Dermatite seborroica

Che cos'é la dermatite seborroica

La dermatite seborroica è un disturbo cutaneo particolarmente diffuso tra gli uomini in età compresa tra i 18 ed i 40 anni. Solitamente colpisce il cuoio capelluto, ma può interessare anche le pieghe della pelle ed altre parti del corpo ricche di ghiandole sebacee, come il viso, il condotto uditivo, la parte interna delle sopracciglia, l'inguine, la schiena. Viene generata da un'anomala atrofia dei capillari che smettono di nutrire i tessuti, provocando così la morte cellulare. Non si può definire una malattia infettiva o contagiosa. I sintomi non hanno conseguenze sulla salute del paziente, ma possono creare notevoli disagi nelle normali relazioni interpersonali. La dermatite seborroica si manifesta con prurito, forfora continua, desquamazione, chiazze ed arrossamento, ma non va assolutamente confusa con la psoriasi o la forfora grassa. La distinzione da queste patologie è rilevante per individuare i trattamenti più idonei per la guarigione definitiva.
Forfora continuativa da dermatite seborroica

DERMOVITAMINA CALMILENE® DERMATITE SEBORROICA - Crema Azione Intensiva - Senza Cortisone - 50 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Cause scatenanti della dermatite seborroica

Eczema da dermatite seborroica La dermatite seborroica si caratterizza per un'anomala moltiplicazione della cellule cutanee ed un'eccessiva produzione di sebo. Le cause non sono ancora ben chiare, tuttavia, si attribuiscono a periodi di forte stress emotivo nonché a scompensi ormonali, anomalie del sistema immunitario, alimentazione squilibrata ed ereditarietà genetica. In alcuni casi, può dipendere da componenti infettive quali funghi, batteri o lieviti come il Malassezia. Normalmente, fa parte della flora batterica ma può proliferare dannosamente liberando acidi grassi che generano arrossamento, prurito e desquamazioni. La dermatite seborroica si manifesta particolarmente nei pazienti con HIV ed AIDS, nonché con il morbo di Parkinson ed altre patologie neurologiche. Il variare delle stagioni e le alterazioni fisiologiche del sebo, quali l'ipersecrezione oppure la degradazione, sono altre cause strettamente connesse al disturbo.

  • rosacea La rosacea è una disfunzione inerente al tessuto epidermico. Viene definita acne rosacea, per la similarità esistente tra le due patologie; trattasi di una forma cronica di dermatosi che interessa div...
  • sapone I cosmetici fanno parte della vita quotidiana di ciascuno di noi a partire dal detergente per il viso fino ai trucchi e alle creme più sofisticate. Ma non tutti i cosmetici sono amici della salute. In...
  • Dermatiti Con il termine dermatite s’intende quell'insieme di affezioni cutanee, che colpiscono la pelle e che hanno solitamente sintomi comuni, ma differenti origini o cause scatenanti.Tra le principali derm...
  • Lieve dermatite erpetiforme La dermatite erpetiforme o dermatite di Duhring è una malattia collegata alla celiachia, l'intolleranza permanente al glutine. Un paziente affetto da questa manifestazione cutanea è certamente celiaco...

Sporax Shampoo antiforfora indicato nella Forfora grassa e secca, nella Seborrea e Dermatite Seborroica. Base lavante senza S.L.E.S.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Consigli per limitare i danni da dermatite seborroica

Shampoo e detergenti neutri per la dermatite seborroica La dermatite seborroica è un disturbo multifattoriale. Può essere facilmente confusa con la psoriasi, la forfora grassa o altre patologie simili come l'alopecia androgenetica o calvizie. Si sconsiglia l'auto-prescrizione per evitare di peggiorare le condizioni fisiche. Pertanto, è indispensabile agire con tempestività, consultando immediatamente un dermatologo di fiducia. Dopo la diagnosi è opportuno utilizzare prodotti per l'igiene personale e cosmetici neutri. Detergenti troppo aggressivi, infatti, potrebbero sviluppare pericolose reazioni allergiche. Inoltre, vanno evitate le tinture così come lo shatush e le meches. La dermatite seborroica, com'è già noto, comporta prurito. Per limitare i danni, bisogna evitare di grattare senza controllo la parte interessata. Infine, vanno individuate le cause dalla radice per poter ricorrere al trattamento più adeguato, volto alla risoluzione del problema.


Dermatite seborroica: Rimedi naturali

Alimentazione dermatite seborroica Alcuni rimedi ad uso esterno ed interno, naturali o farmacologici, riducono semplicemente gli effetti della dermatite seborroica. Trattano i sintomi, limitano le lesioni della cute ma non garantiscono una guarigione definitiva. In tal senso, bisogna individuare con un medico specialista le cause reali e cercare di debellarle dalla radice. Intanto, per ridurre i sintomi è opportuno curare l'alimentazione ed evitare i cibi ricchi di zuccheri e grassi saturi. È opportuno introdurre regolarmente nella dieta del pesce azzurro per alleviare il problema. Alcuni rimedi naturali vantano delle proprietà decongestionanti e depurative ideali per favorire la corretta fisiologia della cute. Tra questi rientrano la bardana, l'olio di borragine ed il crab apple. In alternativa, si può ricorrere a pomate ed unguenti da applicare localmente. A base di aloe vera, echinacea, olio di iperico e ginkgo biloba hanno proprietà emollienti e cicatrizzanti che agiscono direttamente sulla pelle danneggiata.



COMMENTI SULL' ARTICOLO