Dolore muscolare braccio destro

Anatomia del braccio destro

Il dolore muscolare braccio destro è un evento debilitante che, quando accade nella vita delle persone, limita le azioni di tutti i giorni. Il braccio è un organo ampiamente vascolarizzato con strati muscolari, fasci di nervi, tendini ed ossa, per questo motivo il dolore al braccio destro può essere causato da diversi fattori. Generalmente desta meno preoccupazione del dolore al braccio sinistro che può essere, tra le altre cose, indice di attacco cardiovascolare. Sebbene generi meno preoccupazione, il dolore può essere di diversa natura: localizzato o generalizzato, intermittente o continuativo. Appare chiaro quindi che il dolore al braccio destro non è specifico ma è attribuibile a cause diverse come: epicondilite, stiramento muscolare, artrosi cervicale, scoliosi o ancora tendinite del plesso sovraspinoso. E' importante che il vostro medico cerchi la causa sottostante al dolore e curi precocemente essa.
Dolore al braccio

Bezzee Sports Tutore per Gomito del Tennista Golfista Gomitiere, Fascia Avambraccio Regolabile in Neoprene, taglia unica, Nero - Tennis, Squash, Badminton, Ping Pong.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,94€
(Risparmi 18,05€)


Epicondilite

trattamento epicondilite L'epicondilite, è un dolore localizzato nell'epicondilo (gomito), che rende impossibili azioni quotidiane come versare l'acqua in un bicchiere. In gergo viene chiamato "gomito del tennista" perché è un'infiammazione che colpisce chi pratica questo sport. Il sovraccarico di lavoro dell'epicondilo, genera un dolore al braccio che si può ripercuotere in alcuni casi, in una cervicalgia. Per capire se si è affetti da epicondilite, basta eseguire la palpazione dell'epicondilo e percorrere con il tatto il medesimo tendine, sino all'articolazione radiale. Se si incontrano dei cordoni mialgici, viene confermata la diagnosi. L'epicondilite è una patologia ostica da curare. Vanno somministrati antiinfiammatori non steroidei (FANS) che però non sono sufficienti. Per avere una cura sicura, si deve allontanare la causa di epicondilite, in tal caso la racchetta da tennis o un lavoro manuale persistente.

  • Esempio di cisti tendinea La cisti tendinea piede è una protuberanza che si forma in prossimità della guaina che contiene i tendini del piede e al suo interno c'è la stessa struttura del liquido presente nel tendine stesso. Il...
  • Infiammazioni Che cos'è un'infiammazioneL'infiammazione, o flogosi, è l'insieme dei processi locali con cui il corpo risponde all'azione di agenti patogeni, dannosi per i tessuti.La flogosi riguarda tutte le ...
  • infiammazione cervicale La cervicalgia, meglio nota come cervicale, indica un dolore al collo che può estendersi alla base posteriore del cranio e ha una durata temporale variabile, a seconda dei casi. Si tratta di un distur...
  • L'importante parametro della PCR La proteina C-reattiva (PCR) è un importante parametro tra quelli ricercati nell'analisi del sangue. La sostanza è prodotta nel fegato e, in condizioni di salute, si trova in piccolissime quantità nel...

Bracciale per il trattamento del gomito del tennista e del golfista, per il trattamento dell'epicondilite, utilizzato a Wimbledon, anti-sudore, ipoallergenico (senza neoprene, senza lattice), marca: 4DflexiSPORT, blu royal, taglia unica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,6€


Artrosi cervicale e brachialgia

Brachialgia Sebbene il braccio destro non sia coinvolto direttamente nell'artrosi cerebrale, la brachialgia è una conseguenza che si verifica facilmente a seguito di essa. Si accusa un forte dolore al braccio destro che spesso non è localizzato nella parte alta o bassa. Comincia con qualche dolenzia generalizzata ed è più marcato quando si fanno movimenti particolari come: estendere il braccio verso l'esterno o alzarlo sopra alla testa. La brachialgia, è dovuta allo schiacciamento o all'irritazione di un nervo spinale del collo. Il dolore cervicale si origina per un artrosi del collo, si irradia al braccio destro e provoca indebolimento e perdita di forza muscolare del braccio. E' pericolosa perché viene curata con dei blandi antidolorifici senza sondare la causa primaria. Il dolore poi aumenta, provocando formicolii e percezione di scosse elettriche a mano e braccio che possono far perdere il controllo della presa di mano.


Dolore muscolare braccio destro: Dolore al braccio post mastectomia

dolore braccio destro Le donne che sono state operate di mastectomia, oltre all'intervento di asportazione della mammella, subiscono anche lo svuotamento linfonodale sottoascellare. Questo tipo di intervento è uno dei più dolorosi nel post operatorio, e la donna deve prestare molta attenzione ai movimenti che esegue con il braccio. Il braccio destro nel caso di mastectomia destra sarà un arto dove il dolore potrà rimanere sino a tre anni successivi l'intervento. Le pazienti descrivono il dolore come una frustata che scende dal cavo ascellare sino al palmo della mano; a volte questo dolore è talmente forte che anche un minimo spostamento del braccio provoca scosse lancinanti. La sensazione percepita è dovuta all'indurimento dei vasi linfatici che essendo stati "infastiditi" si irritano. Il maggior benessere non è rilasciato da antidolorifici, bensì da antibiotici e ghiaccio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO