Dieta per ernia iatale

Cause e sintomi dell'ernia iatale

L'ernia iatale è una patologia spesso asintomatica, si stima infatti che possano soffrirne quasi 6 persone su 10, ma che può anche dare sintomi fastidiosi quali dolore e bruciore di stomaco, reflusso acido, sensazione di amaro in bocca, difficoltà nella digestione e areofagia. Sono lo stomaco e il diaframma a essere coinvolti nella formazione dell'ernia iatale. Può accadere, infatti, che lo iato, ossia l'apertura del diaframma nei pressi dell'esofago, per qualche motivo si indebolisca. I motivi di questo indebolimento non sono certi, ma si è constatata una correlazione con situazioni di sovrappeso, gravidanza, sforzi fisici eccessivi, posture errate prolungate, fumo e anche per predisposizione genetica. Con l'indebolimento dello iato, una piccola parte dello stomaco entra nella fessura e spostandosi verso l'alto nel torace da così origine all'ernia. Per accertare una diagnosi di ernia iatale basta una radiografia dell'addome con mezzi di contrasto ed eventualmente una gastroscopia.
Stomaco dolorante per ernia iatale

Aloe Vera, integratore ultra potente per perdere peso e dimagrire, ripulisce ed elimina le tossine dal tratto digestivo, ripara ed idrata la pelle, 6000mg, 120 capsule

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,89€


L'importanza della dieta per ernia iatale

ernia iatale alimentazione Alla maggior parte dei pazienti non vengono somministrati farmaci per trattare l'ernia iatale, questi sono infatti riservati alle condizioni più dolenti e continuative. Solitamente per riscontrare dei miglioramenti dei sintomi causati dall'ernia iatale, è sufficiente adottare uno stile di vita sano e una dieta adeguata. Quando si soffre di ernia iatale, infatti, è fondamentale correggere le proprie abitudini, partendo proprio da cosa e come si mangia. Bisogna quindi evitare innanzitutto i cibi e le bevande che irritano la mucosa gastrica e causano il reflusso gastroesofageo, preferendo alimenti più leggeri e facilmente digeribili. Ma è importante anche ricordarsi di mangiare lentamente e masticando bene. Preferire pasti leggeri a quelli pesanti soprattutto a cena, che dovrebbe essere almeno due o tre ore prima di andare a dormire. È utile anche dormire con la testa rialzata, evitare di indossare abiti troppo stretti e correggere la propria postura e, ovviamente, non fumare.

  • Raffigurazione di ernia iatale L'ernia iatale si verifica quando una parte dello stomaco passa attraverso il diaframma, il principale muscolo respiratorio, e si viene a trovare nel torace invece che nell'addome. In condizioni norma...
  • Descrizione dell'ernia iatale L'ernia iatale è una particolare condizione anatomica che consiste nella risalita di una porzione dello stomaco dalla cavità addominale a quella toracica. E' un disturbo molto diffuso, non è considera...
  • piramide alimentare La piramide alimentare è una vera e propria rappresentazione grafica piramidale che ha al suo interno una struttura precisa sulla quale si basa la dieta adatta ad ogni individuo. Di piramidi aliment...
  • il mirto Il mirto lo si può considerare tranquillamente un alimento, anche se principalmente si tratta di una pianta, detta Mirtys Communis, che è sempreverde e cresce nelle zone del Mediterraneo. Il mirto è p...

Planner settimanale magnetico, formato A3, lavagnetta / organizer / memo, con gomma per cancellare magnetica e 4 pennarelli con magnete, include oltre 100 videoricette, perfetto per chi pratica body building e per chi segue diete come Weight Watchers e Ketogenic, Blue

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,68€


Alimenti da evitare nella dieta per ernia iatale

dieta ernia iatale Quando si segue una dieta per ernia iatale, è fondamentale eliminare dalla propria alimentazione alcuni alimenti. Innanzitutto i cibi grassi, perchè stimolano una maggior produzione di acidi durante la digestione, peggiorando così i sintomi. Da evitare assolutamente i grassi saturi, soprattutto cucinati con metodi di cottura poco salutare. Quindi no a: insaccati, carni lavorate, latticini, compresi panna e burro.Anche gli alimenti piccanti sono da evitare, in quanto irritanti. Quindi no a tutte le spezie piccanti, in primis peperoncino e pepe. Se, in generale, la frutta fa bene, chi soffre di ernia iatale deve eliminare dalla propria dieta tutta la frutta acida, come gli agrumi, il pomodoro e i mirtilli, dato che fa aumentare l'acidità nello stomaco. Gli amanti dei dolci dovranno a malincuore dimenticarsi, almeno per un po', il cioccolato, perchè contiene sostanze che stimolano acidità e reflusso. Come sono tassativamente proibiti tutti gli alimenti e le bevande a base di caffeina, teina e alcool, perchè irritano lo stomaco. Infine, è preferibile evitare i cibi e le bevande troppo calde, in modo da non peggiorare eventuali lesioni dello stomaco.


Dieta per ernia iatale: Alimenti da preferire nella dieta per ernia iatale

ernia iatale dieta Nella dieta per ernia iatale, è bene prediligere i cibi non acidificanti e che svolgono un effetto di protezione sulla mucosa gastrica. Gli alimenti da prediligere sono innanzitutto frutta e verdura fresca e ben matura, soprattutto mele, banane ma anche ananas e papaya, che contengono degli enzimi che aiutano la digestione e sono lenitive. Tra la verdura, sono consigliate patate, carote e fagiolini. Altra categoria alimentare da preferire sono i cereali, soprattutto il riso e l'avena, che sono facilmente digeribili e hanno un'azione riequillibrante sull'acidità dello stomaco. È altresì importante includere nella dieta carni magre, come il pollo e il tacchino, e il pesce, molto ricco di Omega 3. Le pietanze devono essere cotte a vapore, ai ferri, alla piastra o al forno. Non si deve esagerare con i condimenti, preferendo olio extravergine d'oliva e olio di semi di lino estratto a freddo, importante fonte di Omega 3. Ottimo il sale iodato, a meno che non si soffra di pressione alta. Se sono gradite, si possono integrare alla dieta per ernia iatale tisane e decotti di camomilla, artemisia, melissa e artiglio del diavolo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO