separazione legale consensuale

Matrimonio e separazione legale

Non sempre il matrimonio è visto in maniera eterna, possono insomma accadere delle situazioni più o meno negative che provocano un cambiamento totale all’interno della vita matrimoniale, spingendo i due coniugi verso nuovi orizzonti. Sono insomma più che varie le cause che caratterizzano la fine di un matrimonio e non sempre è semplice poter restare in buoni rapporti con il proprio ex coniuge. Solitamente quando si decide di porre fine ad un matrimonio è opportuno essere realmente consapevoli di volerlo fare e scegliere poi chiaramente il percorso legale più adatto che condurrà la coppia verso il divorzio. Il primo step da superare in questi casi è la separazione. Questa è una fase transitoria in cui i coniugi restano ancora tali per la legge, ma possono tranquillamente non vivere più sotto lo stesso tetto. Solitamente la separazione legale prevede due strade, una consensuale ed una giudiziale e vogliamo approfondire in modo specifico il primo caso.
Matrimonio e separazione legale

Sai come ho fatto io? I bambini e la separazione dei genitori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,05€
(Risparmi 1,95€)


Separazione legale consensuale

La separazione legale consensuale prevede che entrambi i coniugi siano assolutamente d’accordo nel chiedere tale separazione in Tribunale, ma soprattutto che abbiano già stipulato una sorta di accordo su come regolare l’affidamento dei figli, la casa di proprietà, il contributo al mantenimento e le varie questioni economiche e familiari. Insomma attraverso la separazione legale consensuale i due coniugi si ritrovano ad avere un rapporto assolutamente tranquillo e basato sul rispetto, in cui non vige alcun tipo di attrito. Non è semplice riuscire ad essere d’accordo sulle varie questioni appena elencate, ma solo con un tipo di rapporto del genere si potrà dar vita alla separazione legale consensuale, in caso contrario si passa inevitabilmente a quella giudiziale. In genere quando si decide di separarsi è perché di mezzo c’è qualche motivazione anche piuttosto aspra, ma indubbiamente puntare sulla separazione legale consensuale può facilitare i coniugi su tutto il procedimento che porta poi al divorzio.

  • Il rapporto d amore Un rapporto d'amore può avere mille sfaccettature, non c'è insomma un manuale di guida che identifichi quello perfetto, ognuno è speciale per determinati aspetti, ma non per questo deve essere conside...
  • La seduzione In campo amoroso svolge un ruolo di primo piano la seduzione, un termine utilizzato spesso pensando alla sfera prettamente sessuale, ma non è così. Sicuramente esistono uomini e donne che hanno come u...
  • L amore di coppia Quando due persone si amano sentono l'esigenza di viversi completamente, di non poter stare l'uno senza l'altra. C'è un insieme di attrazioni che portano i due individui ad essere totalmente uniti. No...
  • Abbigliamento intimo Nell'immaginario comune l'intimo ha sempre costituito un'arma in più per poter sedurre l'altra persona. Sono però principalmente le donne che scelgono nei minimi particolari il capo d'abbigliamento in...

Le prassi giudiziali nei procedimenti di separazione e divorzio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,1€
(Risparmi 1,9€)


Procedimento della separazione legale consensuale

Una volta deciso di scegliere il percorso della separazione legale consensuale è indispensabile che questa venga omologata dal Tribunale di competenza. E’ quindi fondamentale che il giudice dia spazio ad un’udienza, essendoci accordo tra le parti in genere tutto si risolve facilmente con un’unica apparizione davanti al giudice. Non è invece necessario doversi affidare necessariamente ad un legale oppure al massimo si può scegliere di essere rappresentati entrambi dallo stesso avvocato. L’omologazione garantisce effettivamente che la decisione presa dai due coniugi sia assolutamente fattibile, l’accordo quindi è regolare, con tutti i punti legali rispettati e si può procedere per la separazione legale consensuale. Può però anche capitare che il giudice non riscontri positività in tale accordo, soprattutto nel caso dell’affidamento della prole e qui diventa necessario che le due parti rivedano i vari punti per renderli adeguati a ciò che la legge impone.




COMMENTI SULL' ARTICOLO