Otite

Cos'è l'otite?

L'otite è un'infiammazione del condotto uditivo provocata in genere da virus e batteri. Si manifesta soprattutto nel periodo estivo, quando piscine e mare sono presi d'assalto: l'acqua contaminata, infatti, è il principale veicolo di propagazione della patologia. A seconda del tratto di condotto interessato dall'infiammazione, l'otite si classifica in otite esterna, media e interna. La prima tipologia, chiamata anche otite del nuotatore, riguarda soprattutto le cellule epiteliali che rivestono il condotto uditivo esterno. All'inizio compare sotto forma di fastidioso prurito all'interno dell'orecchio, per poi trasformarsi in dolore più o meno forte, che si acutizza durante la masticazione o toccando l'orecchio stesso. Individuata la causa scatenante, si cura con antibiotici o antivirali.
Otite esterna

Les otites - Leurs causes et les meilleurs traitements naturels

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


Otite media e interna

Visita con otoscopio Molto diffusa nei bambini, l'otite media si manifesta nel tratto di condotto compreso tra la membrana del timpano e l'orecchio interno. La maggior parte delle volte è la conseguenza di un forte raffreddore: l'infiammazione delle vie respiratorie, infatti, si estende fino alla tromba di Eustachio e da lì arriva all'orecchio medio. I sintomi di questa patologia sono un forte dolore all'orecchio accompagnato da febbre, mal di gola e naso chiuso. Talvolta a questi è associata anche l'emissione di pus. Se l'otite media non viene adeguatamente curata può provocare anche danni gravi, come perforazione del timpano, abbassamento dell'udito e acufeni. Viene diagnosticata in vari modi: esame audiometrico, timpanometria, timpanogramma e, soprattutto, con l'otoscopia, che permette vedere l'interno del condotto uditivo medio.

  • Cavità auricolare infiammata Quella esterna è una forma di otite particolarmente fastidiosa, poiché oltre al classico orecchio gonfio si manifesta con sintomi piuttosto forti come dolore e febbre alta. Questa infezione deriva da ...
  • Modello anatomico del labirinto La labirintite è una patologia che interessa l'orecchio e causa intense vertigini e difficoltà di equilibrio. Consiste nell'infiammazione del labirinto, la parte dell'orecchio interno che controlla il...
  • Otite L'otite è un'infiammazione più o meno grave dell'orecchio. Quella esterna interessa il condotto uditivo e si manifesta come un'irritazione, ad opera di una cattiva igiene personale ed infezioni delle ...
  • parotite La parotite o, più precisamente, parotite epidemica è una patologia che colpisce, nella larga maggioranza dei casi, bambini o adolescenti. Tale malattia è più conosciuta alla gente comune con la denom...

Otite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


Otite interna o labirintite

Vertigini e confusione Consiste nell'infiammazione del labirinto, ossia di una piccola parte dell'orecchio interno che contiene gli organi che regolano il mantenimento dell'equilibrio e l'ascolto di rumori e suoni. Non è ancora completamente chiaro quali siano le cause dell'infiammazione, ma il campo si restringe sostanzialmente a infezioni come gli orecchioni, violente reazioni allergiche, elevati livelli di stress e meningite. La labirintite è caratterizzata dalla presenza di fortissime vertigini, nausea e mal di testa talvolta accompagnati da nigstagmo e perdita dell'udito. Può essere acuta se si manifesta all'improvviso in un solo orecchio, oppure cronica. Quest'ultima ha sintomi più lievi rispetto a quella acuta ma il decorso è di circa un mese. Gli accertamenti si fanno tramite risonanza magnetica o tac, dopodiché vengono somministrati antibiotici o antinfiammatori per eliminare le cause scatenanti.


Otite barotraumatica e miringite

Evitare otite barotraumatica Quando si fa un viaggio in aereo può capitare di avvertire un forte mal d'orecchie dovuto al repentino cambiamento di altitudine; parimenti lo stesso male può manifestarsi quando si eseguono in maniera errata le immersioni subacquee. In entrambi i casi il dolore all'orecchio è dovuto alla variazione tra la pressione atmosferica e quella all'interno dell'orecchio medio: normalmente, infatti, le due pressioni sono uguali, ma se quella esterna aumenta e la tromba di Eustachio non compensa, la depressurizzazione del timpano provoca un'otite barotraumatica, che si manifesta con dolore localizzato, ipoacusia e ronzio all'orecchio. La miringite, invece, è un dolore intenso e improvviso causato da piccole vescicole che si formano sulla membrana del timpano. Di solito ha un decorso di pochi giorni e si cura con antibiotici.




COMMENTI SULL' ARTICOLO