Connettivite

Cos'è la connettivite ed in cosa consiste

Con il termine medico di connettivite non ci si riferisce ad una patologia specifica, bensì ad un insieme di malattie di tipo infiammatorio che possono interessare i tessuti connettivi, come ad esempio i tendini, le meningi o le cornee. La medicina ne distingue principalmente tre tipi, che sono la connettivite mista, la connettivite indifferenziata e la connettivite sistemica. La prima è caratterizzata da sintomi riconoscibili di diverse malattie che vanno a colpire i tessuti connettivi nello stesso momento. La seconda invece è asintomatica, pertanto non è possibile definirla con certezza con il termine connettivite. L'ultimo tipo, la sistemica, a differenza delle altre due, si manifesta invece in ogni singola parte del corpo umano ed è anche la forma più grave e dolorosa di questa infiammazione.
Dolori connettivite

ERISIMO sfuso sommità 100 gr. Voce, afonia, catarro, tosse, faringite, laringite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,5€


Connettivite, quali sono le malattie più diffuse ?

Avvelenamento flusso sanguigno Sotto il nome di connettivite, sono raggruppate alcune delle malattie più conosciute in ambito medico, come ad esempio l'artrite reumatoide, che in genere affligge le persone più anziane e che si presenta con dolori, tumefazioni e rigidità degli arti, soprattutto delle mani; la pleurite, una patologia di media gravità che si presenta come un'infiammazione alla membrana che ricopre la parte più esterna dei polmoni e della cavità toracica; i dolori alle articolazioni, che possono colpire qualsiasi soggetto indipendentemente dalla sua età e dal suo sesso; diverse malattie del sistema nervoso, soprattutto di quello centrale; nonché, da ultimo ma non meno importante, alcune anomalie che possono essere riscontrate nelle analisi di laboratorio dopo aver fatto un esame del sangue, come la setticemia o, nei casi più gravi, un avvelenamento del flusso sanguigno.

  • Artrite reumatoide alle mani L'artrite reumatoide è una patologia autoimmune cronica e progressiva che riguarda le articolazioni del corpo. L'infiammazione si verifica con più facilità nell'età compresa tra i 40 e i 60 anni, sopr...
  • ginocchio cartilagine dolore Uomini, donne e bambini possono soffrire di problemi alle ginocchia. Può accadere a persone di tutte le razze e gruppi etnici.Problemi al ginocchio e alla cartilagine, possono essere evitati con eserc...
  • Dolore alle anche La lussazione dell'anca è una patologia che coinvolge tutte le parti che compongono questa importante articolazione. Viene chiamata anche displasia dell'anca ed è causata dall'allontanamento delle par...
  • sublussazione della caviglia In termini medici una lussazione è una alterazione delle superfici delle articolazioni, in realtà si tratta della loro separazione, che può avvenire per diversi motivi. Una lussazione può essere conge...

Test Infezione Vie Urinarie - 3 Test, 4 Parametri rilevati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€
(Risparmi 4€)


Possibili cause della connettivite

Stress causa connettivite Nonostante le ricerche fatte sul campo, non è ancora possibile stabilire con certezza la causa della connettivite. Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che questa patologia, che in alcuni casi molto rari può colpire anche le donne giovani o che stanno per entrare nella menopausa, si trasmette per via ereditaria. Pertanto, se nella famiglia d'origine c'è un parente che è affetto da connettivite, ci sono molte possibilità di contrarre questa malattia a propria volta o che la contraggano i discendenti. Tra le altre cause, sempre avanzate dai ricercatori, potrebbero esserci anche i fattori ambientali come pure lo stress eccessivo del soggetto, dovuto ad un sovraccarico di lavoro oppure di studio, l'ansia, l'obesità, la psoriasi o la sedentarietà, soprattutto se presente in forma grave e che spinge il soggetto a muoversi poco o a limitare i movimenti al massimo. In alcuni casi la connettivite può essere provocata dalla celiachia.


Come si cura

Consultazione medica Se si sospetta di essere affetti da connettivite o se nella propria famiglia d'origine ci sono uno o più casi, è opportuno prendere un appuntamento con il proprio medico. La diagnosi in genere avviene tramite esami del sangue per scoprire se gli anticorpi stanno svolgendo correttamente il proprio lavoro o se, al contrario, stanno lavorando contro l'organismo che dovrebbero difendere. In caso di conferma della malattia ci si dovrà recare periodicamente dal dottore per seguirne il decorso e valutare insieme allo specialista i passi da compiere. Di solito per curare questa patologia, quando necessario e solo nei casi più gravi, vengono prescritti dei farmaci a base di cortisone, degli anti-infiammatori oppure dei medicamenti che hanno la funzione di immunosoppressori. Ovviamente ciascuna terapia viene prescritta tenendo conto delle necessità del paziente, della sua età e anche della gravità della sua connettivite.




COMMENTI SULL' ARTICOLO