Cardiopalma

Cardiopalma: di cosa si tratta

Il cardiopalma è quando il soggetto percepisce in modo accentuato il battito del proprio cuore. Chiamato anche cardiopalmo o palpitazione, il cardiopalma può essere percepito in modo molto soggettivo, e può verificarsi in episodi isolati oppure frequentemente. Le cause del cardiopalma possono essere molteplici e di natura diversa e il fenomeno si può verificare in due casi: quando nel soggetto aumenta lo stato d'allerta, come ad esempio durante un attacco d'ansia oppure durante un evento che scaturisce una forte emozione nell'individuo, oppure quando il battito cardiaco aumenta di intensità per motivi come lo stress, l'abuso di sostanze eccitanti oppure una cardiopatia. Per determinare le cause del cardiopalma e la sua natura è necessario sottoporsi ad una visita medica che, grazie ad un elettrocardiogramma, sarà in grado di stabilire da cosa è derivato il disturbo.
cardiopalma

Cardiopalma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


I sintomi del cardiopalma

palpitazioni Il cardiopalma nella maggior parte dei casi è accompagnato da aritmie extrasistoli: il battito del cuore si sovrappone al ritmo basale e di conseguenza si verifica un'alterazione del normale ritmo con il quale l'organo si rilassa e contrae. Durante il cardiopalma, dunque, il soggetto avverte questi sintomi che possono variare di intensità a seconda dell'individuo coinvolto: il paziente percepisce una sensazione di "sovraccarico" a livello cardiaco, sentendo come se il cuore battesse troppo in fretta o con una maggiore intensità. In seguito, il soggetto avvertirà una sensazione di rilassamento dell'attività del cuore, che si estenderà per un periodo di tempo più lungo rispetto alla norma. Nel caso il cardiopalma si verificasse frequentemente e fosse accompagnato da altri sintomi come dolori, vertigini e difficoltà respiratorie, il problema potrebbe essere legato alla presenza o al principio di una cardiopatia o di una malattia organica di grave entità.

  • Il Dr. Dawber, direttore dello Studio di Framingham dal 1949 al 1966 Lo Studio di Framingham è una ricerca sulle malattie cardiovascolari (CDV), iniziata nel 1948 negli Stati Uniti a Framingham nel Massachussets. All’epoca la mortalità per CDV era alta e in costante au...

Cardiopalma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


Cardiopalma: da cosa dipende

Durante le normali attività un individuo in buone condizioni di salute non dovrebbe percepire il proprio battito cardiaco: in caso contrario il soggetto è affetto da cardiopalma, che può essere la conseguenza di un'alterazione ritmica delle contrazioni del cuore oppure di una crescita della quantità di sangue espulso durante ogni ciclo. Le cause possono essere varie: potrebbe trattarsi di un principio di una cardiopatia come l'aritmia cardiaca patologica, oppure il disturbo potrebbe essere la conseguenza dell'accelerazione della frequenza del cuore dovuta ad un'elevata fatica fisica, ad un attacco d'ansia o ad un forte stato di eccitazione. Il cardiopalma si verifica frequentemente nei soggetti affetti da anemia, da patologie cardiache o da gravi disfunzioni alla tiroide. Il disturbo può essere anche la conseguenza di un abuso di caffeina, tabacco, o di una prolungata assunzione di pillole dimagranti e farmaci.


Cardiopalma: è pericoloso?

Nella maggior parte dei casi, il cardiopalma non indica la presenza di malattie al sistema cardiaco, ma è la conseguenza di un forte stato ansioso che non rappresenta alcun pericolo per la salute e che tende a scomparire quando termina il periodo di forte stress. Per stabilire la natura del cardiopalma è innanzitutto necessario capire se il disturbo si manifesta in momenti di riposo oppure solo durante sessioni di attività fisica o durante periodi stressanti dal punto di vista fisico e psicologico. Inoltre, è necessario conoscerne la tipologia: di solito il cardiopalma si presenta con aritmie di tipo extrasistolico, ma le palpitazioni possono essere anche di tipo tachiaritmico e di tipo tachicardico. In tutti i casi, se le palpitazioni si verificano di frequente, sarà necessario rivolgersi ad un medico e sottoporsi ad un elettrocardiogramma, soprattutto se il cardiopalma si presenta accompagnato da sintomi come vertigini, sensazione di svenimento, astenia e sincope.




COMMENTI SULL' ARTICOLO