Extrasistole sintomi

Extrasistole

L'extrasistole, o battito prematuro, è un'aritmia cardiaca, un'alterazione del ritmo del cuore. Al livello toracico, si ha come la sensazione di perdere un battito. In base alla distribuzione e localizzazione dell'impulso, si distinguono extrasistoli sinusali, atriali, giunzioni atrioventricolari e ventricolari. Le prime si verificano raramente. Quelle atriali si originano nell'atrio destro o sinistro indistintamente e sono più frequenti. Le atrioventricolari avvengono sporadicamente, mentre le extrasistoli ventricolari si registrano con maggiore frequenza. Pertanto, a seconda della comparsa si parla di extrasistoli sporadiche o isolate, bigemine, trigemine, quadrigemine e parasistoliche. Nel primo caso, la ricorrenza non avviene con regolarità. Nel secondo caso, invece ad un normale battito si alterna uno extrasistolico. Discorso simile per la bigemina, la trigemina e la quadrigemina (due, tre e quattro battiti). L'ultima è totalmente dissociata dal regolare ritmo.
Extrasistole

Smart fitness tracker con cardiofrequenzimetro – Orologio – migliore qualità touch screen indossabile Smart Band per monitoraggio attività: contatore di calorie, sleep tracker, allarme, sport e braccialetto pedometro per ragazzi e ragazze, uomini e donne. Funziona con Apple iOS, Android con notifiche, Red

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,44€


Cause aritmie

aritmia I sintomi dell'extrasistole sono ben precisi e facilmente riconoscibili. Il disturbo è molto frequente pertanto non deve creare falsi allarmismi in soggetti sani e vitali. Le cause sono svariate, riconducibili a stress e tensione nervosa, stanchezza eccessiva, gravidanza, infezioni, carenze di potassio, abuso di alcol, fumo e caffè, malattie gastriche, effetti collaterali di alcuni farmaci. Tuttavia, la presenza di cardiopatie e simili deve destare preoccupazione. L'extrasistole associata a patologie cardiache (insufficienza cardiaca, valvulopatie, ipertrofia ventricolare ed infarto del miocardio) può generare pericolose aritmie con gravi conseguenze. Infatti, le extrasistoli sopraventricolari possono originare flutter o fibrillazione atriale. Ciò rappresenta una vera emergenza medica, con conseguente arresto circolatorio, respiratorio e la morte. Anche l'ipertiroidismo e l'ipertensione arteriosa possono incidere sui sintomi dell'extrasistole.

  • Anatomia del cuore umano Il miocardio rappresenta la maggior parte della massa del cuore ed è formato all'incirca dal 70% da tessuto muscolare e dal 30% da tessuto connettivo e vasi sanguigni. L'1% del miocardio è costituito ...
  • Sofferenza cardiaca Di solito la frequenza del cuore è costante e scorrevole come la melodia di un'orchestra, ma a volte si sente come un "vuoto" o una "mancanza", dovuta a una pausa che concede il cuore subito dopo una ...
  • Aritmia cardiaca Il cuore è un organo muscolare cavo del nostro corpo che funge da motore per l'apparato circolatorio. Ha un sistema di conduzione elettrica che tramite un impulso gli permette di battere e di perfonde...
  • Elettrocardiogramma ventricolare La tachicardia, la più frequente tra le aritmie cardiache, è l'aumento della frequenza del ritmo del cuore oltre i 100 battiti al minuto. Il disturbo può dipendere da un'accelerazione della produzione...

Infarto Miocardico acuto. Una proposta di linee-guida [Copertina flessibile] ...

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,75€


Extrasistole Sintomi

Controlli Il fenomeno è pressoché asintomatico, ma percettibile. Alcuni soggetti registrano particolari sintomi durante l'extrasistole. Nello specifico: pallore, colpo al petto, rallentamento del battito cardiaco, sudorazione profusa, nausea, vertigini, debolezza, la sensazione di arresto cardiaco temporaneo e nodo alla gola. La sudorazione ed il panico sono reazioni normali, conseguenti al pericolo di una crisi cardiaca. In mancanza di cardiopatie non è necessario l'intervento medico, tuttavia dinnanzi ad episodi frequenti potrebbe tornare utile un controllo specifico. In particolare, l'elettrocardiogramma (ECG) identifica eventuali irregolarità, la frequenza e l'origine dell'extrasistole. Per casi sporadici e diagnosticare eventuali aritmie, potrebbero essere necessari un registratore di eventi per 24 ore oppure un monitor Holter.


Extrasistole sintomi: Curare i sintomi da extrasistole

Farmaci per curare i sintomi dell'extrasistole L'extrasistole benigna non richiede particolari interventi terapeutici. Tuttavia, è opportuno cambiare stile di vita. Pertanto, limitare i fattori di rischio e l'abuso di sostanze stimolanti come il tabacco e la caffeina. Ridurre le situazioni altamente stressanti e l'eccessiva attività fisica. Se necessario, intraprendere una terapia psicologica ad indirizzo cognitivo e comportamentale. In tal senso, si potranno gestire i sintomi dell'extrasistole e mettere in pratica un programma preventivo. La meditazione, il biofeedback ed eventuali ansiolitici possono aiutare a gestire l'ansia, lo stress, la tachicardia e le vertigini. I soggetti affetti da cardiopatie possono optare, in base alla gravità, per trattamenti farmacologici, chirurgici oppure elettrici, come l'ablazione a radiofrequenza transcatetere. I farmaci più indicati sono gli antiaritmici (beta-bloccanti e calcio-antagonisti).



COMMENTI SULL' ARTICOLO