miglio

Miglio: cereale

Il miglio è una pianta di genere erbaceo che fa parte della famiglia dei cereali. La pianta assomiglia ad un cespuglio, i rami alti dai cinquanta ai centocinquanta centimetri, le foglia larghe e affusolate, i fiori similari ad una spiga. Il miglio cresce prevalentemente in medio Oriente ed in India ed ha origini antichissime: alcuni fossili della medesima pianta, sono state ritrovate in Italia e in Europa, risalgono al periodo Neolitico. I frutti del miglio, venivano utilizzati dai popoli antichi in sostituzione della carne per il loro specifico apporto nutrizionale, inoltre la pianta stessa, presentava ottime caratteristiche dal punto di vista alimentare, infatti, il miglio veniva ampiamente utilizzato per la preparazione di piatti tipici in particolare nel Nord Italia. Soppiantato da altre specie di cereali, il miglio ha conosciuto periodi di scarsa coltivazione, per poi riacquistare la sua importanza sul piano alimentare e nutrizionale. Attualmente, i Paesi maggiormente produttori sono la Cina, l’India, il Kazakistan, la Russia ed il Medio Oriente. Il miglio trionfava sulle tavole degli avi come il cereale per eccellenza, accompagnato dall’orzo, dal grano, dalle lenticchie, dai ceci. Soppiantato nel corso dei secoli dagli stessi cereali a cui si accompagnava, il miglio è stato a lungo considerato cibo per animali, apostrofato come mangime, polvere dalla quale si ricavava scarso nutrimento. Attualmente la produzione di miglio è quasi del tutto scarsa: la semina infatti, può essere effettuata solo in specifici periodi dell’anno, in zone temperate; la raccolta viene effettuata quando il cereale è maturo, per poi passare alla fase di conservazione che consente al miglio di allungare la sua durata nel tempo.
Miglio

Probios Miglio Decorticato senza Glutine - 400 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,26€


Benefici del miglio

pianta di miglio Il miglio cresce principalmente nelle zone temperate, favorito da un clima caldo umido: la semina viene infatti effettuata nel periodo primaverile/estivo, per poi essere raccolto entro l’autunno. Il miglio, è un cereale particolarmente nutriente e leggero: contiene vitamina A, vitamina B, (quindi acido folico), e oligoelementi, tra cui calcio, ferro, zinco, potassio e magnesio. Il miglio inoltre è privo di glutine, può dunque essere utilizzato per la produzione di farine, pasta, pane e derivati, per i soggetti affetti da celiachia. Rispetto ai cereali classici, nella produzione di panificazione, il miglio, viene ampiamente sostituito da altri cereali utilizzati per suddetti scopi. Il miglio ha un sapore assolutamente gradevole, dolce e morbido, e si caratterizza inoltre per una spiccata digeribilità. Questo cereale, disprezzato per un lungo periodo di tempo, ha recuperato la sua notorietà e il suo posto sulle tavole, grazie alle sua specifiche caratteristiche. Il miglio contiene oligoelementi, per cui, risulta essere particolarmente indicato per proteggere le unghie, i denti, i capelli, la pelle. Contiene inoltre un alto quantitativo di proteine, per cui, può essere utilizzato come sostitutivo delle carni, o di altri cereali. Può essere infatti considerato un alimento assolutamente energetico, volto alla tutela dell’apparato scheletrico e muscolare e alla canalizzazione delle energie. Suddetto cereale per le sue specifiche proprietà e caratteristiche, viene consigliato per combattere lo stress, l’ansia, il panico, la stanchezza fisica. Contenendo vitamine e soprattutto acido folico, il miglio è particolarmente consigliato alle donne in stato d’attesa, per la tutela del feto e per il sostenimento della gravidanza in sé. Viene inoltre utilizzato in cucina per la preparazione di diversi piatti: i tempi di cottura sono rapidi e veloci, e la varietà di utilizzo comprende un ventaglio molto amplio. Solitamente viene tostato fino a doratura e poi viene reso molle con l’aggiunta dell’acqua per un minimo di quindici minuti. E’ possibile anche cuocere direttamente suddetto cereale per un tempo prestabilito per poi utilizzarlo come contorno a determinati piatti, o in aggiunta a zuppe di cereali. Il miglio viene utilizzato insieme alle verdure: una minestra semplice e genuina, viene preparata soffriggendo cipolla, olio zucchine sminuzzate; a questo composto, bisognerà aggiungere sedano e carote. A questo soffritto, andrà aggiunto il miglio (pulito e lavato precedentemente) e a seguito le altre verdure: aggiungere acqua calda e sale. La minestra sarà nutriente e buonissima, dal sapore delicato ed invitante. Trattandosi di un cereale, il miglio, viene utilizzato per la produzione di pane e pasta in particolare per i soggetti affetti da celiachia, essendo il miglio privo di glutine. Questo cereale, pur richiedendo uno specifico tempo di semina ed una certa temperatura, per le sue riconosciute proprietà benefiche, cresce ad oggi sotto numerosi cieli, e affonda le sue radici in terre diverse, presentando diversità minime nella conformazione e colorazione del frutto e delle foglie. I semi del miglio, presentano infatti diverse colorazioni che variano dal bianco, al grigio, al rosso, al violaceo. I cereali sono fondamentali per una corretta e sana alimentazione. Conoscerne le proprietà, permette di variare la propria dieta, inserendo anche cibi che risultano essere assolutamente salutari per la tutela e il benessere dell’organismo.

    Miglio Cres 60+60 cps omaggio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,38€




    COMMENTI SULL' ARTICOLO