Dieta per fegato

Funzioni del fegato

Il fegato è un organo vitale del nostro corpo, è l'elemento più grande che esplica importanti operazioni, direttamente collegate al funzionamento del nostro organismo. Il fegato ha tre funzioni basilari, di purificazione del nostro sangue, con l'eliminazione delle tossine e delle cellule inutili, di supporto alla sintesi dei carboidrati e dei lipidi e di memorizzazione di vitamine importanti quali la A, la D, la K e la E. È indispensabile conoscere i sintomi che possono causare un deterioramento del funzionamento del fegato. Tra i sintomi alcuni sono più drasticamente correlati ad uno squilibrio epatico, altri invece possono essere causati da altri motivi, comunque per tutti è necessario tenerne conto e procedere con adeguati approfondimenti. Tra i principali e più comuni sintomi legati ad uno squilibrio epatico emergono la nausea, il dolore, la chiarezza delle feci, l'ittero.
Mal di fegato

Ricettario per il fegato. Una dieta sana e disintossicante. Ediz. illustrata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,97€


Sintomi di un cattivo funzionamento del fegato

Colorazione gialla da ittero La nausea, che è il più comune sintomo di un problema al fegato, può apparire dopo i pasti, accompagnata da un senso di pesantezza allo stomaco e all'intestino, a vertigini e vomito.Il dolore legato al fegato è di solito concentrato nella parte superiore dell'addome, appena sotto le costole, e può raggiungere la schiena. È possibile che si verifichi anche un'infiammazione o una colica biliare, con una sensazione di bruciore e febbre. Un problema di malfunzionamento del fegato o anche di irritazione del colon, associato comunque a problemi epatici, può generare la formazione di feci di colore molto chiaro. L'ittero, che può anche essere associata ad un'epatite contagiosa, si manifesta con il graduale ingiallimento della pelle del corpo e del viso, per la produzione eccessiva di bilirubina (bile) da parte del fegato e riversata nel sangue.

  • Il fegato e le sue funzioni Il fegato è uno degli organi più importanti del corpo umano, questo perché svolge numerosissime azioni senza le quali sarebbe praticamente impossibile vivere. Mantenere un fegato in salute è quindi il...
  • olio di fegato di merluzzo L’olio di fegato di merluzzo, è un olio che viene ottenuto da specifici pesci dei mari del Nord. Suddetto olio, contiene grandi quantità di vitamina A, vitamina D, omega tre ed acidi grassi. Le propr...
  • olio di fegato di merluzzo in capsule L’olio di fegato di merluzzo viene ricavato dal fegato del merluzzo ed è un olio giallognolo dal sapore alquanto disgustoso. Dopo una raffinazione, l’olio direttamente ricavato dal fegato del merluz...

La dieta Holford. Nove giorni per disintossicare il fegato e tutto l'organismo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,05€
(Risparmi 1,95€)


Dieta per fegato efficace

Carciofi dieta fegato Un atteggiamento concreto per una dieta per fegato che mantenga costante il suo equilibrio funzionale, è avere adeguate abitudini alimentari. Un suggerimento utile è l'abitudine di mangiare frutti ogni giorno, in particolare quelli che attivano la pulizia del fegato, come le mele, i kiwi, l'uva, le ciliegie o ricchi di antiossidanti come arance, limoni e mirtilli. Sono efficaci anche le verdure come gli spinaci, i carciofi, gli asparagi, i pomodori ed i ravanelli.Consigli utili sono di privilegiare il consumo di alimenti freschi, contenendo l'uso di quelli congelati e surgelati e di non abusare di cibi ricchi di proteine e carboidrati. Consuetudini fondamentali sono di evitare l'uso eccessivo di alcol, di bevande zuccherate e gasate e di prestare attenzione ai farmaci, che sono i peggiori nemici del fegato.


Dieta per malattie specifiche

Alimenti dieta fegato La presenza di malattie epatiche come la cirrosi o l'epatite virale raccomanda una dieta per fegato più precisa e molto specifica. Di fronte alla cirrosi è consigliabile un consumo di proteine leggermente più abbondante ​​rispetto alla normalità, l'integrazione con le vitamine del gruppo B, l'utilizzo di un bassissimo contenuto di sale.Nell'eventualità di epatite virale è consigliato evitare le carni grasse, gli insaccati ed i formaggi fermentati e consumare dolci e cioccolato con parsimonia. L'alcol e le bevande alcoliche sono totalmente vietate, permessi caffè, tè e spezie in minime quantità. Per quanto riguarda i grassi è generalmente permesso l'uso di piccole quantità di burro, panna, latte e formaggi freschi, di oli vegetali non cotti e aggiunti a crudo agli alimenti dopo la cottura.




COMMENTI SULL' ARTICOLO