Follicolo ovarico

Follicolo ovarico: definizione

Il follicolo ovarico è una struttura tondeggiante all’interno dell’ovaio. All’interno del corpo la donna possiede, sin dalla nascita, milioni di follicoli, ma solo circa 400 matureranno nel corso della sua esistenza. All’interno del follicolo c’è l’ovocita che durante il ciclo ovarico maturerà e poi altri tipi di cellule che producono estrogeni, ovvero gli ormoni atti a promuovere la crescita e la maturazione degli ovociti. Quando la donna entra in pubertà intorno al dodicesimo, tredicesimo anno di età, un follicolo si avvicina alla superficie dell’ovaio ogni 28 giorni circa e incrementa le sue dimensioni fino a circa 22-24 mm di diametro (processo di follicologenesi) e diventando un "follicolo di Graaf", fino a scoppiare al quattordicesimo giorno circa liberando un ovulo. Questa è l'ovulazione.
Follicolo ovarico

MASSIGEN VITIPROST 30 soft gel aiuta la funzionalità di PROSTATA e VIE URINARIE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Follicolo ovarico e corpo luteo

Follicologenesi Di solito, matura un unico follicolo per ogni ciclo e le ovaie si alternano, ovvero un mese viene coinvolto un ovaio e il mese successivo l’altro e così via. L’ovaio che durante il mese ospiterà il follicolo maturo è detto "ovaio attivo". Il follicolo che diventerà pronto per ovulare è detto "follicolo dominante" poiché è diverso dagli altri per le dimensioni e per la velocità con cui crescerà. Dopo questo evento il follicolo si trasformerà in corpo luteo che produrrà progesterone. Gli altri follicoli presenti muoiono spontaneamente. Se l’ovulo non viene fecondato, il corpo luteo si autodistruggerà, regredendo completamente dopo circa quindici giorni. In caso contrario il corpo luteo si trasformerà in corpo luteo gravidico e sarà deputato a produrre progesterone per la gravidanza.

  • La nascita di un figlio Diventare mamma è la gioia più grande che possa capitare ad una donna. Si tratta di un processo lungo a volte anche abbastanza faticoso, ma che regala tantissime emozioni derivate dall'amore incondizi...
  • Ovaio normale e policistico La sindrome dell'ovaio policistico è una patologia endocrina e metabolica diffusa nelle donne in età riproduttiva. Il disturbo è spesso caratterizzato dall'aumento di dimensioni delle ovaie con piccol...
  • fibroma Il fibroma ovarico è un tumore benigno che attacca l'organo riproduttivo femminile, le ovaie; sono tumori che rappresentano la maggior parte delle neoplasie benigne non solo dell'ovaio, ma anche di tu...
  • cisti ovariche La ciste all'ovaia è una formazione benigna generalmente, formata da una sacca contenente del liquido. Nella maggior parte dei casi le cisti ovariche si riassorbono in modo del tutto naturale senza po...

Cuscino Ortopedico “Non Slip”, adatto ad ogni seduta, Qualità Premium, Brevetto Americano, Design Originale per ridurre i dolori a Coccige, Schiena e Sciatica, Borsa Trasporto e Copertura in REGALO, realizzato da SunrisePro – Garantito al 100%

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€
(Risparmi 40€)


Follicolo ovarico: un po' di numeri

Apparato genitale femminile Ciascun follicolo ovarico possiede due teche dette anche rivestimenti. Esiste un rivestimento interno e uno esterno. Il rivestimento interno ha la fondamentale funzione di secernere ormoni ovvero gli estrogeni per la massima parte e una quantità di ormoni maschili cioè il testosterone. Ogni donna possiede un personale patrimonio follicolare: alla nascita il patrimonio consiste di circa 1-2 milioni di follicoli, ma all'avvento della pubertà il numero si riduce drasticamente a circa 300-500 mila follicoli. A 37 anni circa, età spartiacque, sopravvivono ormai 25 mila follicoli in media, mentre all'arrivo della menopausa, intorno ai 50 anni, il numero restante è di 1000 follicoli. In ogni caso, in condizioni di normalità, durante la vita di una donna, ovuleranno circa 500 follicoli.


Follicolo ovarico e fertilità

Maturazione del follicolo ovarico La perdita della capacità riproduttiva nelle donne è fondamentalmente imputabile alla riduzione e alla scarsa qualità dei follicoli ovarici. Talvolta anche le donne giovani possono avere una quantità di follicoli molto ridotta. Accade quando si sottopongono ripetutamente a chirurgia pelvica, per esempio a causa di malattie come l'endometriosi o tumori, con conseguente asportazione di parenchima ovarico. Ci sono poi casi di menopausa precoce dovuti a squilibri ormonali e a problemi legati alla ghiandola tiroidea. Altre donne, ancora, hanno dovuto sottoporsi a radioterapia o chemioterapia a causa di un tumore e questo, inevitabilmente, comporta problemi di fertilità In tutti questi casi, è importante valutare la riserva ovarica e pianificare opportune terapie, al fine di aiutarle a concretizzare il sogno di diventare madri.




COMMENTI SULL' ARTICOLO