Strappo muscolare sintomi

Come riconoscere lo strappo muscolare

Spesso capita di avvertire un dolore fortissimo ad un muscolo; questo succede in particolare a chi pratica attività sportive o fa dei lavori pesanti. Qualora si dovesse trattare di uno strappo muscolare, occorre prestare la massima attenzione e non sottovalutare il problema, ma bisogna intervenire quanto prima.Il sintomo più evidente di uno strappo muscolare è un dolore acuto ad un muscolo, talmente insopportabile da non riuscire a proseguire con l'attività che si sta effettuando, sia essa fisica o lavorativa e in alcuni casi, è impossibile muovere l'arto. Successivamente è possibile riscontrare un gonfiore della parte lesa, con conseguente ematoma che è dovuto alla lesione dei capillari che compongono le fibre del muscolo; queste ultime sono simili ad un elastico che se spezzato, forma una bozza che può essere avvertita con la palpazione.
Strappo muscolare sintomi

Fascia/Supporto Comprimente per Ginocchio con Rame Infuso [pezzo singolo] ideata da medici e Manuale Medico - Eccellente Servizio Clienti – GARANZIA di Sollievo dai Sintomi dell’Artrite, Tendinite, Borsite, Lesioni, Supporto per Corsa e Sollevamento Pesi (L)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,95€
(Risparmi 22€)


Quali sono le cause

Cause strappi muscolari A volte si commette l’errore di confondere lo strappo muscolare con una semplice distorsione, occorre quindi il parere di uno specialista perché nel secondo caso, le lesioni coinvolte coinvolgono all’incirca meno del 50% delle fibre e in questo caso non vi è il distacco dalla sede muscolare come avviene invece nello strappo. Generalmente, gli strappi muscolari avvengono a seguito di un’errata preparazione fisica, come ad esempio: non riscaldarsi abbastanza, svolgere un movimento eccessivo per la nostra resistenza, allenarsi in ambienti freddi o umidi e il sovrappeso. Spesso si commette l’errore di confondere lo strappo muscolare con una semplice distorsione, occorre quindi il parere di uno specialista perché nel secondo caso, le lesioni coinvolte coinvolgono all’incirca meno del 50% delle fibre e in questo caso non vi è il distacco dalla sede muscolare come avviene invece nello strappo. Generalmente, gli strappi muscolari avvengono a seguito di un’errata preparazione fisica, come ad esempio: non riscaldarsi abbastanza, svolgere un movimento eccessivo per la nostra resistenza, allenarsi in ambienti freddi o umidi e il sovrappeso.

  • dolore ai muscoli del polpaccio Lo strappo muscolare al polpaccio è tra i più frequenti infortuni degli atleti ma anche dei sedentari. La gamba è infatti coinvolta in molti tipi di movimento, sia nell'allenamento e nella competizion...
  • Dolori postura scorretta Quando si parla di dolori muscoli le cause possono essere molteplici. Lo stesso identico dolore alla gamba può derivare da uno sforzo fisico eccessivo o da uno stato di infiammazione che nulla ha a ch...
  • Ionoforesi iperidrosi La ionoforesi, dielettrolisi medicamentosa o iniezione senza ago, è una tecnica di elettroterapia, ampiamente impiegata in ambito medico ed estetico. Il trattamento riduce i fastidi da idrolisi, i dol...
  • Infiammazione muscolo del gluteo Il dolore al gluteo è un fastidio molto comune che impedisce di compiere agevolmente gesti quotidiani come camminare, andare in bicicletta o semplicemente stare seduti in poltrona a leggere un libro. ...

Bezzee Sports Tutore per Gomito del Tennista Golfista Gomitiere, Fascia Avambraccio Regolabile in Neoprene, taglia unica, Nero - Tennis, Squash, Badminton, Ping Pong.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,98€
(Risparmi 7,55€)


Come intervenire in caso di strappo

Strappi muscolari intervento Per alleviare il forte dolore, è possibile applicare un impacco freddo nella parte lesa e l’arto coinvolto va sollevato. Il freddo aiuta infatti la vasocostrizione e di conseguenza riduce l’edema. È molto importante non massaggiare il muscolo con movimenti bruschi poiché si potrebbe peggiorare ulteriormente la lesione. Attenzione agli impacchi caldi: il calore infatti potrebbe peggiorare l'infiammazione. Sarà fondamentale eseguire degli esami radiologici per permettere allo specialista di riconoscere l’entità della lesione. Nel caso in cui la medesima non fosse grave, sarà consigliato un periodo di riposo che va dai 15 ai 30 giorni, cui seguirà la fisioterapia. Se invece lo strappo muscolare è particolarmente grave, può essere necessario l’intervento chirurgico. È molto importante evitare ogni tipo di attività fisica per almeno tre mesi


Strappo muscolare sintomi: Rimedi e recupero

Curare strappo A seconda dell'entità della lesione, il medico curante può prescrivere degli antinfiammatori come i FANS, uniti a dei farmaci che agiscono sul muscolo, rilassandolo. Se invece non si vuole ricorrere ai farmaci, è possibile intervenire con i rimedi natuali ma occorre comunque il parere di uno specialista per evitare effetti collaterali o allergie ai componenti. Tra i rimedi più utilizzati, vi è l'introduzione nella propria alimentazione di due spezie che hanno delle proprietà antinfiammatorie, come lo zenzero e la curcuma; è possibile inoltre acquistarli in erboristeria come capsule. Nella parte lesa, è possibile applicare un gel di aloe vera o degli oli essenziali di rosmarino, lavanda, chiodi di garofano che oltre a lenire l'infiammazione e il gonfiore, rilassano l'arto. Occorre prestare particolare attenzione poiché il muscolo non va massaggiato.



COMMENTI SULL' ARTICOLO