sintomi gravidanza

Avere un figlio

Ogni donna nasce con la convinzione che un giorno potrà diventare mamma. E' alquanto difficile ritrovare persone della sfera femminile che non sognano di poter mettere alla luce un figlio, si andrebbe praticamente a toccare un tasto che va contro la natura stessa. Avere figli è una condizione assolutamente naturale, ci sono donne che sognano di trovare l'uomo perfetto con cui creare una famiglia, ma è anche vero che nella maggior parte dei casi un figlio nasca non proprio da un rapporto idilliaco tra uomo e donna. Chiaramente alla base del concepimento c'è il rapporto sessuale completo, questo può avvenire con la fervida convinzione di volere un figlio, ma anche tra persone che non si amano o nei casi più gravi è la conseguenza di un atto di violenza. Una donna per rimanere incinta deve ritrovarsi nel suo periodo fertile che sostanzialmente si verifica quattordici giorni successivi al primo giorno di mestruazioni. Se quindi in questo periodo si ha un rapporto sessuale completo è molto probabile ritrovarsi poi con una gravidanza. Può però anche capitare che ci sia una difficoltà a rimanere incinta, pur seguendo attentamente i vari periodi della fertilità. In questo caso possono esserci dei problemi di salute alla base.
Avere un figlio

Cuscino di maternità Sanggol®, Cuscino di supporto materno, Cuscino di gravidanza, Cuscino di supporto di gravidanza, Cuscino infermieristico, Cuscino corporeo con cuscino in cotone lussuoso con zip

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,99€
(Risparmi 49€)


Sintomi gravidanza

sintomi gravidanzaPer molte donne, soprattutto quelle più giovani, la gravidanza è più un pericolo che una speranza. C'è la classica preoccupazione, principalmente quando si è adolescenti, di temere di rimanere incinte durante ogni rapporto sessuale. E' evidente che se si fa uso di precauzioni, non può subentrare tale pericolo, ma la sicurezza in questo caso non è mai certa. Che la gravidanza sia voluta o meno, le donne vogliono effettivamente capire se sono rimaste incinte o meno dopo un rapporto sessuale. In questo caso si fa riferimento ai classici sintomi gravidanza, quei priccoli disturbi fisici che indicano la presenza di un concepimento. Non c'è però una legge comune che effettivamente riesce a far comprendere di essere incinte. Molte donne hanno cicli mestruali differenti, l'organismo non si comporta con tutte allo stesso modo e proprio per questo non devono essere presi alla lettera i possibili sintomi di gravidanza che andremo ad analizzare in seguito. Può insomma capitare che l'organismo reagisca al concepimento in un modo totalmente differente da donna a donna, oppure che ci siano dei sintomi gravidanza che in realtà sono solo disturbi riconducibili ad altri aspetti della salute.


  • Pancione gravidanza La gravidanza è il momento più importante nella vita di una donna. Esistono però alcune regole da osservare per riuscire ad affrontare il periodo della gestazione in maniera serena e tranquilla. Aspet...
  • gravidanza Per una donna non c'è niente di più bello che diventare mamma. La natura permette alla donna di dare la vita con l'aiuto dell'uomo. E' sicuramente il momento più importante per qualsiasi essere umano,...
  • gravidanza Per una donna la gioia più grande è poter diventare mamma, ma il processo che porta alla nascita di un figlio non è come fare una passeggiata. Durante insomma la gravidanza la donna sarà sicuramente f...
  • nascita bambino Un uomo ed una donna quando si amano danno alla luce un bambino. Questo concetto prettamente sentimentale fa comprendere come la nascita di un figlio sia data dall'unione tra due persone di sesso diff...

Guida Gravidanza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


L'assenza del ciclo mestruale

Il primo sintomo di gravidanza è la classica mancanza del ciclo mestruale, è qui che subentra la prima preoccupazione o la prima speranza da parte della donna. L'assenza delle mestruazioni, soprattutto se c'è di base un ritardo, rientra perfettamente tra i sintomi gravidanza. E' bene però spiegare come a volte ci possa essere un ritardo o assenza di mestruazioni semplicemente per qualche scompenso ormonale o per un ritardo del processo di ovulazione o semplicemente perché si ha a che fare con qualche patologia legata all'alimentazione, come ad esempio l'anoressia. Può esserci d'altronde anche un periodo piuttosto stressante che provoca l'assenza delle mestruazioni, ecco perché inizialmente non si può effettivamente pensare subito alla gravidanza. Tutto sommato però può capitare che tra i sintomi gravidanza rientri un flusso leggero delle mestruazioni, si tratta in questo caso dello spotting da impianto, ossia dopo circa una settimana dal concepimento possono esserci delle perdite di sangue. Questo è probabilmente il segnale più lampante della gravidanza in atto, molte donne credono che sia solo un leggero flusso delle mestruazioni, ma nella maggior parte dei casi è il sintomo più evidente della gravidanza.


sintomi gravidanza: Nausee mattutine, sonnolenza e stanchezza

Stiamo parlando per lo più di sintomi gravidanza che possono verificarsi in alcune donne ed in altre no. Tra questi ritroviamo ad esempio le classiche nausee mattutine che si verificano tra le due alle otto settimane dopo il concepimento, ma non tutte, per loro fortuna, ne soffrono. Le nausee poi sono spessissimo accompagnate da forti conati di vomito ed a volte questa sensazione diventa praticamente insopportabile. Attenzione poi alla continua stanchezza e sonnolenza, se non c'è in giro alcun tipo di virus, è molto probabile che allora siano in atto altri sintomi gravidanza. La costante voglia di dormire, la difficoltà a sentirsi in forma, sono altri segnali riconducibili alla gravidanza. Solitamente questi disturbi sono poi accompagnati anche da un frequente mal di testa, quasi tutte le donne incinte inizialmente hanno dovuto fare i conti con terribili emicranie, qui è però opportuno, soprattutto se c'è il sospetto di una gravidanza, di non assumere farmaci, ma di rivolgersi al proprio medico. Più difficile invece è capire se effettivamente il seno dolorante e qualche crampo addominale siano riconducibili alla gravidanza, questi sono a volte i sintomi principali della sindrome premestruale, ecco perché è opportuno fare un test di gravidanza o le classiche analisi del sangue per fugare qualsiasi tipo di dubbio. Insomma questi sintomi gravidanza possono aiutarvi, ma è bene non trarre conclusioni affrettate prima di una prova certa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO