Scompenso cardiaco

Lo scompenso cardiaco

Lo scompenso cardiaco è una problematica a carico dell'organo cardiaco, che consiste in una carenza nel suo funzionamento. Chi soffre di scompenso cardiaco, detto anche insufficienza cardiaca, non ha una corretta diffusione del sangue a livello venoso e arterioso, con conseguenze che si possono manifestare anche nel funzionamento degli organi. Lo scompenso cardiaco si presenta di diverse tipologie; si tratta infatti di una problematica a carico della muscolatura del cuore, o anche delle valvole. Per questo motivo non tutti i soggetti che accusano questo tipo di patologia la manifestano con la stessa gravità o nella medesima sede. Molto dipende sia dalla severità dei sintomi, sia della cause che hanno portato il cuore ad un malfunzionamento, che possono essere molto varie, correlate a patologie della muscolatura cardiaca, dell'interno apparato cardio circolatorio o anche a malformazioni congenite.
Scompenso cardiaco

Guarire le malattie cardiovascolari. Scopri la verità su colesterolo, ipertensione, aterosclerosi, coronaropatia, scompenso cardiaco congestizio, infarto, ictus e molto altro!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,92€
(Risparmi 2,98€)


Le cause dello scompenso cardiaco

Circolazione sanguigna Le motivazioni per cui si manifesta lo scompenso cardiaco sono molto varie. Il cuore infatti può accusare un malfunzionamento correlato a patologie in atto, o anche a malformazioni. Buona parte delle persone che soffrono di scompenso cardiaco ne manifestano i sintomi dopo anni in cui hanno accusato una elevata pressione cardiaca. Questo tipo di patologia infatti tende ad affaticare il cuore in modo progressivo, fino a portare a manifestare lesioni a livello del muscolo cardiaco. Tra le cause dello scompenso cardiaco ci sono anche una serie di problematiche correlate al funzionamento delle valvole mitraliche, che possono essere dovute a malattie o anche a problematiche congenite, come ad esempio l'insufficienza mitralica. In alcuni soggetti il cuore tende a funzionare in modo imperfetto a causa di infezioni che si manifestano ad alcuni settori, come il pericardio o il miocardio. Sono frequenti anche i casi in cui tale patologia si manifesta in soggetti che soffrono di disfunzioni del battito cardiaco.

  • fibrillazione atriale sintomi La fibrillazione atriale è il termine con cui si indica un tipo di battito cardiaco irregolare in cui gli atri (le cavità superiori del cuore battono) in modo irregolare e molto rapido. In genere la f...
  • Esempio di tachicardia parossistica Più diffusa di quanto si ritenga realmente, di tachicardia parossistica sopraventricolare soffre un numero sempre più crescente di persone. La tachicardia parossistica si caratterizza per un'aritmia c...
  • Medici infartuato L'infarto miocardico acuto è la tipologia di infarto che si registra più spesso, popolarmente definito "attacco di cuore", è una delle patologie cardiache più frequenti. L'evento viene preceduto da un...
  • Elettrocardiogramma ventricolare La tachicardia, la più frequente tra le aritmie cardiache, è l'aumento della frequenza del ritmo del cuore oltre i 100 battiti al minuto. Il disturbo può dipendere da un'accelerazione della produzione...

La valutazione funzionale del paziente con scompenso cardiaco cronico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


I sintomi dello scompenso cardiaco

Scompenso cardiaco I sintomi di questo tipo di patologia sono di diverso tipo, correlati anche alla sua gravità. Nella maggior parte dei casi le manifestazioni dell'insufficienza cardiaca sono progressive, partendo da uno stato quasi totalmente asintomatico. Può infatti capitare che la presenza di uno scompenso si manifesti durante un elettrocardiogramma, effettuato durante un check up o per motivazioni sportive. Al suo esordio infatti lo scompenso può non portare alcun tipo di sintomo; lo scompenso lieve si manifesta come una mancanza di fiato durante uno sforzo fisico, anche di leggera entità, come ad esempio salire due rampe di scale con un carico. Con il progredire della malattia i sintomi sono sempre maggiori, si va dal fiato corto all'astenia, fino alla mancanza di appetito, al rigonfiarsi degli arti inferiori, alla presenza costante di tosse e di difficoltà a respirare in modo corretto, anche a riposo.


Scompenso cardiaco: Cure e terapie

Test clinici Sono diverse le motivazioni che portano a soffrire di scompenso cardiaco, per questo motivo non esiste una terapia unica per poterlo curare. Chi soffre di questo tipo di malattia come primo passo deve eseguire una serie di test diagnostici, in modo da comprendere le motivazioni che hanno portato il cuore a funzionare in modo scorretto. Nel caso in cui si notino problematiche correlate a disfunzioni mitraliche o di altro genere, il cardiologo può suggerire la necessità di intervenire a livello chirurgico. Nella maggior parte degli scompensi cardiaci di grado lieve si ricorre invece all'utilizzo di farmaci, che consentono di migliorare il ritmo cardiaco e il funzionamento generale del cuore. Il tipo di farmaco da utilizzare è correlato alla causa che ha portato allo scompenso. Per molte persone è anche consigliabile un miglioramento dello stile di vita, con diminuzione del peso corporeo, alimentazione ricca di fibre e povera di grassi saturi, rinuncia al fumo e all'alcool e maggiore frequenza di attività fisica a basso impatto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO