Pcr esami sangue

Cosa indica la PCR nell'esame del sangue

La proteina C-reattiva (PCR) è un importante parametro tra quelli ricercati nell'analisi del sangue. La sostanza è prodotta nel fegato e, in condizioni di salute, si trova in piccolissime quantità nel sangue. La sua concentrazione, invece, aumenta notevolmente quando nell'organismo sono in atto dei processi infiammatori. I valori della PCR negli esami del sangue possono salire molte volte oltre quelli normali in caso di infezioni batteriche, gravi traumi, vari tipi di infiammazioni, interventi chirurgici e forme tumorali. Questo esame non rivela il punto dell'organismo in cui ha sede l'infiammazione, non permette diagnosi ma indica la presenza di un'infiammazione che suggerisce altre indagini mediche. La ricerca della PCR può essere utile per scoprire o controllare patologie come: infezioni da funghi, infezioni batteriche gravi (sepsi) o malattie infiammatorie pelviche (PID).
L'importante parametro della PCR

Misuratore di Pressione Arteriosa Ricaricabile Ozeri CardioTech BP6T, Versione da Viaggio con Indicatore di Ipertensione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€


Come si interpreta il livello di PCR nel sangue

Il medico spiega ai pazienti i valori della PCR<p /> Il controllo costante dei livelli di PCR negli esami del sangue viene utilizzato per verificare l'efficacia della terapia in patologie infiammatorie croniche come: artrite, malattie autoimmuni come il lupus, infiammazioni dell'intestino. I valori di PCR inizialmente aumentano per poi diminuire più velocemente in confronto alla VES (velocità di eritrosedimentazione), altro parametro che rivela un'infiammazione. L'esame della PCR è anche impiegato per definire le probabilità di patologie coronariche ed infarto cardiaco benché abbia il limite di essere soltanto uno dei vari fattori di rischio. Un metodo più preciso ed affidabile per valutare i rischi di malattie cardiache è quello della proteina C-reattiva ad alta sensibilità (hs-CRP). Livelli minori di 1 mg/l indicano un rischio basso; valori tra 1 e 3 mg/l rivelano un rischio medio; livelli maggiori di 3 mg/l indicano un rischio elevato.


  • Esami clinici Gli esami clinici sono uno strumento diagnostico fondamentale per capire cosa accade nel nostro organismo. E' bene tenere sempre sotto controllo la propria salute effettuando annualmente un esame del ...
  • La ves misura i globuli rossi Ves è l'acronimo di velocità di eritrosedimentazione: con questa formula ci si riferisce alla velocità di sedimentazione degli eritrociti, comunemente noti come globuli rossi, cellule fondamentali per...
  • Globuli rossi ossigeno La sigla RBC indica gli eritrociti, ossia i globuli rossi presenti nel sangue. Gli eritrociti contengono l'emoglobina, proteina che si lega all'ossigeno, trasportandolo dai polmoni agli organi e ai te...
  • Globuli rossi microscopio I globuli rossi sono le cellule del nostro sangue. La loro funzione principale è quella di trasportare l'ossigeno dai polmoni ai tessuti e l'anidride carbonica dai tessuti ai polmoni. Il nome scientif...

Strisce per testare le infezioni del tratto urinario, 120 strisce, rileva leucociti, nitriti e pH, strisce per l&#8217;analisi delle urine a casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,6€


Le malattie associate agli alti valori di PCR

Il medico controlla regolarmente la PCR dei pazienti<p /> Se la PCR negli esami del sangue supera gli 8 mg/l molto probabilmente è presente nell'organismo una severa infezione o infiammazione che richiede ulteriori analisi. Alti valori di PCR possono essere rivelatori di una patologia come: appendicite, artrite, linfoma, lupus eritematoso, pancreatite ed altre infiammazioni dell'apparato digerente, tubercolosi. Oltre al rischio di infarto i valori elevati di PCR comportano un maggiore rischio di tumori al colon. L'esito dell'esame di ricerca della proteina C-reattiva è influenzato dall'assunzione di FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) come l'ibuprofene, pillola anticoncezionale, statine e paracetamolo. L'obesità e la gravidanza sono altri fattori che possono alterare il risultato dell'esame della PCR. Il medico può prescrivere un test periodico della PCR anche per tenere sotto controllo i danni provocati al cuore da un infarto e un'infezione dopo un intervento.


Pcr esami sangue: PCR e rischio di patologie cardiovascolari

PCR e rischio cardiovascolare<p /> La ricerca della PCR nell'esame del sangue è utile come marker cardiovascolare negli individui con medi livelli di rischio (15-20%) di essere colpiti da un attacco cardiaco nei successivi 10 anni. Secondo l'American Heart Association il calcolo viene eseguito comprendendo lo stato di salute al momento presente, la storia clinica della famiglia e lo stile di vita (alimentazione, sonno, attività fisica, fumo, stress ecc.). L'esame della PCR non è attendibile per le persone con basso rischio di ammalarsi di malattie di cuore. I pazienti che corrono un rischio elevato devono preoccuparsi di agire per ridurlo, qualunque sia il livello di PCR. Tra le altre malattie legate agli alti valori di proteina C-reattiva c'è il diabete di tipo II, la polmonite, la vasculite, le patologie dei tessuti connettivi e della cute.


  • pcr valori Quando si manifesta l'aumentare dei pcr valori? Le cause possono essere varie. Le infezioni batteriche e fungine, immuno
    visita : pcr valori
  • pcr esami del sangue La sigla PCR sta per Proteina C-Reattiva (o C-Reactive Protein) ed indica una specifica proteina prodotta dal fegato, mi
    visita : pcr esami del sangue

COMMENTI SULL' ARTICOLO