Ipertrofia prostatica sintomi

Ipertrofia prostatica sintomi, come riconoscerli

I primi ipertrofia prostatica sintomi comprendono un ingrossamento della prostata, non legato alla presenza di un tumore maligno, che provoca uno schiacciamento dell'uretra. Inizialmente questa condizione non viene percepita dal ragazzo o dall'uomo che ne viene colpito, almeno fino a quando le pareti della vescica non diventano più spesse, portando come estrema conseguenza la perdita della facoltà di svuotarsi completamente al momento della minzione. Questo può portare ad avere residui di urina nella vescica, ma anche a conseguenze più serie, come l'impossibilità di ritardare il momento della minzione, il bisogno urgente di recarsi in bagno durante le ore notturne, anche quando si è profondamente addormentati, dolori insopportabili che possono sorgere subito dopo aver urinato o dopo aver avuto rapporti sessuali, come anche a produrre un'urina che presenta un colore o un odore strano, diverso da quello abituale.
Ipertrofia prostatica

Strisce analisi urine 10 parametri, strisce UTI per test bilirubina, sangue, glucosio, chetoni, leucociti, nitriti, pH, proteine e altro, per diabetici, cistifellea e problemi renali, 150 strisce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,58€


Ipertrofia prostatica sintomi, i soggetti a rischio

Anziani ipertrofia prostatica L'ipertrofia prostatica può apparire durante l'adolescenza oppure dopo i 25 anni, ma i soggetti più a rischio sono i maschi adulti a partire dai 40 anni in su. Questa malattia, che è tipicamente maschile, non affligge invece tutti quegli individui a cui sono stati asportati i testicoli prima del raggiungimento della pubertà. I medici, che hanno studiato questa condizione, hanno inoltre riscontrato che, se in una famiglia ci sono soggetti con ipertrofia prostatica sintomi, ci sono più possibilità per i discendenti di contrarre la patologia. Anche gli uomini che hanno evidenti problemi di obesità, oppure disfunzioni erettili e non praticano abbastanza attività fisica, hanno possibilità molto elevate di incorrere in questa malattia, come anche i soggetti che presentano problemi di tipo cardiovascolare oppure un diabete di stadio due.

  • Posizione ghiandola prostatica La prostata è un organo compatto a forma di castagna che circonda il primo tratto dell'uretra nell'uomo. Situata subito sotto la vescica e davanti al retto, quest'organo è una ghiandola a tutti gli ef...
  • Varicocele uomini Il varicocele 2 grado è una patologia che colpisce gli organi genitali maschili: si tratta di una varicosi che interessa i testicoli, provocando una dilatazione e una conseguente incontinenza delle ve...
  • problemi varicocele Il varicocele maschile è una patologia difficile da riconoscere ed individuare. Nello specifico il varicocele maschile può presentare alcuni sintomi, oppure al contrario non presentarne affatto. L'ass...
  • Formazione nodulo testicolare La medicina moderna definisce il nodulo testicolare come una porzione di tessuto che si sviluppa direttamente all'interno della sacca che contiene i testicoli. A volte, lo sviluppo di tale tessuto può...

Come liberarsi di verruche veloce, rimozione Pro, del viso, verruche genitali, di guarigione naturale 3 ml.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,62€


Ipertrofia prostatica sintomi, le cause

Scienza ipertrofia Le cause dell'ipertrofia prostatica sintomi sono tuttora sconosciute, anche se i ricercatori hanno notato che, oltre agli adolescenti, ad esserne maggiormente colpiti sono gli uomini adulti che hanno più di quarant'anni. Tuttavia, se nel primo caso sono scatenate dalla crescita e dai cambiamenti del corpo che avvengono durante la pubertà, anche se si tratta di un fenomeno molto raro e che non affligge tutti gli adolescenti, nel secondo, più frequente, gli scienziati hanno ipotizzato che siano dovute ad un invecchiamento progressivo dei testicoli. Con l'avanzare dell'età infatti, l'uomo tende a produrre meno testosterone, mentre in compenso aumenta la produzione degli estrogeni, gli ormoni femminili. Questo cambiamento fa sì che ci sia una stimolazione eccessiva delle attività delle sostanze che si occupano della crescita delle cellule prostatiche, portando così ad uno sviluppo smisurato della prostata e al conseguente comparsa di questa condizione benigna.


Microscopio laboratorio Gli ipertrofia prostatica sintomi non rappresentano una minaccia per la salute dell'uomo, ma nel caso si dovessero verificare o si notano cambiamenti rilevanti al momento della minzione, è opportuno contattare il proprio andrologo per un consulto e per farsi prescrivere un trattamento adeguato. Sebbene non si tratti di una condizione pericolosa, se non curata in modo tempestivo può provocare danni ai reni, che con il passare del tempo possono rappresentare un pericolo reale per la salute del corpo e portare anche a conseguenze più gravi. Oltre che in caso di un sospetto ingrossamento della ghiandola prostatica, è necessario contattare l'andrologo o il medico di fiducia anche quando si nota la presenza di sangue nelle urine oppure quando si avverte uno stimolo molto doloroso e frequente al momento della minzione, due sintomi che potrebbero nascondere una malattia ben più grave, come tumori o disfunzioni all'apparato urinario.




COMMENTI SULL' ARTICOLO