Amido

Amido

L’amido è un carboidrato che contiene una buona quantità di glucosio. L’amido si presenta con delle caratteristiche che lo rendono immediatamente riconoscibile: è bianco e polveroso, leggero e inodore, e risulta essere insolubile sia in acqua fredda che nell’alcool. L’amido è prodotto principalmente dalle piante; viene estratto per la sua utilità sul piano organico e fisiologico. Questa sostanza ha infatti grandi proprietà, che vengono sfruttate sul piano strettamente chimico per innescare una serie di meccanismi e processi per cui l’amido risulta indispensabile. L’amido si trova disponibile in numerosissime fonti alimentari: i principali produttori di amido sono il mais, le patate i cereali, la farina, il pane azzimo, la semola, il riso crudo, il riso soffiato, i fiocchi d’avena, i grissini, i fagioli, le lenticchie, i piselli, i biscotti integrali, i savoiardi, le ostriche, le noci, le nocciole, gli spinaci, i cavolfiori, i carciofi crudi, il cioccolato, il gelato, lo yogurt, le mele, l’avocado e il torrone.
amido

Buona Giornata - Amido, Purissimo - 12 pezzi da 250 g [3 kg]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,48€


Funzioni dell'amido

L’amido, risulta essere molto importante per l’industria chimica: esso infatti, viene trasformato in un collante, o anche in un addensato, utilizzato dunque per una serie diversa di fini e scopi. Sul piano alimentare, è fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo. L’amido, partecipa alla formazione dei cosiddetti carboidrati complessi. Questi ultimi vanno a costituire la riserva energetica basica dell’organismo. I carboidrati, contenuti in alimenti come il pane, la pasta, i tuberi, i cereali, favoriscono la contrazione muscolare e una corretta distribuzione dell’energia mentale e fisica. L’amido, dal punto di vista strutturale e chimico, è un polisaccaride, formato da due polimeri di glucosio. I due polimeri, presentano una compagine differente: il primo presenta una struttura lineare, mentre il secondo presenta una struttura ramificata. I singoli polimeri, tendono a dividersi ulteriormente, fino a divenire inscindibili. L’organismo umano, attiva lo stesso tipo di reazione, con mediante la saliva e gli enzimi pancreatici ed intestinali che rompono la struttura dell’amido fino a renderlo digeribile. Suddetta digeribilità, varia a seconda della struttura specifica dell’amido: gli amidi parecchio ramificati, vengono attaccati facilmente dagli enzimi gastrici, per cui sono facilmente smaltibili, mentre gli enzimi lineari risultano essere maggiormente complessi, e quindi digeribili in maniera maggiormente difficoltosa. La digeribilità viene favorita anche dalla cottura dell’alimento contenente amido. Nell’acqua calda, l’amido tende a gonfiare l’alimento stesso, facendo diminuire il peso specifico di questo. L’effetto è visibile ad occhio nudo, in quanto l’alimento tende a galleggiare. Un esempio, è costituito dagli gnocchi che una volta raggiunta la temperatura di cottura ideale, tendono alla risalita e galleggiano a pelo d’acqua. L’effetto contrario di suddetto fenomeno, si verifica con il raffreddamento dell’alimento. In questo caso specifico, l’amido diventa meno digeribile, a causa della sua stessa pesantezza. E’ questo il caso del pane, (in particolare quello raffermo) che contiene un’enorme quantità di amido, e che risulta essere difficilmente digeribile. Questo accade perché i granuli dell’amido, invece di sciogliersi si cristallizzano, comportando una solidificazione e una conseguente difficoltà di digestione dell’alimento.

    Buona Giornata - Amido, Purissimo, 250 g

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,76€


    Proprietà dell'amido

    amido alimenti L’amido, si distingue in amido di riso ed amido di frumento. La prima tipologia di amido, torna particolarmente utile in ambito cosmetico, per la cura del corpo. Molti prodotti per la cura della bellezza, contengono amido di riso, quindi risultano essere particolarmente delicati sulla pelle. Le proprietà dell’amido, sono numerose: esso funge da antiinfiammatorio, da detergente e da idratante. Molte case cosmetiche, utilizzano l’amido nei prodotti di bellezza, essendo questa sostanza assolutamente benefica per la pelle. L’amido, può essere anche utilizzato purissimo: la sua consistenza è polverosa e leggera, di colore bianco. Disciolto in acqua, l’amido di riso, ridona alla pelle morbidezza, idratazione, e lucentezza. E’ dunque un vero toccasana per il benessere e per il relax del corpo e della mente. Per il trattamento di alcune specifiche infiammazioni, l’amido di riso, risulta essere risolutivo, in quanto, consente alla pelle di ritrovare freschezza e idratazione. Per piccole scottature, bruciature o arrossamenti, è possibile utilizzare l’amido facendolo bollire in un recipiente di acqua calda. Portato ad ebollizione, il composto andrà fatto raffreddare, per poi essere applicato con una garza sterile sulla zona interessata. Una volta applicato l’amido, andrà tamponato con una garza asciutta che andrà lasciata in funzione di bendaggio sulla zona arrossata. Questo trattamento essendo particolarmente delicato, viene spesso usato con i bambini, in caso di alterazioni e arrossamenti della pelle. Per la sua estrema delicatezza, l’amido di riso viene anche utilizzato per curare fastidiosi pruriti intimi, o anche come deodorante. L’amido di riso infatti, risulta essere particolarmente delicato sulla pelle, e non comporta irritazioni e l’occlusione dei pori. Molto utile, anche per la composizione di maschere per il viso. L’amido, mescolato allo yogurt, forma una maschera assolutamente utile per la bellezza dell’epidermide, lasciandola liscia ed idratata. Le maschere all’amido, combattono i segni del tempo e la fatica, rendendo la pelle più leggera e priva di segni e inestetismi.


