Sintomi mestruali

Il ciclo mestruale e le mestruazioni

Il ciclo mestruale interessa ogni donna dalla pubertà, momento in cui si diventa fertili, alla menopausa. Il ciclo solitamente ha una durata di 28 giorni. Il primo giorno corrisponde all'inizio delle mestruazioni, ossia l'eliminazione dell'ovulo non fecondato e la parete uterina che si era preparata per accogliere una eventuale gravidanza. Nel corso del ciclo mestruale il corpo della donna e il suo utero attraversano diverse fasi: la mestruazione; la fase follicolare (indicativamente tra il 6° e il 13° giorno, in cui si riforma l'endometrio e in un'ovaia si prepara un nuovo follicolo); l'ovulazione (intorno al 14° giorno, quando l'ovaia rilascia l'ovulo pronto per essere fecondato) e la fase luteinica (dal 15° al 21° giorno, periodo in cui l'endometrio aumenta di spessore e si forma il corpo luteo, una ghiandola endocrina che produce progesterone e, in minima parte, estrogeni). Dopodiché, si riparte con una nuova mestruazione.
Ciclo mestruale

Radice di Maca Agricoltura sana, 500 mg, 120 capsule, Ginseng peruviano, la libido (aumento della fertilità) e aiuto durante la menopausa il miglioramento del tono dell'umore e i disturbi mestruali, prestazioni fisiche aiuta uomini & donne maca organico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,77€
(Risparmi 23,12€)


Sintomi mestruali e sindrome premestruale

Dolori addominali In molte donne può capitare che nella fase lutenica, successiva all'ovulazione, si manifestino una serie di sintomi che indicano l'imminente arrivo delle mestruazioni: si tratta della sindrome premestruale. Tra i sintomi ci possono essere: seno gonfio, sensibile o dolente, gonfiore addominale, ritenzione idrica, imperfezioni della pelle, stitichezza, stanchezza, mal di testa, sbalzi d'umore, insonnia, maggiore emotività, aumento dell'appetito e voglia di dolci. Sebbene le cause non siano del tutto chiare, queste manifestazioni possono essere correlate a squilibri ormonali, carenze di magnesio e vitamina B6, oppure semplicemente sono dovuti agli sbalzi ormonali di questa fase del ciclo.Tra i sintomi mestruali, ossia quelli che accompagnano la mestruazione, soprattutto nei primissimi giorni, ci possono essere dolori addominali, ai reni, alla schiena, alle gambe e alla testa, tensione delle mammelle, irritabilità ed emotività, maggiore o minore appetito, stanchezza e debolezza.

  • Giovane ragazza con dismenorrea La dismenorrea primaria è più frequente rispetto a quella secondaria e sta ad indicare un insieme di sintomi che compaiono durante o in prossimità delle mestruazioni, ma che non hanno cause organiche....
  • nascita bambino Un uomo ed una donna quando si amano danno alla luce un bambino. Questo concetto prettamente sentimentale fa comprendere come la nascita di un figlio sia data dall'unione tra due persone di sesso diff...
  • sapone L’igiene è fondamentale per la salute del nostro corpo ed in particolare per le zone intime che sia per gli uomini che per le donne sono soggetti a irritazioni e a formazioni di batteri. Le patologie ...
  • Ovaio normale e policistico La sindrome dell'ovaio policistico è una patologia endocrina e metabolica diffusa nelle donne in età riproduttiva. Il disturbo è spesso caratterizzato dall'aumento di dimensioni delle ovaie con piccol...

Calendario mestruale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


Sintomi mestruali e dismenorrea

Dolori mestruali Per molte donne i sintomi mestruali sono molto dolorosi, arrivando anche a compromettere le normali attività quotidiane. In questo caso, si parla di "dismenorrea". I dolori consistono solitamente in fitte e crampi al basso ventre, ma che possono estendersi anche alla zona perianale, lombosacrale e alle gambe. Possono anche essere presenti diarrea, senso di nausea, vertigi, mal di testa e senso di pesantezza.In alcuni soggetti la causa di questi sintomi mestruali dolorosi può essere di natura patologica, come nel caso in cui si soffra di endometriosi (infiammazione della parete uterina), fibromi uterini, cisti alle ovaie, malattia infiammatoria pelvica o infiammazioni trasmesse sessualmente. Nella maggior parte dei casi, però, si tratta di condizioni fisiologiche, che talvolta possono migliorare con il passare degli anni o dopo aver partorito. Inoltre, anche lo stress e l'ansia tendono ad aumentare i sintomi mestruali.


Possibili rimedi

Dismenorrea crampi Esistono diversi modi per cercare di alleviare i sintomi mestruali. Ovviamente quello più utilizzato perché efficace e istantaneo è assumere uno dei tanti antidolorifici in commercio. Ma si possono ottenere benefici anche con diversi rimedi naturali e una corretta alimentazione. È consigliabile, almeno dalla fase luteinica, evitare caffeina, alcolici, cereali raffinati, zucchero bianco, carni grasse, latticini e alimenti troppo salati. Meglio prediligere cereali integrali, frutta e verdura fresca, pesce azzurro, semi di lino e alimenti ricchi di magnesio, come i piselli, il mais, la soia, le mandorle, le noci, le verdure verdi e il cacao amaro. Può esser d'aiuto bere tisane a base di camomilla, zenzero, cannella o menta. Per avere sollievo dai crampi addominali, un valido alleato è il calore: borse d'acqua calda o rilassanti bagni, magari seguiti da un massaggio con olio essenziale di lavanda o camomilla. Anche una regolare attività fisica riduce l'intensità dei dolori mestruali.




COMMENTI SULL' ARTICOLO