Dolore inguinale

Da cosa dipende realmente il dolore inguinale

Il dolore inguinale può avere mille cause differenti: prima di allarmarsi è necessario quindi andare a ritroso nella storia clinica del paziente per cercare di capire se il problema può avere origini di tipo muscolo/scheletrico (frequente infatti tra gli sportivi e tra gli agonisti) oppure se può trattarsi di un dolore secondario ad un altro tipo di patologia preesistente. Si tratta di due dolori completamente diversi, che possono essere confusi tra di loro ma che solitamente sono ben distinguibili, motivo per il quale la diagnosi non è assolutamente complicata e anche un semplice consulto con il vostro medico di base sarà sufficiente o a ricevere una terapia adeguata o comunque a scoprire quali esami fare o quali specialisti vedere per andare a colpire la causa del problema.
Valutazione dolore inguinale

Oppo, SDA professionale supporto medico per ernia, cinto erniario monolaterale, cintura inguinale, cintura per ernia pre e post operatoria, morbido elastico e chiusura a velcro, cinghia di compressione regolabile, sollievo dal dolore inguinale, fascia stabilizzatore medica per bacino, Left

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,7€


Dolore muscolare o scheletrico

Irradiazione dolore Per valutare se il dolore può avere origini di tipo muscolo scheletrico oppure può dipendere da patologie secondarie il primo esame da fare è quello fisico. Il medico di base potrebbe porvi tutte le domande del caso per scoprire se il dolore è associato ad altri sintomi e a quali, se è comparso di recente, se si presenta soltanto in determinate situazioni oppure se è persistente. Inoltre vi farà sicuramente sdraiare sul lettino per effettuare delle distensioni e delle contrazioni dell'anca: qualora il problema fosse di tipo scheletrico se ne accorgerebbe pressoché all'istante e in quel caso vi consiglierebbe una visita di tipo specialistico a carattere ortopedico oppure degli esami di tipo diagnostico (come ad esempio delle banali radiografie o una più specifica tac ossea).

  • braccia e spalle Le braccia costituiscono una parte fondamentale del nostro corpo, importantissime insomma per poterci muovere e soprattutto fare qualsiasi tipo di attvità. Con il movimento delle braccia avviene però ...
  • cerotto per vescica al tallone Le vesciche sono dei rigonfiamenti e infiammazioni fastidiosi che interessano le parti maggiormente sollecitate quando si esegue uno sforzo fisico e cioè le mani e i piedi. Le mani sono soggette alla ...
  • Dolori muscolari e articolari E' possibile ritrovarsi molto spesso con dolori muscolari e qui le cause sono davvero molteplici. Il problema principale però è dato dalla mancanza di attività fisica, questa aiuta a migliorare notevo...
  • ceretta Con l'arrivo della bella stagione non c'è solo l'esigenza di rimettersi in forma in vista della prova bikini, ma molte donne inizieranno a sperimentare nuove tecniche di depilazione che possano consen...

®aHeal - (Formato 1) - Cintura Inguinale Per Ernia - Qualità Europea /Garantito il Ritorno al 100%

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,5€


A chi rivolgersi

Dolore inguinale Quando la causa non è di tipo muscolare è ovviamente di tipo fisico, può dipendere da patologie più o meno gravi e la diagnosi è di tipo differenziale. Si indaga sulla storia clinica del paziente e si vanno a toccare tutte quelle aree cliniche che possono far giungere a una conclusione appropriata. Si andranno ad escludere le cause più "importanti" (pubalgia, ernie e sindromi del piriforme) e si andrà poi ad indagare sulle cause a monte, che potrebbero ad esempio essere: una gravidanza, sindrome dell'ovaio policistico, psm, calcolosi renale, varicocele maschile, infiammazioni come la cistite, cisti ovariche, torsione testicolare ecc ecc. Insomma: tutte le patologie a carico soprattutto dell'apparato genitale e urinario, sia per quanto riguarda gli uomini che per quanto riguarda la popolazione femminile.


Dolore inguinale: Come curarlo in maniera definitiva

Dolori inguinali Per curare il dolore in maniera definitiva è importante capire la causa dello stesso. Qualora dipendesse da problemi a carico dell'apparato genitale o urinario ci sarebbe ben poco da fare se non curare la causa principale del problema e tenerlo a bada (qualora insopportabile) con blandi antidolorifici. Nel caso di problemi di origine muscolo scheletrico la situazione è invece del tutto differente. Se il problema è osseo si andrà a risolvere con integrazioni e terapie ad hoc (come ad esempio le onde d'urto); se invece è di tipo muscolare potrebbe essere consigliata sia una pausa dall'attività fisica che l'utilizzo di creme o nel peggiore dei casi di infiltrazioni muscolari: il tutto ovviamente accompagnato da un adeguato supporto professionale di tipo fisioterapeutico, l'unico in grado di fare realmente la differenza.



COMMENTI SULL' ARTICOLO