    L'amido in cucina

    per dolci L’amido, conserva dunque queste particolari proprietà inerenti alla pelle e alla bellezza, per cui torna sempre utile averlo a portata di mano, per un bagno caldo, per calmare un’irritazione, per rilassarsi in piena dolcezza. L’amido, in tempi passati, veniva utilizzato per il fissaggio delle camice e dei colletti, durante la fase di stiratura. Le sue stesse proprietà fissanti ed aderenti, consentivano una stiratura più semplice e scivolosa, con un fissaggio decisamente ottimale. Gli usi ed i benefici dell’amido, erano principalmente questi, poiché non erano ancora conosciute le proprietà di questa particolare sostanza. Essendo particolarmente digeribile, l’amido di riso, viene utilizzato anche in cucina: nelle creme per renderle dense, nell’impasto dei dolci per rendere la pasta morbida, nei sughi, nelle crepes e in molti altri piatti dove è richiesta la sua presenza. L’amido di riso viene infatti utilizzato anche in sostituzione della farina, per le sue proprietà addensanti. Questa sostanza è largamente utilizzata nei prodotti per celiaci, o anche per la produzione di dolciumi come confetti, cioccolata, creme pasticcere, yogurt. L’amido di riso, risulta essere particolarmente digeribile, per cui, è l’ideale per il benessere dell’organismo. Un digestione lenta e pausata, comporta problematiche sul lungo termine, tra cui l’invecchiamento dell’epidermide. Per contrastare questa problematica, l’amido di riso, risulta essere un valido aiuto, in quanto, grazie alla sua consistenza e leggerezza, favorisce una digestione immediata e semplice. In cucina l’amido di riso, è largamente apprezzato per le sue proprietà e viene utilizzato in numerose ricette: l’amido viene utilizzato nella torta di mele, nei frollini, nel budino, nei dolci al caffè, nella crostata di fragole.


    Utilizzi in cucina dell'amido

    l'amido per le ricette Nella torta di mele, gli ingredienti sono i seguenti: uova, farina di riso, amido di riso, marmellata, lievito, zucchero, latte e burro. Allo stesso modo, i frollini per il latte, possono essere resi ancor più digeribili e friabili, grazie all’utilizzo dell’amido di riso. Gli ingredienti esatti per biscotti sono: farina, zucchero latte, amido, burro, lievito, fecola di patate,limone, e un pizzico di sale. In questo caso anche la preparazione risulterà essere estremamente semplice, come segue: versare in una terrina il quantitativo specifico di burro e zucchero, e amalgamare i due ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo composto, aggiungere le uova, il latte, il limone ed il sale e amalgamare ancora il tutto. Aggiungere l’amido, le farine, il latte in polvere. Una volta che il composto sarà privo di grumi e perfettamente omogeneo, di dovranno creare i biscotti con una formina specifica per poi adagiarli su una teglia con carta forno. I biscotti andranno infornati per circa venticinque minuti a duecento gradi circa. La preparazione del budino, allo stesso modo, richiede l’utilizzo dell’amido; gli ingredienti sono i seguenti: latte di soia, zucchero, farina di riso, amido di riso, una bustina di vanillina. In una terrina o in un recipiente, andranno mescolati pazientemente, la vanillina, l’amido, lo zucchero e la farina, una volta amalgamato il composto, dovrà essere portato ad ebollizione. Infine andrà aggiunta la colla di pesce per poi riporre tutto in frigo. Anche questo è un dolce semplicissimo, che richiede necessariamente per la sua stessa composizione l’utilizzo dell’amido.


    Ricette

    dolci al caffè Anche i dolci al caffè, vanno preparati con l’amido al fine di conservarne la consistenza e rendere la pasta del dolce maggiormente soffice e dolce al palato. Gli ingredienti per il composto sono: le mandorle, la semola di riso, la farina di riso, il burro, il formaggio, il cacao, caffè solubile, zucchero a velo e pochissimo sale, e l’amido. La preparazione del composto segue questa procedura: triturare le mandorle ed aggiungerle al burro, al formaggio, e mescolare bene. Mescolare poi a parte farina, amido, zucchero a velo, ed unirle i suddetti ingredienti, al composto di cui sopra. Formare dei piccoli dolcetti e porli su una teglia con carta forno per non fare attaccare il composto. Cuocere il tutto per meno di mezz’ora con il forno regolato sui centottanta gradi. L’amido, è dunque polifunzionale: può essere utilizzato per la cosmesi, per i trattamenti di bellezza, per lenire gli arrossamenti della pelle, per detergere, idratare e per rendere migliore l’impasto dei dolci in cucina. Il suo uso è dunque molto importante, in diversi ambiti. Conoscere le proprietà dell’amido, significa anche poterle sfruttare al meglio per il benessere personale e per altri usi.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO