Metatarsalgia da sovraccarico

Cos’è la metatarsalgia da sovraccarico?

La metatarsalgia da sovraccarico è caratterizzata da un dolore nella parte anteriore del piede. Il termine significa letteralmente "dolore al metatarso". Non si tratta di una vera diagnosi, ma piuttosto di un sintomo. La situazione si aggrava quando si cammina. In generale, la metatarsalgia è causata da un sovraccarico continuo dell'avampiede e i fattori che possono predisporre al suo sviluppo includono: la borsite, l’artrite, un’anomalia del muscolo del polpaccio, una deformità congenita del piede, deformità come dita dei piedi ad artiglio. Il trattamento non operatorio della metatarsalgia ha successo nella gran parte dei casi. Ogni paziente è tenuto ad ottenere una diagnosi corretta per affrontare la causa del sintomo. Lo scopo è diminuire il carico sull’avanpiede per distribuirlo su un’area più ampia.
Pianta del piede

Alluce Valgo - Plantari Ortopedici correttivi. Evitano e correggono l'alluce valgo, efficaci contro il dolore dell'alluce e dei metatarsi.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 74,9€


Sintomi della metatarsalgia da sovraccarico

Dolore all'avanpiede Il dolore che si prova con la metatarsalagia da sovraccarico si verifica in genere nella parte anteriore del piede e alla base del secondo o del terzo dito. Spesso si ha la sensazione di camminare su sassi o ciottoli. Il dolore è aggravato quando si sta in piedi per tanto tempo o si cammina su superfici dure. Si potrebbe presentare anche una sensazione di bruciore che si estende alle punte delle dita. Quando la condizione progredisce, il tessuto adiposo, che ha il compito di assorbire gli urti, non si trova sotto le ossa portanti della parte anteriore del piede. La migrazione del cuscinetto adiposo lascia le articolazioni metatarso-falangee senza l'imbottitura. Ciò si traduce in: una minore protezione per le teste metatarsali; meno assorbimento degli urti; meno sopportazione del peso; formazione di calli e peggioramento dei sintomi.

  • calli Uno dei problemi ai piedi più comuni nelle donne e negli uomini è il classico callo. Si tratta di un indurimento della pelle che si inspessisce così tanto da provocare dolore. I calli non sono altro c...
  • Moda e bambini Molti genitori si dilettano a vestire i propri bambini alla moda, ma chiramente anche per i più piccoli la scelta dell'abbigliamento deve essere legata a fattori molto importanti che non riguardano es...
  • piedi La riflessologia plantare è una tecnica terapeutica della medicina tradizionale cinese basata sulla convinzione che ad ogni punto della pianta del piede (le cosiddette zone riflessogene) corrisponda u...
  • Unghia di alluce nera Pur essendo tessuti cheratinici di rivestimento della pelle delle dita, le unghie possono comunque essere soggette a traumatismi vari che possono esacerbare anche in asportazioni chirurgiche delle ste...

Cuscinetti metatarsali, cuscinetti a sfera Cuscinetti dell'avampiede, gel traspirante e morbido, ideale per piedi diabetici, callo, vesciche.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,47€


Cause della metatarsalgia

Trattamento chirurgico al piede per metatarsalgia In genere la metatarsalgia da sovraccarico è causata da un eccessivo e prolungato carico sulla parte anteriore del piede. Anche l’uso di scarpe con tacco molto alto, o calzature strette alla punta e poco comode, provocano il dolore. Purtroppo per alcuni pazienti, la causa della metatarsalagia potrebbe nascondersi in una deformazione. Anche il neuroma di Morton è una delle cause di metatarsalgia da sovraccarico. Si tratta di lesioni dei nervi interdigitali dei piedi, quasi sempre quelli che passano fra il terzo e il quarto dito. In questa situazione la rimozione del nervo di Morton può portare ad un sollievo incompleto e momentaneo. Altre cause potrebbero essere: artrite reumatoide; diabete, che può portare alle ulcerazioni della pianta; traumi e fratture del piede; alluce valgo; dita a martello.


Metatarsalgia da sovraccarico: Trattamento della patologia

Plantare ortopedico I pazienti che soffrono di metatarsalgia da sovraccarico rispondono bene al trattamento non chirurgico. Se la causa di fondo può essere affrontata, si avrà successo a lungo termine. Il principio del trattamento non chirurgico è quello "scaricare" la zona interessata. Questa pratica prevede una combinazione di scarpe comode, pastiglie metatarsali, morbidi plantari accomodanti, potenziamento muscolare del piede e FANS. L’utilizzo di calzature confortevoli è necessario. Purtroppo, i tacchi alti e le scarpe a punta peggiorano i sintomi, concentrando il peso gravante sulla parte anteriore del piede. Tuttavia in una piccola percentuale di pazienti, il trattamento non-operatorio fallisce. In questi casi, la chirurgia può essere utile, soprattutto se mira all’eliminazione della deformazione del piede. Ci sono una varietà di procedure che possono essere effettuate sia singolarmente che in combinazione e la tecnica dell’intervento dipende dalla misura della deformazione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO