Dieta gruppo sanguigno

Cos'è la dieta gruppo sanguigno

Si sente parlare molto frequente di dieta gruppo sanguigno, ma di cosa si tratta? La dieta gruppo sanguigno è conosciuta come la "dieta del dottor Piero Mozzi". Lo scopo che si prefigge è di migliorare fortemente lo stato di salute delle persone in maniera semplice e naturale. Mai come in questo caso il proverbio "siamo quello che mangiamo" colpisce nel segno. Difatti la dieta gruppo sanguigno è un programma alimentare ideato da un naturopata, secondo cui una persona può mangiare soltanto determinati alimenti in base al proprio gruppo sanguigno così da evitare intolleranze, problemi digestivi, diabete e altre malattie correlate ad un inappropriato utilizzo di cibi. A seconda del gruppo sanguigno (A,AB,B,O) vengono consigliati gli alimenti di cui nutrirsi per ottenere più energia e uno stato di salute più sano.
Provette di sangue

La dieta del dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,5€


La dieta gruppo sanguigno funziona?

Cibo Attorno ai benefici offerti dalla dieta gruppo sanguigno c'è ancora molto scetticismo. Mentre da una parte c'è chi ostenta i vantaggi della dieta mediterranea, dall'altra c'è chi professa la necessità di progettare una dieta personalizzata in base al proprio gruppo sanguigno, poiché gli alimenti, una volta ingeriti, provocano reazioni chimiche in relazione al tipo di sangue che si possiede. Un corretto programma alimentare consente al soggetto di perdere peso senza grandi sacrifici, digerire con facilità i cibi senza avvertire un senso di pesantezza, sentirsi più energici e attivi. Il sangue rappresenta il sistema immunitario che caratterizza ogni individuo. Ci sono persone che ingerendo il medesimo alimento reagiscono differentemente. La risposta è nel sistema immunitario e nel sangue.

  • alimenti La dieta del gruppo sanguigno si fonda sulle considerazioni e gli studi del dottor Peter D’ Adamo che, alla fine degli anni ’90, iniziò a mettere in pratica alcuni regimi dietetici che hanno come base...
  • Rappresentazione malattie autoimmuni Il termine connettivite indifferenziata è in realtà abbastanza vago: viene utilizzato in medicina per raggruppare in un'unica area diagnostica tutte le malattie autoimmuni che interessano il tessuto c...
  • Esami del sangue La s-proteina c reattiva fu scoperta dai due studiosi Tillet e Francis nel 1930. I due scienziati individuarono questa molecola nel siero di pazienti affetti da polmonite da pneumococco. Si arrivò poi...
  • Esami del sangue L' esame del sangue o esame ematico è probabilmente uno dei più diffusi e richiesti, perché attraverso il sangue si riescono a individuare con precisione le sostanze che circolano nel corpo e il loro ...

La vera dieta dei gruppi sanguigni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,9€


Come iniziare dieta gruppo sanguigno

Caso di allergia da cibo Per iniziare la dieta gruppo sanguigno è necessario conoscere il gruppo sanguigno di appartenenza, sottoponendosi ad un semplice prelievo di sangue. I gruppi sanguigni sono quattro: A, B, AB, 0. A ciascun gruppo sanguigno vengono associate delle proprietà. Le sostanze nutritive possono beneficiare l'individuo, ma anche ritenersi responsabili di diverse patologie. Il cibo quotidianamente entra a contatto con l'organismo. Se il sistema immunitario non è programmato per tollerare le sostanze contenute in un determinato alimento, automaticamente l'organismo non le supporta manifestando nei casi più gravi allergie alimentari. Per procedere con la dieta gruppo sanguigno è fondamentale apprendere gli alimenti che ogni gruppo sanguigno può ingerire con l'esclusione di quelli ritenuti dannosi per il normale funzionamento dell'apparato digerente.


Dieta gruppo sanguigno: I cibi dei gruppi sanguigni

Banco della frutta Il "gruppo sanguigno A" richiede un'alimentazione variegata a base di frutta, verdura e legumi dove attingere le proteine, perché il suo sistema immunitario alquanto sensibile non sopporta la carne. Nella dieta "gruppo sanguigno B", non devono mancare i latticini, le carni dal ridotto contenuto di grassi e le verdure, mentre vanno evitati frumento, pomodori, pollo e lenticchie. Il "gruppo sanguigno O" predilige una dieta ricca di proteine derivanti da pollame, carne magra, pesce e verdure. Qualche volta è consentita l'integrazione di cereali, prodotti caseari e fagioli. Al "gruppo sanguigno AB" è permessa una dieta più diversificata evitando salumi, alcolici e caffeina. Anche se scientificamente nulla è dimostrato, molte testimonianze documentano come la dieta gruppo sanguigno possa risolvere molte malattie più o meno gravi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO