Candidosi orale, sintomi e cure

Cos' la candidosi orale

La candidosi o candidiasi una patologia micotica provocata dal micete Candida Albicans. Come ogni fungo, la Candida Albicans attecchisce alle mucose orali, dove sussistono le condizioni ideali per la sua sopravvivenza e replicazione: calore e umidit sono i fattori fondamentali. Solitamente la candidosi orale si instaura quando il soggetto presenta un abbassamento delle difese immunitarie per terapie antibiotiche, depressione fisica, infezioni concomitanti, nei pazienti affetti da AIDS o nei soggetti che hanno seguito terapie con farmaci immunosoppressori. La Candida Albicans un fungo saprofita dell'organismo, ovvero sempre presente sulle mucose ma prende il sopravvento e si replica, creando la patologia, quando si verificano carenze immunitarie. Anche diabete mellito e gravidanza possono facilitarne la comparsa.
Esempio di candidosi orale

Epistassi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0,99€


I sintomi della candidosi orale

Tipica candidosi orale<p /> Nonostante la candidosi tenda a colpire maggiormente le mucose vaginali, il cui ambiente perfetto per una questione di pH, in casi di particolare debilitazione e depressione immunitaria la Candida Albicans pu espletare la patologia anche sulle mucose orali. La manifestazione sintomatologica caratterizzata da un'invasione di lingua, gengive e mucose con chiazze giallo/biancastre dolenti: la diffusione tanto pi diffusa quanto pi il soggetto debilitato.

Essendo dolorose, le lesioni da candidosi orale possono rendere difficile la masticazione e la deglutizione, comportando una difficolt oggettiva ai pasti. Solitamente le mucose invase da Candida Albicans risultano anche fortemente infiammate e doloranti, per cui non improbabile che un alone rossastro contorni le chiazze giallo-biancastre. Anche l'alito viene alterato dalla presenza della Candida.

  • candidosi orale La candidosi orale causata da miceti del genere Candida ed la pi diffusa infezione micotica del cavo orale. Nella stragrande maggioranza dei casi l'agente che causa la malattia la Candida albic...
  • Lingua candida orale La candidosi orale si presenta molto spesso nei neonati, anche se non infrequente la sua manifestazione in adulti con basse difese immunitarie (ad esempio sieropositivi o affetti da tumore) oppure n...

Le compresse di L-Lisina da 750mg - Azione anti-virale, booster immunitario, assicura ossa sane e riduce l'ansia &#8211; Compresse 750mg x 50 in flacone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,9€
(Risparmi 4,7€)


Candidosi orale: diagnosi e terapia

Candidosi orale del palato<p /> La candidosi orale viene diagnosticata attraverso il prelievo di un campione di materiale biancastro dalla bocca, che viene analizzato al microscopio per evidenziare la presenza del micete. Una volta ottenuto il responso che permette al medico di emettere una diagnosi di certezza, la terapia prevede l'utilizzo di antimicotici per via orale, per un minimo di 40 giorni. La lunga terapia dovuta alla grande resistenza del micete, favorito dall'ambiente buccale perfetto per la sua sopravvivenza. Nel caso della candidosi orale vengono solitamente associati anche fermenti lattici i quali non agiscono direttamente sulla Candida Albicans ma intervengono sull'equilibrio gastro-enterico, ristabilendo una barriera protettiva naturale. inoltre importante evitare cibi irritanti o piccanti che peggiorerebbero la sintomatologia.


Candidosi orale, sintomi e cure: Prognosi e prevenzione della candidosi orale

Candidosi orale lingua<p /> Nei soggetti adulti e in buona salute la candidosi orale un problema inesistente perch colpisce solo soggetti debilitati, anziani o neonati. La prognosi sempre benigna, tranne nei casi dei soggetti affetti da AIDS, a fronte per di una terapia di lunga durata ma poco impegnativa. Nel frangente in cui si affetti da candidosi orale fondamentale evitare il contatto delle mucose infette con oggetti in comune ad altre persone, onde evitare un possibile rischio di contaminazione. Il paziente stesso con candidosi orale dovrebbe utilizzare stoviglie monouso in modo da evitare di autocontagiarsi a causa di piatti o bicchieri non lavati e sterilizzati adeguatamente. Infine, anche i baci dovrebbero essere evitati fino a guarigione completa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO