Trigemino cervicale

Nervo trigemino e cervicale

Il nervo trigeminio è un grosso nervo cranico a tre rami, che si biforca simmetricamente sulla destra e sulla sinistra della testa e in asse mediano al naso, arrivando a coprire una vasta area del volto e interessando fronte e guance fino alle mascelle. Se si infiamma dà luogo a una dolorosa sindrome chiamata nevralgia del trigemino. I motivi scatenanti non sono conosciuti ma spesso l'evento acuto si verifica in seguito a una scorretta e involontaria stimolazione del nervo. Un colpo al viso o alla testa, un movimento sbagliato o, in alcuni casi, semplicemente l'aver preso freddo o umidità. Quando questa infiammazione dolorosa è abbinata a una precedente o contemporanea cervicale si parla di nevralgia trigemino cervicale che altro non è che l'infiammazione sia del nervo cranico sia delle vertebre cervicali. Abbinate, queste due patogie, risultano molto dolorose e piuttosto invalidanti tanto da richiedere, se non recedono spontaneamente entro qualche ora con un po' di riposo ed un analgesico da banco, il consulto del medico.
Anatomia del nervo trigemino

AMPLIFICATORE ACUSTICO DIGITALE ENDOAURICOLARE INVISIBILE | APPARECCHIO ACUSTICO MIGLIORA LA FUNZIONE UDITIVA | SUONI UDITO ORECCHIO | BATTERIA INCLUSA | MANUALE IN ITALIANO (Orecchio SX)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 129,99€
(Risparmi 20€)


I sintomi della sindrome trigemino cervicale

Localizzazione del dolore La nevralgia trigemino cervicale esordisce, di solito, improvvisamente. Il dolore al collo può essere preesistente e cronico e pare che i pazienti abituati al fastidio cervicale siano anche più predisposti a sperimentare la nevralgia trigeminale. Nella maggior parte dei casi non c'è una precisa causa scatenante. Improvvisamente il dolore si presenta acuto, simile a una scarica elettrica e parte dalla nuca per irradiarsi verso l'orecchio, la guancia e la mascella. Solitamente la nevralgia del trigemino interessa un solo lato del viso. E' molto raro che si presenti contemporaneamente da ambo i lati. L'abbinamento di dolore al collo più la nevralgia può dare sintomi piuttosto importanti. Mal di testa, difficoltà a compiere movimenti fluidi con collo e capo, mal di denti e di orecchio soprattutto dal lato interessato, intolleranza a luci e rumori, difficoltà a tenere gli occhi aperti e dolori piuttosto intensi sulla parte del viso colpita. Questa serie di disturbi può far scatenare anche la nausea e, in alcuni casi, uno stato d'ansia legato alla preoccupazione e alla difficoltà di sopportazione del dolore.

  • Donna con cefalea Le nevralgie facciali sono dovute ad un'irritazione del nervo trigemino che porta ad una sintomatologia di entità alquanto consistente e debilitante. Le nevralgie facciali si distinguono in due tipi: ...
  • Nevralgia trigenimo Molti e diversi sono i nevralgia sintomi. All'inizio possono essere improvvisi o partire lentamente per poi crescere con l'avanzare del tempo. Si manifestano in modo molto acuto con fitte lancinanti, ...
  • infiammazione cervicale La cervicalgia, meglio nota come cervicale, indica un dolore al collo che può estendersi alla base posteriore del cranio e ha una durata temporale variabile, a seconda dei casi. Si tratta di un distur...

Massaggiatore per il collo - per curare il collo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,97€


Come si affronta una nevralgia trigemino cervicale

Dolore trigemino cervicale In presenza di forti dolori e sintomi riconducibili a una nevralgia trigemino cervicale la prima cosa da fare è riposare al buio per qualche ora e assumere l'abituale analgesico che il proprio curante ha prescritto per la cervicale. Se entro poche ore i sintomi non migliorano è d'obbligo consultare un medico o il pronto soccorso. E' possibile che, per ottenere una diagnosi precisa, si richieda una TAC, anche se solitamente basta una visita obiettiva. Solitamente per risolvere la crisi acuta si instaura una terapia farmacologica adeguata, a base di analgesici e antinfiammatori, che risolve i sintomi in breve tempo, riportando il paziente a una condizione di benessere e alla possibilità di svolgere le sue abituali attività mentre la cura antinfiammatoria, in qualche giorno, curerà la patologia di base. Risolta la crisi acuta, però, bisognerà pensare seriamente all'eventuale prevenzione di recidive. In questo caso il medico potrà consigliare delle sedute di fisioterapia e dare delle indicazioni per uno stile di vita più corretto. Solo in casi estremamente gravi e laddove si riscontri un serio danno al nervo trigemino è possibile che venga proposta la soluzione chirurgica.


Trigemino cervicale: Terapie coadiuvanti

Risonanza magnetica Una volta risolta la fase acuta seguendo le indicazioni del proprio medico di fiducia o dello specialista neurologo è possibile mettere in atto alcune strategie per scongiurare la ricaduta. Una buona idea è rivolgersi a un fisioterapista per qualche seduta di riabilitazione delle vertebre cervicali. Solitamente si tratta di massaggi, manipolazioni o sedute di cosiddetta terapia del caldo. Contro la nevralgia trigemino cervicale è anche utile imparare a gestire lo stress e la tensione. Spesso i nervi contratti di collo e spalle contribuiscono in larga misura a scatenare le crisi dolorose. Iscriversi a un corso di yoga, che aiuta anche a riequilibrare la postura, può essere utile. Così come molto utili sono la ginnastica dolce correttiva mirata e la ginnastica posturale. Evitare di stare seduti alla scrivania in maniera scorretta e, quando possibile, concedersi una pausa di qualche minuto per muoversi, fare due passi o qualche veloce esercizio di stretching per collo e braccia. Avere un sonno regolare e praticare un po' di attività fisica sono altri comportamenti importanti per scongiurare il ripetersi dell'evento nevralgico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO