Dolori al seno

Cause dei dolori al seno

I dolori al seno non legati all'arrivo del ciclo mestruale suscitano nelle donne uno stato di apprensione. Occorre sempre fare prevenzione, ma i dolori al seno non sono sempre indicatori di una brutta malattia. La mastodinia è un dolore nevralgico, che interessa la mammella e le zone adiacenti. La mastodinia è un sintomo riconducibile a diverse affezioni della mammella come la mastite che può manifestarsi in maniera cronica o acuta ed è dovuta a un'infiammazione o come conseguenza dell'allattamento. La mastite a volte può essere associata alla formazione di noduli e cisti, mentre è rara la forma di tipo tumorale che colpisce la ghiandola mammaria. Quando si avvertono dolori al seno è necessario rivolgersi allo specialista mentre la prevenzione si fa sottoponendosi periodicamente agli screening diagnostici.
Immagine di un seno

Silverette Coppette Paracapezzoli in Argento - un Rimedio Naturale Contro Ragadi al Seno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,7€


Le cause più frequenti di dolori al seno

Autopalpazione Tra le cause più frequenti di dolori al seno c'è l'utilizzo di farmaci anticoncezionali e contraccettivi ormonali prescritti per contrastare i disturbi connessi alla menopausa. Al buono stato di salute del seno dipendono anche i reggiseni. Chi ha le mammelle voluminose non dovrebbe indossare reggiseni push-up, ma preferire un abbigliamento intimo morbido e non stretto. L'obesità può a volte essere un fattore scatenante. In questo caso è sufficiente seguire una dieta adeguata. Inoltre la mastodinia può insorgere per affezioni articolari, per traumi al seno a causa di incidenti stradali o interventi chirurgici, per costocondrite, per infezioni da Herpes Zoster presente a livello del seno, per ingorgo mammario provocato dal ristagno di latte nella mammella, da curare per evitare la mastite.

  • Donna con dolore al seno Per mastite si intende un processo infiammatorio che coinvolge una o entrambe le ghiandole mammarie, frequentemente causata da un'infezione batterica.La mastite può essere la conseguenza dell'allattam...
  • Dolore seno Le donne sono soggette, in età fertile, ad un ciclo ormonale che mensilmente si ripete. Quando la donna ha le mestruazioni, si ha un innalzamento di estrogeni e un abbassamento di progesterone; man ma...
  • Dolore al seno Quando si parla di mastodinia, detta anche mastalgia, ci si riferisce ad un dolore al seno normalmente definito dalle donne come una sensazione di tensione dolorosa alle mammelle, che può avere cause ...
  • dolore stomaco Tra le diverse problematiche che interessano lo stomaco, la più comune e diffusa, è certamente la gastrite acuta. Questo tipo di patologia, si manifesta con un’infiammazione della mucosa gastrica, (da...

5 tipi di modalità di massaggio 8 tipi di intensità migliorare la funzione del seno Electro dolore sollievo di massaggio della macchina di terapia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,41€


Tipologie di mastite

Mammografia Con il termine mastite vengono indicati tutti i processi sottocutanei infiammatori che colpiscono le ghiandole mammarie. La mastite suppurativa o flemmone è dovuta a un'infezione da germi patogeni, a volte può dare anche febbre. Si interviene con la somministrazione di antibiotici e analgesici. La mastite da ristagno colpisce le mammelle subito dopo il parto, mentre quella puerperale si manifesta successivamente al parto. La mastite interstiziale si presenta quando l'infiammazione coinvolge il tessuto connettivale dell'organo. La mastite cronica si presenta come una nodularità diffusa di tutta la ghiandola o come un singolo nodulo fibroso di dimensioni considerevoli che può dare corso a una forma cistica. La donna avverte un senso di pesantezza a livello mammario e a volte si notano secrezioni dal capezzolo.


Dolori al seno: Come si curano

Ecografia Più delle volte i dolori al seno scompaiono in pochi giorni. Il dolore può essere attenuato con impacchi caldi. Tuttavia se i dolori non accennano a scomparire, l'impiego di farmaci analgesici come il paracetamolo, possono essere d'aiuto. Quando nemmeno con gli analgesici i dolori al seno si attenuano, il medico consiglia alla donna di eseguire accertamenti diagnostici quali la mammografia e l'ecografia. Dopo aver riscontrato le cause del malessere, si esegue la somministrazione di farmaci specifici. Quando il dolore è provocato da un trattamento a base di ormoni, il medico provvede a sostituire il farmaco o a cambiarne il dosaggio. Nell'ipotesi in cui il malessere dipenda dalla presenza di un tumore, la paziente viene sottoposta ad un intervento chirurgico e soluzioni terapeutici opportuni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO