Ascite sintomi

Cos'è l'ascite

La presenza eccessiva e patologica di liquido nella cavità peritoneale viene definita ascite. La cavità peritoneale è lo spazio posto tra i due strati di membrana (il peritoneo) che rivestono l'interno della parete addominale e l'esterno degli organi addominali. Quando in questa cavità si raccoglie del liquido anomalo, in quantità abnorme (anche diversi litri) e per cause patologiche, si innesca un quadro sintomatico che prende per l'appunto il nome di ascite. La patologia mostra diverse cause alla base, per cui è importante richiedere tempestivamente l'intervento medico al fine di individuare l'eziopatogenesi ed intraprendere il corretto trattamento terapeutico. La raccolta di liquido peritoneale presuppone sempre un'alterazione delle forze pressorie, che mantengono la corretta proporzione tra il liquido intracellulare, quello extracellulare e quello interstiziale.
Localizzazione schematica dell'ascite

Adiva Entero 15

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,88€


Cause dell'ascite

trattamento ascite La causa più frequente dell'ascite è costituita da qualsiasi forma di edema generalizzato con accumulo di liquido in tutti i tessuti dell'organismo, incluso quello a livello della cavità peritoneale. In altri casi, però, l'ascite può comparire come conseguenza di uno scompenso cardiaco congestizio, alla cui base vi è l'incapacità del muscolo cardiaco di assolvere alla sua funzione basilare. Ma la raccolta di liquido intraperitoneale si può verificare anche in corso di sindrome nefrosica renale o cirrosi epatica e biliare. Anche in alcuni gravi stati di metastasi tumorali di neoplasie primarie polmonari, mammarie o intestinali, si possono verificare accumuli di liquido che si localizzano nel peritoneo, creando il quadro dell'ascite. Infine, infezioni tubercolotiche genitali, intestinali o peritoneali possono comportare raccolte.

  • Fluido nella cavità peritoneale Il peritoneo, ovvero la parete dell'addome produce fisiologicamente una certa quantità di liquido necessario a lubrificare gli organi interni e permetterne un contatto umido e, quindi, scorrevole.Allo...
  • Persona affetta da ascite addominale L’ascite addominale si caratterizza nella cavità peritoneale per la formazione di una quantità eccessiva di liquido: in pratica l’accumulo avviene nello spazio tra i due peritonei, cioè lo strato di m...
  • Cavità auricolare infiammata Quella esterna è una forma di otite particolarmente fastidiosa, poiché oltre al classico orecchio gonfio si manifesta con sintomi piuttosto forti come dolore e febbre alta. Questa infezione deriva da ...
  • Come avviene la digestione Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, non abbia sperimentato quanto possano essere fastidiosi i problemi di digestione. Un calore forte che s’irradia dalla bocca dello stomaco, un reflusso ac...

Sostegno avanzato per la digestione e il sistema immunitario dei Cani E Dei Gatti – maxxidigest più – probiotiques e prébiotiques per animali – Polvere 375 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,87€
(Risparmi 20€)


Sintomi dell'ascite

Profilo di addome con ascite Oltre al gonfiore e al senso di fastidio addominale, tra i sintomi dell'ascite rientrano le difficoltà respiratorie, per schiacciamento e compressione del diaframma (muscolo cupoliforme che separa il torace dall'addome ed interviene attivamente nei processi di espirazione ed inspirazione polmonare) che è impossibilitato a muoversi. Poiché i liquidi raccolti possono raggiungere anche la quantità di diversi litri, i sintomi dell'ascite possono variare e diventare ben più presenti e gravi per eccessiva espansione addominale e per seria compromissione delle fasi della respirazione. Solitamente un paziente con ascite mostra anche tutta una serie di sintomi correlati alla causa primaria che l'ha scatenata, potendosi presentare anche completamente itterico se l'insorgenza è stata provocata da una cirrosi epatica o biliare. I sintomi dell'ascite sono dunque variabili.


Ascite sintomi: Diagnosi e terapia dell'ascite

Trattamento di addome con ascite La diagnosi dell'ascite deve necessariamente passare attraverso una valutazione clinica a cui si associa un'attenta anamnesi e la raccolta di un campione di liquido che verrà esaminato in laboratorio. Il liquido peritoneale viene prelevato mediante un ago sterile ed esaminato al microscopio per ricercare eventuali batteri responsabili o cellule tumorali. Anche colore, eventuale torbidità del liquido ascitico e la sua composizione chimica, contribuiscono a stabilire la causa primordiale e quindi ad intraprendere il miglior trattamento terapeutico. L'ascite rappresenta infatti una manifestazione sintomatica di un problema a monte, che va individuato e curato per eliminare la raccolta di liquido intraperitoneale. Il liquido ascitico viene comunque drenato per facilitare la respirazione, sia manualmente che attraverso la somministrazione di farmaci diuretici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO