Dieta anti candida

La candida e la dieta anti candida

La candida è un'infezione opportunistica micotica, causata da Candida Albicans, che normalmente vive come commensale nel cavo orale e nella vagina. Uno squilibrio tra batteri e miceti a livello di queste mucose può causare tutti i sintomi ben conosciuti dalle donne come prurito, bruciore e perdite lattiginose. Questo squilibrio può essere causato da moltissimi fattori come incontri sessuali frequenti, errata igiene personale o cause più semplici come utilizzo di antibiotici. La candida, anche essendo molto comune, è molto difficile da eradicare, e spesso nonostante continue terapie topiche o sistemiche si finisce per avere ricadute, quindi è meglio accompagnare queste terapie farmacologiche con una dieta anti candida che le coadiuvi inibendo la crescita micotica locale.
dieta Candida Albicans

Olio di Cocco Biologico Extra Vergine 1000 ml | Crudo e Spremuto a Freddo | Organico e Puro al 100% | Ideale per Capelli, per il Corpo e ad Uso Alimentare | Olio di Cocco Bio Nativo e non Raffinato 1L | NATURALEBIO®

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€
(Risparmi 14,99€)


Dieta anti candida: gli alimenti da preferire

Cibi assumibili dieta anti candida Molti sono gli alimenti che potrete assumere per la vostra dieta anti candida a volontà: tra questi sono molto presenti cibi ricchi di proteine e verdure. Tra i cibi preferiti troverete pesce, che è un alimento moto sano e proteico e dovrebbe essere inserito in tutte le diete; uova, non più di due alla settimana, perché aumentano l'apporto di colesterolo esogeno. Altri cibi da preferire sono le carni magre e le verdure. Possono essere molto utili cibi probiotici e prebiotici come yogurt senza zucchero, carciofi e finocchi, che stimolano la riproduzione dei batteri buoni che combattono la vostra infezione da candida. Dovrete invece assumere con moderazione carboidrati come pasta, riso e farine integrali poiché un loro eccesso stimola la riproduzione del micete.

  • Alimentazione e salute L'alimentazione influisce sulla salute umana, appena insomma si mangia in modo sbagliato, assumendo sostanze super grassose, caloriche e ricche di elementi dannosi per l'organismo, ecco che subentra q...
  • Esempio di candidosi orale La candidosi o candidiasi è una patologia micotica provocata dal micete Candida Albicans. Come ogni fungo, la Candida Albicans attecchisce alle mucose orali, dove sussistono le condizioni ideali per l...
  • Farmaci in capsule rigide Il fluconazolo rientra nella ampia categoria di farmaci antimicotici, ovvero utilizzati nel trattamento delle infezioni funginee a carico dell'organismo umano. Questo è un farmaco triazolico che agisc...
  • Candida orale diffusasi sulla lingua Scientificamente per candida orale (o candidosi orale) si intende una condizione patologica in cui il fungo Candida Albicans infetta si accumula nella nostra bocca. La candida è un organismo che è pr...

Prevenire il colesterolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,57€
(Risparmi 1,33€)


Dieta anti candida: gli alimenti da evitare

Cibi dieta anti candida Purtroppo gli alimenti da evitare in una dieta anti candida sono molti. Come è stato espresso nel precedente paragrafo, nelle diete anti candida dovrebbe essere ridotto il consumo di zuccheri e carboidrati, poiché un loro eccesso favorisce la crescita del fungo, e quindi mentre potrete mangiare con moderazione pane non lievitato, pasta e riso e dovrete assolutamente evitare alimenti che contengano lieviti (come pane, pizza e focacce), bevande alcoliche e bevande zuccherate, cioccolata, pasticcini di ogni tipo e patate. Inoltre per i soggetti affetti da candida è buona norma evitare aceto e alimenti affumicati, che stimolano un'ulteriore infiammazione e formaggi fermentati che possono contenere microrganismi che coadiuvano la crescita della candida.


Dieta anti candida: per quanto tempo?

Alimenti antiinfiammatori Le ipotesi su quanto tempo debba durare una dieta anti candida per essere efficace sono molto discordanti. La durata della dieta anti candida dipende principalmente dalla manifestazione dell'infezione, perché se siete nella fase acuta con forte prurito, bruciore e perdite questa non sarà sufficiente per arginare la malattia, ma dovrà essere utilizzata come accompagnamento alla classica terapia prescritta dal vostro medico o ginecologo. Una volta superata la fase acuta dell'infezione e quindi quando non sarete più sintomatiche o comunque presenterete pochi sintomi, dopo aver terminato la terapia farmacologica, potrete seguire la dieta anti candida per normalizzare i vostri equilibri microbici, e questa potrà essere seguita per diversi periodi di tempo dipendenti dalla frequenza delle recidive e dalla gravità con la quale queste si presentano.




COMMENTI SULL' ARTICOLO