Ernia addominale

Ernia addominale: cause

A differenza delle altre ernie, inguinali, del disco, ernia cervicale che fuoriescono all'interno del corpo, l'ernia addominale provoca delle protuberanze esterne. Essa si distingue in congenita e acquisita: nella prima categoria ritroviamo le ernie inguinali e ombelicali, nella seconda categoria rientrano le ernie da debolezza che fuoriescono in presenza di un forte sforzo. Quali sono le cause che determinano l'ernia addominale? Essa può fuoriuscire a seguito di lesioni traumatiche che interessano l'addome, a causa di interventi chirurgici, gravidanze multiple, obesità o sovrappeso, stipsi. In caso di ernia addominale congenita, il viscere erniato si posiziona in una sacca peritonea sin dalla nascita. Un rigonfiamento morbido può manifestarsi anche a seguito di uno sforzo, cui segue il rilassamento e cedimento dei muscoli addominali. A seconda della zona in cui si verifica l'ernia addominale, si parla di ernia inguinale, ombelicale. Questi tipi di patologie sono trattati chirurgicamente.
Ernia inguinale

Tonus Elast - Dispositivo di riduzione dell'ernia e supporto reni, in cotone, fascia addominale avvolgente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


Ernia addominale inguinale

Visita addominale L'ernia addominale che colpisce prevalentemente i maschi, si chiama ernia inguinale. Nel caso in cui la patologia sia congenita, essa si manifesta con la mancata occlusione del dotto peritoneo vaginale: il costringimento dei visceri in una posizione innaturale, procura lo strozzamento. L'ernia, con il passare del tempo, aumenta di dimensioni. Si parla di strozzamento quando il viscere viene stretto dai muscoli, dai legamenti o dal canale stesso in cui si è infilato. Occorrerà, in presenza di questa situazione, effettuare un intervento chirurgico per scongiurare il ristagno dei materiali nell'intestino o la perdita di vitalità dei tessuti soggetti a compressione, in quanto difficilmente irrorati dal sangue. Tra i vari tipi di ernia addominale, l'ernia inguinale acquisita deriva da un indebolimento dell'impalcatura muscolare, conseguenza di un lavoro troppo faticoso che richiede il sollevamento di enormi pesi o in caso di obesità.

  • dolore cervicale La regione cervicale della spina dorsale è costituita da sette vertebre articolate tra di loro a creare la struttura di sostegno e movimento di testa e collo. Si parla di ernia cervicale quando il nuc...
  • dolori cervicali La risonanza magnetica è una metodica diagnostica mediante la quale viene utilizzato un intenso campo magnetico e onde di radiofrequenza. La risonanza cervicale esamina la specifica regione della colo...
  • Raffigurazione di ernia iatale L'ernia iatale si verifica quando una parte dello stomaco passa attraverso il diaframma, il principale muscolo respiratorio, e si viene a trovare nel torace invece che nell'addome. In condizioni norma...
  • Infiammazione del nervo sciatico La sciatica o sciatalgia è un'infiammazione del nervo sciatico e provoca un dolore nella parte posteriore della coscia e nella zona posteriore-laterale della gamba. A volte la dolenzia coinvolge anche...

®BeFit24 Premium Cintura di sostegno per ernia ombelicale per uomini e donne – Trattamento contenitivo elastico per ernia addominale – Fascia addominale per ombelico – Prodotto in Europa.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,24€


Ernia addominale di tipo ombelicale

Ernia ombelicale L'ernia addominale ombelicale si manifesta con un aumento della pressione intraddominale, conseguenza di sforzi estremi o gravidanza. La patologia è evidente in prossimità dell'ombelico e si manifesta anche nei bambini: l'ernia addominale ombelicale in questo caso è la conseguenza di un difetto di chiusura della parete addominale, dopo lo staccamento del cordone ombelicale. Anche in questo caso l'ernia può risultare molto pericolosa in quanto, crescendo, può incagliarsi negli intestini, interrompendo l'afflusso di sangue. I sintomi di questa erniazione sono una sensazione di fastidio nella parte ombelicale, forte dolore, gonfiore e bruciore. Nei casi più gravi di ernia ombelicale, il fenomeno è associato anche alla presenza di conati di vomito. Se nel neonato questo tipo di erniazione tende a regredire nei primi mesi di vita, negli adulti occorre rivolgersi a specialisti che effettuano interventi chirurgici di questo tipo.


Intervento chirurgico

Intervento chirurgico L'intervento chirurgico di ernia addominale viene effettuato in laparoscopia, una procedura mininvasiva in cui il chirurgo effettua piccole incisioni e opera servendosi di uno strumento dotato di telecamera. L'operazione di riparazione dell'ernia addominale consiste nel riportare l'ernia nella sua sede anatomica e nel rinforzare la muscolatura, introducendo una rete nell'addome. I materiali scelti per questa rete sono di tipo biologico o assorbibile, per il fissaggio si utilizza una colla di fibrina, che non richiede punti di sutura. L'intervento viene effettuato in day hospital e il paziente durante l'operazione, è sveglio e vigile. Quando l'operazione chirurgica è terminata, egli potrà anche alzarsi e camminare, scongiurando il rischio di complicanze tromboemboliche. Il soggetto operato potrà essere dimesso il giorno stesso e, dopo qualche giorno, riprenderà le sue attività abituali.




COMMENTI SULL' ARTICOLO