Cisti ginocchio

Cos'è la cisti al ginocchio

La cisti al ginocchio, detta propriamente di Baker, è una sacca contenente una quantità eccessiva di liquido articolare (quello racchiuso nelle articolazioni sinoviali). Si forma nella parte posteriore del ginocchio (definita in anatomia come cavità poplitea) e può presentarsi in tutte le fasce d'età, ma si concentra prevalentemente nelle persone di età compresa tra i 35 e i 70 anni. Riferendosi specificamente alle cisti primarie, si parla di formazioni patologiche che riguardano soggetti molto giovani (d'età compresa tra i 3-8 anni). Nella maggior parte dei casi, queste tumefazioni, hanno una grandezza di pochi millimetri ma, se non adeguatamente trattate, possono raggiungere, o addirittura superare, i 5 centimetri. A questo stadio avanzato, la cisti, può essere facilmente palpata anche da mani non esperte.
Ginocchio dolorante

Olio di Magnesio con ALOE VERA - MENO PRURITO - Grado USP - E-BOOK GRATUITO - MISURA GRANDE 355 ml - VEDI I RISULTATI O RIAVRAI I TUOI SOLDI INDIETRO - Cura per Gambe Nervose, Crampi alle Gambe, Dolori Muscolari. Ottieni Capelli & Pelle Sani, un Sonno Migliore!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,95€


Cause e sintomi delle cisti

Ginocchio gonfio Nei soggetti di età avanzata le cisti al ginocchio sono spesso causate dal legamento crociato deteriorato, dal menisco danneggiato oppure da particolari patologie (come l'artrite reumatoide, sinovite, borsite, artrite psoriasica). Queste condizioni favoriscono l'iperproduzione di liquido sinoviale che, a sua volta, fuoriesce dallo spazio nel quale è contenuto (ossia tra le cartilagini di due ossa contigue), causando una patologica estensione di una borsa tendinea. In alcuni casi, queste tumefazioni, provocano intenso rigonfiamento e dolore che si estende fino ad arrivare al muscolo gastrocnemio (chiamato comunemente polpaccio). In quasi tutti i soggetti interessati, invece, la presenza di queste cisti è del tutto asintomatica. Per quanto concerne questi pazienti, la sacca, non essendo trattata adeguatamente, continua indisturbata la sua crescita.

  • Anatomia dell'articolazione dell'anca La borsite dell'anca, detta più esattamente borsite trocanterica, è un processo infiammatorio a carico della borsa sieromucosa del gran trocantere. Su questa tuberosità dell'epifisi prossimale del fem...
  • Articolazione spalla La spalla è un'articolazione complessa importantissima per il normale svolgimento della nostra vita. La usiamo talmente tante volte nell'arco della giornata e nei più svariati modi che, quando ci fa m...
  • Articolazione spalla La spalla è un'articolazione complessa importantissima per il normale svolgimento della nostra vita. La usiamo talmente tante volte nell'arco della giornata e nei più svariati modi che, quando ci fa m...
  • Ossa anatomia Alla base dell'anatomia della spalla ci sono le ossa. Lo scheletro della spalla è composto da tre ossa principali: la scapola, la clavicola e l'omero. Quest'ultimo è l'osso del braccio, mentre la scap...

PlumBand - Banda Elastica Per Danza E Ginnastica - Elastico Da Allenamento Per Ballerine - Fascia Elasticizzata In Varie Misure - Con Borsa E Libretto D’Istruzioni In Inglese (Viola, Normale)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,5€


Conseguenze gravi delle cisti al ginocchio

Cisti gamba É fondamentale ricordare che le cisti al ginocchio non sono tumefazioni maligne ma, nonostante ciò, quando non ci si accorge della loro presenza, spesso la crescita incontrollata può portare gravi conseguenze. Oltre all'intenso dolore che alcune di queste sacche possono causare, ci sono numerosi altri problemi ai quali il nostro organismo è esposto. Come l'evidente rigonfiamento dell'articolazione o, quello considerato più drammatico psicologicamente dal soggetto colpito, la perdita (completa o parziale) della sensibilità di una particolare zona della gamba (o di tutto l'arto inferiore). Questa condizione si presenta perché la cisti inizia a comprimere importanti strutture nervose fondamentali per la sensibilità della gamba. Un'altra grave conseguenza è la rottura della cisti che porta con sé un acuto dolore.


Cisti ginocchio: Come eliminarla

Artroscopia ginocchio Una volta individuata la cisti al ginocchio, il passaggio seguente è l'eliminazione. Per attenuare il dolore, intanto, i medici consigliano antidolorifici o antinfiammatori. Questi ultimi di solito sono costituiti dal cortisone, somministrato in infiltrazioni nella zona interessata. Per quanto concerne l'eliminazione della tumefazione, nel caso sia di pochi millimetri, si interviene tramite artroscopia. In tal caso il liquido contenuto nella sacca viene aspirato tramite un ago inserito nella cavità poplitea. Se invece le dimensioni sono elevate, il chirurgo interviene praticando un'incisione al ginocchio. Se il medico lo ritiene opportuno, un metodo alternativo per la rimozione della cisti è la fisioterapia; grazie a specifiche manovre, il terapista, favorirà il naturale riassorbimento del liquido contenuto nella sacca.



COMMENTI SULL' ARTICOLO