Bruciore intimo maschile

Bruciore intimo maschile: le cause

Il bruciore intimo maschile ha un'insorgenza spesso improvvisa perché costituisce il sintomo di una problematica a monte. Il fastidio viene frequentemente trascurato perché si pensa a qualcosa di momentaneo e passeggero, ma va invece tenuto in alta considerazione perché è quasi sempre la manifestazione di un problema più importante.Esso compare soprattutto durante l'atto mintorio per contatto diretto tra le mucose infiammate ed irritate e l'urina; il bruciore intimo maschile è infatti molto spesso provocato da cistiti, uretriti, prostatiti, malattie veneree (sifilide, gonorrea, herpes, condilomi genitali), calcoli, balanite, diabete e più raramente da allergie o dermatiti localizzate. Per quanto il sintomo sia spesso unico, in alcuni casi si associa ad altre manifestazioni, tra cui il prurito e il dolore.
dolore intimo maschile

Calendario mestruazioni gratis Ladytimer

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


Sintomi del bruciore intimo maschile

anatomia maschile I sintomi associati al bruciore intimo maschile, che è già di per sè un sintomo, sono dipendenti dalla patologia di partenza che lo ha scatenato. Solitamente quando compare il bruciore intimo maschile vi è uno stato infiammatorio acuto che comporta necessariamente bruciore, dolore e spesso anche prurito. Se la patologia di base riguarda la vescica (cistite) o l'uretra (uretrite) si può anche associare la perdita di sangue durante l'atto mintorio (ematuria) o una certa difficoltà ad urinare (disuria). In casi particolarmente trascurati, in cui subentra anche un'infezione, si può assistere alla perdita di pus e ad un impellente bisogno di urinare che, però, è associato ad una piccola quantità di urine emesse. I rapporti sessuali, oltre ad essere sconsigliati, possono risultare dolorosi e comportare un'eiaculazione algica.

  • bruciore intimo interno Il bruciore intimo interno è un disturbo molto fastidioso che condiziona la vita quotidiana di chi ne viene colpito. Prevalentemente è il sesso femminile che oltre al bruciore manifesta sintomi come i...

Cutered Sport Gel Intimo Equilibrio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14€


Esami diagnostici di routine

Raccolta delle urine per esame Quando si lamenta un bruciore intimo maschile è importante richiedere al più presto una visita presso il proprio medico di famiglia. Con molta probabilità lo stesso, poi, potrebbe indirizzare il paziente verso una visita specialistica da un urologo, oppure richiedere esami di routine, quali: esami delle urine, urinocoltura, esami del sangue. Dopo un'attenta visita clinica che possa attestare l'assenza di sintomi esterni, come dermatiti, escoriazioni o infezioni da malattie veneree, il medico richiederà al paziente la raccolta delle prime urine del mattino, da cui si potranno ottenere diversi riscontri, sia patologici che fisiologici. L'esame delle urine metterà in evidenza eventuali infezioni batteriche, micotiche e stati infiammatori, indicandone anche l'origine.


Terapia del bruciore intimo maschile

bruciore intimo maschile La terapia del bruciore intimo maschile non si focalizza sul bruciore stesso ma sulla malattia che l'ha provocato, per cui l'uso dei farmaci o di eventuali cure lenitive sarà esclusivamente riferito alla patologia di base che, guarendo, comporterà indirettamente una riduzione del bruciore.Se la problematica alla base del bruciore intimo maschile è un'infezione batterica, verranno prescritti antibiotici specifici dopo un'urinocoltura; se invece la patologia scatenante il bruciore intimo è una malattia venerea, la terapia sarà adeguata alla patologia diagnosticata. Gli antimicotici vengono prescritti solo in presenza di Candida Albicans o di infezioni da funghi e lieviti, mentre se il bruciore è scatenato da calcolosi, uretriti e cistiti puramente infiammatorie, la terapia mirerà ad un antinfiammatorio generico, spesso anche associato ad un antibiotico specifico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO