Otite esterna

L'otite esterna

L'otite esterna è una malattia che coinvolge la parte esterna del condotto uditivo e che si può manifestare anche sulla parete esterna del timpano. Si tratta di un'infiammazione spesso di tipo grave e doloroso, che ha un esordio lento o molto rapido, a seconda delle cause. Il condotto uditivo si mostra gonfio e arrossato, talvolta fino ad essere completamente ostruito. La pelle può manifestare delle zone eczematose e desquamanti e ci può essere anche la presenza di pus e di secreti, che peggiorano la situazione. Il quadro clinico è completato dal dolore, che in molti casi è acuto e porta il soggetto a richiedere l'intervento dei sanitari. Tutte le fasce di età sono colpite dall'otite esterna, anche se ci sono fattori predisponenti, soprattutto nei bambini e negli anziani. Un'otite esterna che si manifesta in modo ciclico può essere il campanello d'allarme che fa pensare alla presenza di alcune malattie croniche.
Otite

Doc' s Proplugs protezione orecchie Taglia M Ventilato chiara tappi per le orecchie Ear Plugs

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€


Le cause dell'otite esterna

Orecchio dolorante L'otite esterna può essere causata da una serie di problematiche, tra cui la presenza di batteri, o anche di virus, come l'herpes. Il condotto uditivo però ha una conformazione tale per cui è possibile che il dolore e la tumefazione sia causate dalla presenza di micosi o eczemi, che intaccano la pelle, anche la membrana timpanica, causando forte dolore, desquamazione della cute, fastidio anche durante il sonno. I sintomi presenti dipendono prettamente dalla causa scatenante la patologia. Nella maggior parte dei casi però l'otite esterna porta ad un elevato dolore, associato a gonfiore del condotto uditivo. Nel caso in cui l'orecchio sia affetto da un virus o dalla presenza di batteri, allora i sintomi comprendono anche la produzione di pus, che si può notare anche al di fuori del condotto. Spesso il dolore aumenta masticando, o muovendo la mandibola. Molte persone hanno dolore diffuso in tutta la zona attorno all'orecchio e non riescono a sentire in modo corretto.

  • Cavità auricolare infiammata Quella esterna è una forma di otite particolarmente fastidiosa, poiché oltre al classico orecchio gonfio si manifesta con sintomi piuttosto forti come dolore e febbre alta. Questa infezione deriva da ...
  • Modello anatomico del labirinto La labirintite è una patologia che interessa l'orecchio e causa intense vertigini e difficoltà di equilibrio. Consiste nell'infiammazione del labirinto, la parte dell'orecchio interno che controlla il...
  • Otite L'otite è un'infiammazione più o meno grave dell'orecchio. Quella esterna interessa il condotto uditivo e si manifesta come un'irritazione, ad opera di una cattiva igiene personale ed infezioni delle ...
  • Otite esterna L'otite è un'infiammazione del condotto uditivo provocata in genere da virus e batteri. Si manifesta soprattutto nel periodo estivo, quando piscine e mare sono presi d'assalto: l'acqua contaminata, in...

ASPEN - Collare Cervicale Bivalve Con Doppia Regolazione In Altezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 176,8€


Curare l'otite

Orecchio La cura dell'otite dipende dalle cause della malattia. Se si tratta di un'otite batterica, allora l'uso di antibiotici può risolvere la problematica in tempi brevi. Nel caso in cui la presenza di un virus porti a soffrire di otite è invece necessario utilizzare dei farmaci antivirali. Contro micosi ed eczemi si usano apposite pomate locali, anche se in alcuni casi è necessario intervenire con cure specifiche, alcune delle quali devono essere somministrate sotto diretto controllo medico. In linea generale in caso di otite è importante mantenere il canale uditivo pulito, in modo da rimuovere buona parte dei patogeni presenti. Contro il dolore si utilizzano anche appositi farmaci in gocce, da introdurre nell'orecchio. L'uso di antiinfiammatori e di antidolorifici può essere consigliato nei casi di dolore molto intenso e prolungato nel tempo.


Otite esterna: Fattori predisponenti

Otite bambini La maggior parte delle otiti esterne sono causate da batteri, che si insinuano nel condotto uditivo. Ci sono una serie di comportamenti che possono causare l'acuirsi del problema, o il ripresentarsi nel corso dei mesi. Uno di questi è una scorretta produzione di cerume, che è assente o particolarmente ricco. Sotto questo punto di vista una corretta pulizia dell'orecchio può essere risolutiva, evitando detergenti eccessivamente aggressivi, che possono essere essi stessi la causa dell'otite. L'otite tende a presentarsi frequentemente tra coloro che vanno spesso in piscina, o che vivono in ambienti caldi e umidi. Questo perché da un lato l'umidità che si annida all'interno dell'orecchio può essere un buon terreno di coltura per i batteri; dall'altro lato la regolare pulizia dell'orecchio rimuove parte del cerume, che fa da barriera contro buona parte degli agenti patogeni. Chi soffre di diabete tende ad essere attaccato più spesso dall'otite.



COMMENTI SULL' ARTICOLO