Tecniche di rilassamento

Stress, depressione, tensione

La società odierna impone al nostro stato fisico e mentale degli impulsi sin troppo stressanti che inevitabilmente ci infondono ansia, preoccupazione, depressione, tensione, aggressività e cattivo umore. Non è un caso che ci troviamo nel periodo in cui la depressione e lo stress sono praticamente all'ordine del giorno. C'è insomma difficoltà a rilassarsi, non si riesce a trovare un pò di tempo per sé stessi e curare la propria salute mentale che è alla base di quella fisica. Chiaro che i problemi del Paese, che possono essere economici, lavorativi o naturali, impongono al nostro organismo un'attenzione e una tensione tali da non poter assolutamente fermarci un attimo. Situazioni insomma che provocano continuamente stress al nostro organismo e ne risente in questo modo fortemente anche la salute. Nella maggior parte dei casi, quando queste situazioni diventano insostenibili, bisogna necessariamente affidarsi ad un esperto del settore. Con ciò cosa si intende? Se la depressione, il cattivo umore, lo stato d'animo cupo e tetro non abbandonano le nostre giornate è chiaro che si arriva ad una vera e propria patologia che bisogna poi curare attraverso medicinali e recandosi da uno specialista.
stress

Le tecniche di rilassamento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


Rilassarsi

rilassamento Lo psicologo è diventato il medico più consultato dagli uomini in questo ultimo secolo, la mente è diventata sempre più fragile e come tale si arriva ad una necessità di curarla. Prima però di arrivare a questa fase acuta di tensione e di crisi nervosa, si può cercare di prevenire il tutto con alcune tecniche di rilassamento. La vita è diventata talmente frenetica e velcoe che ci accorgiamo ogni giorno di più quanto sia impossibile rilassarsi, la cosa più semplice che esista al mondo. Se insomma trovate il tempo di recarvi in palestra, è più importante riuscire a trovare in voi stessi la forza di rilassarsi. Con ciò non significa necessariamente che dovete godervi una vacanza dove siete serviti e riveriti, altrimenti ce ne vorrebbero davvero troppe durante l'anno e ovviamente la gente comune non può permettersi una vita da nababbi. Ecco che allora potete trovare un pò di tempo durante la vostra giornata frenetica per eseguire delle tecniche di rilassamento.


  • Stress e massaggi Negli ultimi anni il massaggio è diventata una pratica molto diffusa tra i paesi occidentali, questo principalmente perché la vita frenetica che si tende a seguire quotidianamente tende a rovinare il ...
  • Zona interessata dalla colite da stress La colite da stress, anche detta sindrome del colon irritabile, è un disturbo intestinale che si presenta con sintomi molto variabili in base ai soggetti. Essa parte da una forte componente psicosoma...
  • frattura da stress Essendo delle vere e proprie rotture dell' osso, le fratture da stress sono molto dolorose: esse si presentano tramite una spaccatura o una filatura dell' osso interessato, ma sono di difficile indivi...
  • La stanchezza cronica colpisce ovunque La stanchezza è una condizione normale del nostro corpo che si manifesta in seguito a uno sforzo fisico o mentale. In alcuni casi però ci troviamo di fronte a stanchezza eccessiva che può indicare pat...

Le tecniche di rilassamento nella terapia comportamentale. Manuale teorico pratico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,5€


Lo yoga come relax

posizioni yoga Negli ultimi anni è scoppiato il boom dello yoga, disciplina orientale che cura principalmente la mente per trasmettere poi benefici al corpo. C'è sempre uno stretto legame tra corpo e mente, se siamo infatti di cattivo umore, fin troppo stressati le nostre difese immunitarie tenderanno ad abbassarsi notevolmente e quindi sarà più semplice ammalarsi. La mente condiziona praticamente tutto il corpo e viceversa, ecco che allora il primo passo da fare è provare a autoconvincersi di stare bene. Il classico training autogeno è un lavoro psicologico che ognuno può fare da solo su sé stesso. Autoconvincersi, autosuggestionarsi, sono azioni mentali importanti per poter sentirsi meglio. Lo yoga principalmente lavora proprio sulle tecniche di rilassamento, sull'essere in grado di trasmettere serenità e tranquillità alla propria mente e in questo caso lo si fa anche adottando determinate posizioni fisiche. Il lavoro principale però è mentale, ma per poter garantire l'efficacia delle tecniche di rilassamento il primo passo da fare è trovare una posizione del corpo che sia comoda. Lo yoga lavora molto su questo, ma è possibile rilassarsi anche stando tranquillamente seduti su un comodo divano o sul proprio letto di casa.


Tecniche di rilassamento: Le tecniche di rilassamento

yoga E' importante quindi che vi ritagliate qualche minuto della vostra giornata dedicato esclusivamente alle tecniche di rilassamento. Di solito è preferibile svolgere tale operazione mentale, se così la vogliamo definire, quando tutto tace nella propria casa. Durante la giornata, causa lavoro, figli e servizi domestici, diventa praticamente impossibile trovare questo tempo. L'unico momento di pace è sicuramente quello prima di andare a dormire, quando tutto intorno tace e il vostro corpo è libero da impegni, insomma dovete solo pensare a dormire. E' qui che entrano in gioco le tecniche di rilassamento. Poggiatevi quindi sul letto o sul divano, in posizione comoda, assicuratevi che tutte le parti del corpo siano perfettamente libere da particolari tensione. Iniziate quindi a rilassare tutti i muscoli e chiudete gli occhi, ma non forzando le palpebre, tutto deve avvenire in maniera piuttosto naturale. Fatto questo passo iniziate a controllare la respirazione, con sospiri forti ed intensi. Durante l'inspirazione gonfiate il vostro addome e poi lentamente cacciate fuori l'aria attraverso l'espirazione. Questo del respiro è una tecnica di rilassamento importante per poter trovare la giusta concentrazione e tranquillità. Un altro aspetto da non trascurare è il pensiero, avere la mente occupata non gioverà assolutamente alla tecnica di rilassamento, dovrà essere vostra bravura tentare di non pensare ad esempio alle cose da fare nella giornata successiva. Pian pianino continuate il processo di respirazione per poi rallentare e quando avete raggiunto il massimo livello di rilassamento potete anche abbandonarvi in un sonno profondo, il giorno dopo vi sveglierete rigenerati.



COMMENTI SULL' ARTICOLO