Ascite addominale

Che cos'è l'ascite addominale

L’ascite addominale si caratterizza nella cavità peritoneale per la formazione di una quantità eccessiva di liquido: in pratica l’accumulo avviene nello spazio tra i due peritonei, cioè lo strato di membrana che funge da rivestimento per l’esterno degli organi addominali e per l'interno della parete addominale. In base alla gravità dell’ascite addominale l’accumulo può essere anche di vari litri di liquido. Questa patologia può comparire in qualsiasi forma che provochi un generalizzato edema e, di conseguenza, la formazione di liquido con accumulo nei tessuti. Tra le malattie scatenanti più diffuse ci sono la sindrome nefrosica, lo scompenso cardiaco congenito e la cirrosi epatica. Quest'ultima può essere legata alla presenza di una malattia epatica (ad esempio l'epatite B e C) oppure all'abuso di alcol da parte del soggetto.
Persona affetta da ascite addominale

Yosoo® Fascia Traspirante Elastico Post Parto per il Recupero 3 in 1 - Cintura Cinghia Postnatale per il Recupero di Pancia, Girovita per le Donne - Universale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 13€)


Le altre cause dell'ascite addominale

cause ascite addominale Bisogna ricordare che vi sono anche cause secondarie dell’ascite addominale, ad esempio il cancro. Questa patologia compare quando, nel caso di tumori al seno, polmonari oppure intestinali, si formano metastasi sulla superficie del peritoneo. Compare spesso anche nelle persone affette da tumore allo stomaco e a tutto il tratto gastrointestinale, al colon, all’utero, alle ovaie e al pancreas. In questo caso si parla di ascite maligna: il 10% di chi è affetto da ascite viene colpito da questa forma particolarmente grave. Al tempo stesso è presente anche in caso di tubercolosi intestinale, genitale oppure peritoneale. Esistono tre tipologie differenti di ascite addominale: quella chilosa si caratterizza per il fatto che il liquido accumulato è linfatico, proveniente da infiammazioni e lesioni delle vie linfatiche principali. L’ascite biliare invece presenta l’accumulo di liquido e bile, mentre si parla si forma emorragica se nella cavità peritoneale è presente del sangue.

  • pancia piatta Ognuno di noi, da sempre, sogna di avere un corpo tonico e asciutto, senza inestetismi, adiposità, o chili di troppo. La moda propone quotidianamente all’immaginario collettivo corpi perfetti, sodi, q...
  • Grasso addome La zona dell'addome è quella in cui solitamente si depositano molto più facilmente i chili di troppo. Qui il grasso fa la sua comparsa appena si esagera con quache alimento piuttosto calorico e poi di...
  • colica addominale La colica addominale, è un dolore costante e spasmodico, che si manifesta all’altezza dell’addome, interessando tutta o in parte, la muscolatura liscia. A seconda dell’origine del dolore, si distingu...
  • Pancia e dolori La pancia è una zona alquanto delicata del nostro organismo e risente di tutte le sensazioni negative, emotive o fisiche, che riscontriamo durante la quotidianità. In questa zona addominale inoltre so...

Impacco Termico Riducente -Alghe polvere ● Maschera Viso (per acne, eczema e foruncolosi), Corpo (perdita di peso, ridurre la cellulite ), Gambe, Bagno ● Trattamento Riducente Impacco alle 3 Alghe ● bleumarine Bretania, made in France, 2000 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,9€


I vari sintomi dell'ascite addominale

Differenza tra ascite ed epa L'ascite addominale ha come sintomo principale il gonfiore, a volte abnorme, dell'addome. Oltre a questa particolarità fisica e al senso di fastidio addominale, l'ascite può provocare difficoltà a respirare: infatti questa patologia causa la compressione e l'immobilizzazione del diaframma, un muscolo cupoliforme che separa l’addome dal torace. In particolare la pancia si gonfia con il passare del tempo: per questo all’inizio è difficile rilevare l'ascite addominale attraverso l'esame fisico quando sono presenti piccole quantità di liquido. Le varie forme di ascite presentano sintomi simili tra loro, tuttavia c’è un’importante differenza tra la patologia provocata dalla cirrosi epatica e quella causata da tumori. Infatti nel primo caso la malattia è indolore o quasi, mentre nel secondo caso si avvertono spasmi e dolori all’addome molto intensi.


Ascite addominale: Come viene trattata l'ascite addominale

intervento per ascite addominale Per individuare la causa dell'ascite, il medico raccoglie un'anamnesi accurata ed esegue un esame fisico attento; inoltre preleva un campione del liquido ascitico da analizzare, inserendo un ago sterile di paracentesi attraverso la parete dell'addome. Il liquido è esaminato al microscopio per ricercare le cellule tumorali o batteri particolari, come il bacillo di Koch. Anche la composizione chimica, l'eventuale torbidità e il colore del liquido contribuiscono a determinare la forma dell’ascite addominale e le cause. Da queste ultime dipende il trattamento; in molti casi comprende riposo a letto e ridotta assunzione di sodio (sale) e liquidi. Se l’ascite addominale è legata a una malattia epatica, al paziente si vieta l’assunzione di alcol. Possono venire prescritti diuretici, in particolare il farmaco spironolattone. Se l'ascite provoca fastidio o difficoltà di respirazione, si effettua un drenaggio del liquido contenuto nella cavità peritoneale.


  • ascite sintomi La presenza eccessiva e patologica di liquido nella cavità peritoneale viene definita ascite. La cavità peritoneale è lo
    visita : ascite sintomi

COMMENTI SULL' ARTICOLO