Sindrome del piriforme sintomi

Sindrome del piriforme

La sindrome del piriforme è una patologia di origine neuromuscolare che deriva da una compressione esercitata dal muscolo piriforme sul nervo ischiatico. Questa condizione genera una sintomatologia simile a quella di un'altra patologia, l'ernia del disco intervertebrale. Il nervo ischiatico a livello del gluteo viene in contatto con il muscolo piriforme e a seconda delle varianti anatomiche, di ipertrofia muscolare o di traumi antecedenti a carico del suddetto si viene a generare un conflitto che termina con l'irritazione del nervo ischiatico. Parlando dei sindrome del piriforme sintomi quindi, si tratta di una serie di conseguenze collegate a queste condizioni con una sintomatologia non specifica, ma facilmente individuabile mediante esame clinico che presti particolare attenzione all'anamnesi prossima e remota del soggetto colpito.
Muscolo piriforme

Clamidia self test kit. Test Yourself at Home e ottenere risultati in meno di 15 minuti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Il muscolo piriforme

Localizzazione del dolore Il muscolo piriforme ha delle dimensioni ridotte ed è localizzato profondamente al grande gluteo. Esso ha origine dalla superficie interna dell'osso sacro e si inserisce all'estremità superiore del grande trocantere del femore. Questo muscolo svolge la funzione di abduttore dell'anca, inoltre assiste alla rotazione interna ed esterna della gamba e più in generale partecipa attivamente alla stabilità del bacino in appoggio monopodalico. Il nervo ischiatico o sciatico è il più lungo nervo presente nel corpo umano, ha origine dalla zona lombo-sacrale ed arriva fino al piede, passando posteriormente lungo tutta la gamba e dividendosi nei suoi collaterali. Per quanto concerne i sindrome del piriforme sintomi, essi derivano da un conflitto tra fibre muscolari e nervo ischiatico.

  • Localizzazione del muscolo piriforme Il piriforme è un piccolo muscolo situato in profondità della natica, dietro il grande gluteo e all'inizio della colonna vertebrale inferiore. Si collega alla superficie superiore di ciascun femore, h...

Vital Concept FREE - Integratore contro le Infezioni del tratto urinario e il cistite. Con verga d'oro, betulla bianca, foglie ortica, estratti di mirtillo. 90 capsule, 30 giorni. Fatto in Germania

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,72€


Sindrome del piriforme sintomi

Sindrome del piriforme vs sciatica A riguardo dei sindrome del piriforme sintomi i disturbi si caratterizzano per dolore irradiato lungo i territori percorsi dal nervo ischiatico e in particolare al livello del gluteo a cui si associa formicolio e parestesie. A livello muscolare il dolore può cronicizzare e nei casi più gravi associarsi a limitazione dei movimenti. La sintomatologia dolorosa spesso aumenta nel corso della giornata e durante lo svolgimento delle semplici attività quotidiane come salire le scale e guidare. Migliora invece stando in posizione supina e durante il riposo. Per differenziare questa patologia dall'ernia del disco intervertebrale, bisogna indagare se è presente dolore a livello del rachide nel suo tratto lombare. Un disturbo a livello lombare infatti non è tipico della sindrome del piriforme mentre lo è in tutti i casi di ernia posteriore con compressione delle radici spinali che vanno a confluire nel nervo ischiatico.


Trattamento

Stretching muscolo piriforme Parlando dei sindromi del piriforme sintomi, un approccio globale che integri vari profili terapeutici risulta maggiormente efficace. Stretching e massoterapia sono molto efficienti. Lo stretching va infatti a ridurre la tensione generata da muscolo piriforme migliorando l'entità del conflitto con il nervo ischiatico. Il massaggio con tecniche specifiche migliora la vascolarizzazione e diminuisce l'ipertono muscolare. Molto utili sono anche gli impacchi di acqua fredda per 15 minuti ogni 4 o 5 ore perché hanno infatti effetto analgesico e antinfiammatorio. A livello farmacologico sono di aiuto i FANS che specialmente in fase acuta riducono sensibilmente dolore e infiammazione. Si usa inoltre la tossina botulinica in tutti quei casi dove è maggiore la componente di spasmo del muscolo. Va sottolineato che la terapia deve essere eseguita da personale qualificato e sempre dopo consiglio di un medico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO