Linfonodi del collo ingrossati

Linfonodi del collo ingrossati

Se toccandovi il collo sentite sotto pelle delle palline, non spaventatevi, vuol dire semplicemente che avete i linfonodi ingrossati e in molti casi non c'è da preoccuparsi. Cosa sono i linfonodi? Sono i centri del nostro corpo da cui si diramano i vasi linfatici. I punti in questione (ascelle, inguine e ovviamente il collo) sono anche le aree del nostro organismo in cui produciamo gli anticorpi: il nostro esercito personale pronto a difenderci contro qualsiasi attacco! Il nostro sistema immunitario quando avverte la presenza degli agenti patogeni infettivi attiva i linfonodi per produrre le difese contro l'infezione, conseguentemente, quest'ultimi si rigonfiano. I linfonodi ingrossati sul collo sono in questo caso un fenomeno del tutto naturale, utili a mantenere il nostro corpo sano, non devono quindi destare alcuna preoccupazione.
linfonodi collo

Glield Cuscino ad Aria per Collo Gonfiabile Trazione Vertebra Cervicale Casa a 3 Strati QYQ01 (blu)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Cause linfonodi ingrossati

linfonodi ingrossati I linfonodi ingrossati del collo sono nella maggior parte dei casi innocui, ma in alcuni casi possono rappresentare un campanello di allarme da non sottovalutare. I linfonodi del collo, chiamati anche linfoghiandole cervicali, sono ingrossati, gonfi o tumefatti per svariate ragioni. Se al rigonfiamento, infatti, si accompagna tosse, raffreddore, bronchite e tonsillite potrebbe essere una semplice infezione delle vie respiratorie o una infiammazione generale del nostro organismo. In una minore percentuale di casi, però, i linfonodi ingrossati sono manifestazione di malattie sistemiche quali sarcoidosi, Aids o tumori. Per questo non bisogna mai sottovalutarli ed è importante saper distinguere quelli benigni da quelli maligni.

  • Illustrazione della manifestazione della mononucleosi La mononucleosi infettiva è una malattia virale molto contagiosa causata dal virus EBV (Epstein-Barr) che provoca un ingrossamento della milza e dei linfonodi. Si tratta di una patologia molto comune,...
  • linfonodi del collo I linfonodi sono distribuiti in varie parti del corpo, soprattutto nel collo, nelle ascelle e nell'inguine. Sono parte del sistema linfatico ed hanno una forma più o meno tondeggiante. In essi si racc...
  • Linfonodi al collo Il sistema linfatico è composto da canali diramati in tutto il corpo. Il liquido linfatico scorre attraverso i suddetti canali così come il sangue scorre all’interno dei vasi sanguigni. I linfonodi so...
  • Dolori muscolari e articolari E' possibile ritrovarsi molto spesso con dolori muscolari e qui le cause sono davvero molteplici. Il problema principale però è dato dalla mancanza di attività fisica, questa aiuta a migliorare notevo...

ERGONO MYSA DUO: TAPPETINO PER AGOPRESSIONE ERGONOMICO E RISCALDABILE + CUSCINO CON MICROPUNTE RISCALDABILE + FASCIA LOMBARE E CORRETTORE PUSTORALE PER MAL DI SCHIENA. IL PIU' COMPLETO MASSIMO RELAX, CONFORT PER LOMBALGIA E CERVICALGIA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,9€


Quali differenze tra benigni e maligni?

controllo linfonodi del collo Esistono differenze sostanziali tra i linfonodi benigni e maligni che si possono rigonfiare sulla superficie del collo. E' importante riconoscere le differenze per capire se si tratti di una semplice infezione o di una malattia più importante del nostro organismo. Prima di tutto i linfonodi ingrossati sul collo si differenziano tra di loro per le dimensioni. Tipicamente i linfonodi di natura infiammatoria sono all'incirca di un centimetro di diametro, quelli di origine maligna, invece, hanno dimensione superiore ai due centimetri. Anche la consistenza varia: i linfonodi ingrossati sul collo con una diagnosi maligna sono duri ed aderenti ai tessuti circostanti, quelli benigni invece no. Se schiacciando i linfonodi sentiamo dolore è, inoltre, molto probabile che si tratti di una infiammazione generale del corpo, se sono indolori, invece, potrebbe essere una patologia più preoccupante.


Cura linfonodi ingrossati

linfonodi ingrossati collo Nella maggior parte dei casi, essendo l'ingrossamento dei linfonodi sul collo manifestazione di una semplice infiammazione, antidolorifici, degli impacchi caldi e tanto riposo sono dei rimedi più che sufficienti per veder svanire progressivamente il rigonfiamento sul collo, i linfonodi ingrossati tornano così alla normalità. Se trattasi di una infezione banale è probabile anche che il problema si risolva da sé senza l'uso di antibiotici o di medicine specifiche. In altri casi, però, essendo l'ingrossamento dei linfonodi sintomo di una patologia più importante, come manifestazione di una leucemia o Hiv, in questi casi si richiede la prescrizione di una cura specifica da parte di un medico. Essendo le cause dell'ingrossamento dei linfonodi sul collo varie, anche se non devono spaventare, devono sempre essere segnalati al proprio medico di fiducia che ne proporrà le dovute analisi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO