi nel terzo trimestre, gli ultimi tre mesi quelli che portano alla 40esima settimana ed al momento del parto. In questo periodo il peso del feto tenderà a raddoppiare, la crescita del piccolo sarà completa e inoltre sarà pronto a nascere. Come visto la gravidanza è un percorso alquanto lungo in cui la donna ed il bambino cambiano praticamente insieme, alla fine però la donna potrà ritrovare la sua struttura fisica iniziale, anche se ci vorrà un po' di tempo, mentre il bambino crescerà sempre più e sarà pronto per affrontare la vita reale imparando praticamente a vivere.




COMMENTI SULL' ARTICOLO