grano

Alimentazione e caboidrati

Solitamente nelle diete dimagranti molti dietologi tendono ad eliminare tutto ciò che possa contenere carboidrati. In realtà questo dimostra come probabilmente questi esperti dell'alimentazione non siano del tutto consci dei rischi che il nostro organismo possa correre senza l'assunzione dei carboidrati. Questi elementi nutrizionali li troviamo principalmente nella pasta e nel pane, ecco che quindi la maggior parte delle persone che hanno in mente una dieta dimagrante puntano sulla totale eliminazione di questi alimenti. Errore gravissimo perché in questo modo si priva l'organismo del completo nutrimento di cui necessita. L'alimentazione per considerarsi sana e completa deve necessariamente comprendere tutte le sostanze adatte per la nutrizione totale del corpo. E' questo un discorso che deve essere ben chiaro altrimenti si rischia di ritrovarsi con problemi alquanto complicati difficili poi da risolvere.
carboidrati

FIORI 80/100 SPIGHE NATURALI ESSICCATE 90 CM CIRCA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,95€


Il corpo si cura con il cibo

ciboLa salute umana deve sempre essere posta al primo posto, la cura del proprio corpo non consiste solo ed esclusivamente nel fattore estetico, ma per poter apparire in perfetta forma esteriormente bisogna principalmente occuparsi del proprio corpo dall'interno. Il concetto di dieta quindi non può essere fondato sulla privazione di elementi fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo. Se avete qualche chilo di troppo e pensate di volerlo perdere, non sarà assolutamente utile saltare qualche pasto o avere un'alimentazione poverissima. Qui si rischierà solo ed esclusivamente di provocare dei danni importanti al proprio organismo. Ecco che quindi per una dieta sana ed equilibrata nulla deve essere lasciato al caso. Quante ragazze poi da diete fai da te hanno rischiato di cadere nel tunnel dell'anoressia, con l'alimentazione non si scherza, ovviamente bisogna solo rendersi conto di cosa faccia realmente male al nostro organismo. Più che altro non bisogna eccedere in alimenti che siano piuttosto grassosi, quindi meglio evitare di mangiare spesso frittura, dolci o piatti eccessivamente conditi. Questo è un punto dal quale poi bisogna partire per poter seguire una dieta equilibrata e sana. Tutto ovviamente deve poi essere integrato con l'attività fisica e qui ritorna il discorso sui carboidrati.


  • amido L’amido è un carboidrato che contiene una buona quantità di glucosio. L’amido si presenta con delle caratteristiche che lo rendono immediatamente riconoscibile: è bianco e polveroso, leggero e inodore...
  • uovo L’albume è una delle due parti che costituiscono un uovo, in particolare parliamo delle uova di uccelli e per gli usi più comuni in cucina delle uova di gallina. Le uova , formate da tuorlo e albume, ...
  • Donna con dolori intestinali La colite ulcerosa è una delle patologie infiammatorie più gravi a carico dell'intestino e a cui bisogna porre rimedio in tempi brevi per evitare conseguenze pericolose. Il colon è il tratto di intest...
  • L'alimentazione biologica prevede l'uso di cibo coltivato in modalità bio Il cibo biologico è diventato davvero popolare; eppure, è sempre più difficile orientarsi tra le innumerevoli etichette biologiche e fidarsi della loro autenticità. Il cibo biologico e l'alimentazione...

Vivibio Grano Saraceno - 3 pezzi da 500 g [1500 g]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,97€


Il grano

Per poter garantire una perdita peso non solo è importante mangiare bene e sano, ma anche affidarsi a qualsiasi tipo di attività fisica. Per poter quindi fare movimento l'alimentazione è fondamentale, qui entrano in gioco i carboidrati che garantiscono al nostro corpo la giusta energia per potersi muovere. Da dove derivano i carboidrati? Principalmente da alimenti che sono realizzati con il grano. Non è un caso che pane e pasta siano considerati ricchi di carboidrati, proprio perché sono realizzati dalla lavorazione del grano. Questo non deve essere assolutamente messo da parte nella nostra alimentazione perché può avere effetti benefici sull'organismo da non sottovalutare. Principalmente è bene distinguere due tipi di grano, esiste infatti quello duro e quello tenero. Nel primo caso il grano duro è utilizzato per la preparazione della semola e della classica pasta industriale che compiamo al supermercato. Esistono poi anche tipi di pane realizzati con il grano duro come quello di Altamura. Il grano tenero invece è utilizzato per la realizzazione della farina, di paste all'uovo e in modo generale del pane. Secondo la legge italiana la farina deve essere realizzata solo ed esclusivamente dal grano tenero. Questo alimento è ricco di nutrienti come proteine, lipidi, sali minerali, vitamine e carboidrati. E' il frumento a garantire ben il 72% di carboidrati, mentre generalmente le vitamine e sali minerali si trovano più nella parte esterna del chicco, quindi li ritroviamo principalmente nelle farine integrali o nei vari cereali. Chiaramente la quantità di questi nutrienti contenuti nel grano dipende molto anche dalle zone dove viene coltivato.


Il grano saraceno

Esiste però un tipo di grano che ha praticamente un valore salutare di altissimo livello. Si tratta del grano saraceno che non è utilizzato molto in cucina, ma che in realtà può considerarsi il migliore per la salute del nostro organismo. Il grano saraceno è considerato il vero protettore dei nostri vasi sanguigni, può insomma evitare che subentrino problemi di circolazione che favoriscono soprattutto nelle donne la formazione di vene varicose o delle varie echimosi. Inoltre si tratta del cereale più ricco di polifenoli antiossidanti, il che quindi permette di ridurre i rischi di invecchiamento precoce, ma soprattutto di determinate malattie cardiovascolari, infiammatorie e tumorali. Questo importante potere antiossidante permette al grano saraceno di essere un efficace anti-cancro, anticolesterolo e antilipidico. Attraverso tutte queste proprietà appena riprotate è evidente come il grano saraceno debba essere utilizzato con più frequenza nella nostra cucina, è importante conoscere i benefici che alcuni cibi possono arrecare al nostro organismo, solo in questo modo si potrà avere una vita più lunga e sana.




COMMENTI SULL' ARTICOLO