Ovaio policistico

Caratteristiche della sindrome dell'ovaio policistico

La sindrome dell'ovaio policistico è una patologia endocrina e metabolica diffusa nelle donne in età riproduttiva. Il disturbo è spesso caratterizzato dall'aumento di dimensioni delle ovaie con piccole cisti liquide, osservabili durante un'ecografia. I sintomi comprendono l'anovulazione, eccesso di ormoni androgeni, l'acne, l'irsutismo, ridotta crescita dei capelli e resistenza all'insulina. Le mestruazioni possono essere totalmente assenti o irregolari e molte donne affette dalla sindrome soffrono di infertilità. La malattia può provocare obesità, ipercolesterolemia, malattie di cuore e diabete di tipo 2. La gravità della patologia e i sintomi possono essere differenti da individuo a individuo. La causa precisa dell'ovaio policistico è ancora sconosciuta benché attualmente sia accreditata quella di origine genetica.
Ovaio normale e policistico

Aspetti nutrizionali della Sindrome dell'Ovaio Policistico: Indagine sulle abitudini alimentari di donne con diagnosi di PCOS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,97€


Sintomatologia della patologia

Il ciclo della fertilità femminile Le prime manifestazioni della malattia cominciano sovente dopo il menarca, la prima mestruazione della vita di una donna. In altri casi la sindrome si rivela in età adulta, spesso in concomitanza ad un aumento di peso. Una precoce diagnosi e la riduzione dell'obesità può limitare i rischi delle complicanze sul lungo periodo. La diagnosi richiede la presenza di almeno due di questi tre fattori: il ciclo mestruale irregolare, l'eccesso di ormoni androgeni e diverse cisti nelle ovaie. Le mestruazioni irregolari sono il sintomo più comune. Di solito i cicli sono più lunghi di 35 giorni, con meno di 8 mestruazioni all'anno e 4 mesi di assenza. Il ciclo può essere scarso o prolungato. Gli ormoni maschili in eccesso provocano aumento dei peli sul corpo e sul viso della donna e perdita dei capelli.

  • Immagine di ovaio normale e policistico I sintomi ovaio policistico vengono avvertiti dalle donne adulte o, talvolta, fin dalla pubertà. Essi sono diversi a seconda della donna e possono dare più o meno problemi in base alla gravità della s...
  • donna Il ciclo ovulatorio è il ciclo che si definisce anche “ciclo mestruale” e fa parte della vita di tutte le donne. Ciascuna è diversa, può avere un ciclo più o meno regolare e con dolori più o meno int...
  • Mamma e allattamento Quando si diventa mamma inevitabilmente si avvertono dei cambimaenti all'interno del proprio organismo che cerca di ritornare alla normalità dopo il periodo di gravidanza. Se durante i nove mesi pre-p...
  • Giovane ragazza con dismenorrea La dismenorrea primaria è più frequente rispetto a quella secondaria e sta ad indicare un insieme di sintomi che compaiono durante o in prossimità delle mestruazioni, ma che non hanno cause organiche....

Integratore MyOva myo-plus per la Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS): Myo-Inositolo + Acido Folico + Cromo | Incoraggia l’equilibrio ormonale & il normale funzionamento delle ovaie | Il Cromo contribuisce ad un normale metabolismo macronutriente & al mantenimento di normali livelli di glucosio nel sangue | Scorta di 30 giorni, 120 pillole di Myo-Inositolo + Acido Folico + Cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,38€
(Risparmi 7,62€)


Possibili complicanze e diagnosi della malattia

Ecografia di ovaio policistico Tra le altre complicanze della sindrome dell'ovaio policistico c'è l'ipertensione arteriosa, l'aumento dei trigliceridi e i ridotti livelli di lipoproteine ad alta densità (HDL) con innalzamento dei rischi cardiovascolari. Inoltre è possibile che si verifichi una steatoepatite non alcolica, apnee notturne, ansia e depressione, anomalo sanguinamento uterino e incremento del rischio di carcinoma dell'endometrio. La diagnosi si effettua per esclusione di altre possibili patologie dopo aver considerato ogni sintomo e risultati di esami. La palpazione manuale della pelvi può rivelare masse anomale e tramite analisi di laboratorio si misurano i livelli ormonali e il profilo lipidico del sangue. Inoltre è utile il test di tolleranza al glucosio. L'esame ecografico mostrerà le eventuali anomalie delle ovaie e del rivestimento dell'utero.


Ovaio policistico: Stile di vita e terapia dell'ovaio policistico

Esercizio fisico per dimagrire La terapia della sindrome dell'ovaio policistico prevede una modifica dello stile di vita con riduzione del peso corporeo mediante una corretta alimentazione e un regolare esercizio fisico. L'obesità e la sedentarietà infatti peggiorano la resistenza all'insulina. Il dimagrimento può anche ridurre gli ormoni androgeni e far tornare l'ovulazione. La cura farmacologica può comprendere l'assunzione della pillola anticoncezionale contenente estrogeni e progestinici, la quale riduce gli ormoni maschili, riduce i rischi di cancro ed evita sanguinamenti anormali. Il farmaco metformina riduce la resistenza all'insulina e ne abbassa i livelli nel sangue, favorendo ovulazione e ciclo regolare, insieme al clomifene. In alcuni casi vengono prescritte anche le gonadotropine FSH e LH e letrozolo. Lo spironolattone contrasta gli androgeni e riduce i peli sul corpo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO