documenti per la separazione

Matrimonio e separazione

Negli ultimi anni c’è sempre meno voglia di poter mantenere saldo un matrimonio, capita insomma che al minimo ostacolo si decida di gettare la spugna, un atteggiamento che ovviamente provoca costanti divorzi in giro per tutto il mondo. Due persone sposate possono indubbiamente andare incontro a problematiche più o meno gravi che bisogna affrontare con lo spirito più giusto, ma non sempre tutto risulta essere così semplice. Quando subentrano dei momenti di crisi il punto da analizzare è capire se il sentimento è rimasto invariato, se quindi ci possono essere i giusti presupposti per ristabilire un buon equilibrio tra le parti, altrimenti tutto risulterà assolutamente vano. Capita di avere dei dubbi, di sentirsi più confusi del solito, ma si tratta di periodi passeggeri dettati anche dalla routine quotidiana, ma se c’è una grande volontà da entrambe le parti di ristabilire un rapporto affiatato e solido, il matrimonio è salvo.
Matrimonio e separazione

MONOLOCALE PER DUE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,86€


Documenti per la separazione

Nella maggior parte dei casi, quando subentra una crisi matrimoniale, ci si affida alla separazione per poter uscire definitivamente dal momento negativo. La decisione di porre fine all’unione matrimoniale deve essere chiaramente presa in maniera convinta e decisa, anche se esiste proprio il periodo di separazione che permette di poter cambiare idea, prima di arrivare poi al definitivo divorzio. Quali sono a tal proposito i documenti per la separazione? Bisogna inizialmente capire quale strada voler seguire, perché sussistono delle differenze importanti tra la separazione consensuale e quella giudiziale. Una volta deciso l’iter ecco che ci si può attivare per i documenti per la separazione. Ovviamente è opportuno consultare sempre un legale che può dare maggiori delucidazioni su come verterà l’intero percorso della separazione fino poi ad arrivare al classico divorzio.

  • Il rapporto d amore Un rapporto d'amore può avere mille sfaccettature, non c'è insomma un manuale di guida che identifichi quello perfetto, ognuno è speciale per determinati aspetti, ma non per questo deve essere conside...
  • La seduzione In campo amoroso svolge un ruolo di primo piano la seduzione, un termine utilizzato spesso pensando alla sfera prettamente sessuale, ma non è così. Sicuramente esistono uomini e donne che hanno come u...
  • L amore di coppia Quando due persone si amano sentono l'esigenza di viversi completamente, di non poter stare l'uno senza l'altra. C'è un insieme di attrazioni che portano i due individui ad essere totalmente uniti. No...
  • Abbigliamento intimo Nell'immaginario comune l'intimo ha sempre costituito un'arma in più per poter sedurre l'altra persona. Sono però principalmente le donne che scelgono nei minimi particolari il capo d'abbigliamento in...

Imperfetta: le catene dei sogni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,24€


Quali documenti per la separazione consensuale e giudiziale

Se si tratta di una separazione consensuale i tempi saranno minori, in quanto vige un accordo ben preciso tra le parti, i rapporti quindi sono solitamente tranquilli tra i due coniugi. In caso di separazione giudiziale la battaglia legale sarà leggermente più aspra. Vediamo ora nel dettaglio quali sono i documenti per la separazione consensuale: l' estratto per riassunto dell'atto di matrimonio che va richiesto presso lo Stato civile del Comune dove si è tenuto il Matrimonio o presso il quale è stato trascritto; il certificato di residenza e di stato di famiglia di entrambi i coniugi che può essere anche cumulativo; copia della carta di identità di entrambi i coniugi in corso di validità. Per quel che riguarda invece il percorso giudiziale i documenti per la separazione sono: l'estratto per riassunto dell'atto di matrimonio da richiedere all'ufficio di Stato civile del Comune dove si è tenuto il Matrimonio o presso il quale è stato trascritto; il certificato di residenza e lo stato di famiglia di entrambi i coniugi che può essere anche cumulativo; la dichiarazione dei redditi relativa agli ultimi tre anni; la copia della carta d'identità di entrambi i coniugi in corso di validità.




COMMENTI SULL' ARTICOLO