Muscoli contratti

Come funzionano i muscoli del corpo umano

I muscoli sono composti da tessuto muscolare, piccoli fasci di fibre striate avvolte da tessuto connettivo. Questa sorta di trama formata da materiale biologico è in grado di contrarsi. Il tessuto muscolare nel nostro corpo costituisce il 40% della struttura umana, esso gioca un ruolo fondamentale nell'assicurare la mobilità, assieme alle ossa e alle articolazioni. I muscoli contratti sono la conseguenza di sport troppo faticosi, movimenti improvvisi e involontari che sollecitano eccessivamente la muscolatura, innescando un fenomeno di difesa biologico dell'organismo. I muscoli contratti principalmente sono il bicipite femorale, i muscoli adduttori, i dorsali ed il trapezio. Questa lesione si manifesta con un'intensa rigidità del muscolo e un dolore più o meno intenso localizzato in una zona specifica del corpo, questi sintomi possono manifestarsi per un periodo più o meno lungo che può raggiungere e superare i 7 giorni. Colpo di frusta, torcicollo e colpo della strega: questi sono i principali termini usati nel gergo comune in base alla zona colpita.
Muscoli contratti

Foam Roller 2 in 1 di Bodhivana | Rullo da Massaggio e Rilascio Miofasciale in Schiuma | Per un Foam Rolling Efficace contro i Muscoli Contratti, la Cellulite, l'Acido Lattico e l'Emicrania | Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,97€
(Risparmi 4€)


Le cause dei muscoli contratti

Esercizi  stretching Abbiamo detto che una delle cause dei muscoli contratti è un allenamento troppo intenso che sollecita eccessivamente la muscolatura. Un eccessivo carico nel corpo umano porta i muscoli al limite della sopportazione: spesso anche un allenamento effettuato senza un adeguato riscaldamento porta ad avere i muscoli contratti. Altre cause sono collegate al mantenimento di una posizione sbagliata per svariate ore, allo svolgimento di lavori pesanti che provocano stiramenti muscolari e distorsioni. Un movimento involontario o la presenza di problematiche inerenti i muscoli, come malattie genetiche anche gravi, possono portare alla contrattura muscolare e nei casi più gravi può avvenire la lesione del muscolo. In presenza di una cattiva circolazione sanguigna o nel delicato periodo della gravidanza, occorre effettuare una ginnastica dolce per curare la rigidità muscolare.

  • Alcuni sintomi della fibromalgia La fibromalgia è una sindrome patologica che si caratterizza principalmente per la presenza di dolori diffusi in tutto il corpo. Infatti il dolore è il sintomo predominante. Spesso inizia in una sede ...
  • addominali uomo Oggigiorno la moda impone una fisicità asciutta, tonica, longilinea e soda. Molte persone con problemi di obesità e di adipe in eccesso seguono ritmi di diete frenetici e praticano numerosissimi sport...
  • muscoli delle gambe Il corpo umano è formato da numerosi muscoli che hanno il compito di permetterci di fare qualsiasi movimento, ma soprattutto di donare forza e agilità al nostro corpo. Sono a tal punto davvero fondame...
  • allungamento dei muscoli Quando si pratica attività fisica non bisogna sottovalutare la salute dei muscoli. E' bene insomma riuscire ad evitare che questi possano subire una lesione e generalmente la causa principale di un pr...

Correttore Postura Schiena Regolabile Supporto Tutore Clavicola Spalla Lesioni Correzione Raddrizza la Schiena per Uomini o Donne Sollievo dal Dolore di Collo e Torace

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,55€
(Risparmi 15,44€)


Sintomi delle contratture muscolari

Contrattura muscolare alla schiena I muscoli contratti provocano un dolore più o meno intenso e ben focalizzato in una zona del corpo, ciò può avvenire a causa della stanchezza muscolare o a seguito di uno sforzo eccessivo. Oltre a un indolenzimento generale, è possibile che a questa contrattura si associno anche forti mal di testa o vertigini, se la rigidità muscolare interessa la zona della cervicale. I dolori solitamente si manifestano a muscolo freddo, ovvero qualche ora dopo l'attività. Lo stato di contrazione del muscolo lo porta ad avere un aspetto gonfio e al tatto risulta rigido, questa rigidità porta ad avere problemi di mobilità in quanto il muscolo non è in grado di compiere la normale attività che permette di muovere l'arto a cui è connesso.


Muscoli contratti: Rimedi e tempi di recupero

Ginnastica per i muscoli contratti In presenza di muscoli contratti è necessario adottare degli accorgimenti che aiutino a lenire il dolore. Il primo accorgimento da apporre è quello di evitare qualsiasi tipo di attività che interessi i muscoli contratti, in modo che la tensione presente possa allentarsi. L'applicazione di impacchi caldi favorisce lo scioglimento della contrattura ed il rilassamento delle fibre. Occorre inoltre riposare su materassi comodi e tenere la parte contratta al caldo: il calore infatti induce la vasodilatazione che favorisce la ricostruzione dei tessuti muscolari lesi. Altri sistemi che possono aiutare nella decontrazione dei muscoli sono i massaggi decontratturali e lo streaching, il primo rilassa i muscoli coinvolti e il secondo favorisce il riallungamento delle fibre. Nel caso in cui la lesione e i sintomi non dovessero scomparire nel giro di 8 giorni è consigliabile consultare un medico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO