Varicocele 2° grado

Di cosa si tratta

Il varicocele 2 grado è una patologia che colpisce gli organi genitali maschili: si tratta di una varicosi che interessa i testicoli, provocando una dilatazione e una conseguente incontinenza delle vene della regione testicolari o spermatica. Stressate dalla malattia, le vene non drenano più il sangue dai testicoli che si gonfiano. L'incidenza del varicocele 2 grado è altissima: la disfunzione colpisce l'8% delle persone tra i 10 e i 19 anni con picchi del 20% negli uomini in età adulta. La percentuale aumenta fino al 40% in soggetti che già soffrono di problemi di fertilità. È stato rilevato che chi soffre di varicocele 2 grado mostra livelli di testosterone più bassi rispetto ai valori normali, una minore liasi, volumi di Lh minori dello standard e un aumento repentino di progesterone nel sangue. Il varicocele 2 grado prende di mira soprattutto il testicolo sinistro al 95% mentre il destro è interessato dal 5% degli episodi.
Varicocele uomini

Memoria Sull'idrocele del Cordone Spermatico: Con 2 Tavole Incise in Rame...

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,05€


Quali sono i sintomi

Sintomi varicocele Del varicocele 2 grado non si conoscono le cause: allo stato attuale la medicina non ha ancora scoperto da cosa dipenda la patologia e se c'è un'ereditarietà nei casi. I sintomi sono molto vari ma sono tutti localizzati nella regione dei testicoli e dello scroto, per cui sono facili da riconoscere. Alla comparsa della varicosi sono associati forti dolori nel testicolo coinvolto e un senso di pesantezza ai genitali, con fastidi intensi e prurito persistente nella zona dello scroto. Alla vista nei primi giorni non ci sono grosse anomalie ma le vene testicolari appaiono ingrossate. Alla lunga il testicolo risulta più piccolo dell'altro perché colpito da ipotrofia. Le conseguenze del varicocele 2 grado sono un'anomalia nella crescita degli spermatozoi: diminuiscono di numero e dimensione e si abbassa la motilità. C'è anche una sensibile alterazione del liquido seminale che può provocare problemi di fertilità e potenza sessuale fino a condurre alla peggiore delle conseguenze, l'infertilità.

  • problemi varicocele Il varicocele maschile è una patologia difficile da riconoscere ed individuare. Nello specifico il varicocele maschile può presentare alcuni sintomi, oppure al contrario non presentarne affatto. L'ass...
  • Formazione nodulo testicolare La medicina moderna definisce il nodulo testicolare come una porzione di tessuto che si sviluppa direttamente all'interno della sacca che contiene i testicoli. A volte, lo sviluppo di tale tessuto può...
  • Ipertrofia prostatica I primi ipertrofia prostatica sintomi comprendono un ingrossamento della prostata, non legato alla presenza di un tumore maligno, che provoca uno schiacciamento dell'uretra. Inizialmente questa condiz...

NUOVO Spray al Magnesio PMS (Sindrome Premestruale) Seven Minerals 120ml - Naturale Sollievo per i Crampi Mestruali e Sostegno per la PMS con Cloruro di Magnesio Ionico e Oli Essenziali Organici USDA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€
(Risparmi 15,05€)


Come si effettua la diagnosi

Visita andrologo urologo Per effettuare una diagnosi di varicocele 2 grado è necessario rivolgersi alle cure di uno specialista, in particolare un andrologo che è preparato nella cura degli uomini o a un urologo, pratico di vie urinarie e apparato riproduttivo. L'esame di base consiste in un'ispezione dello scroto e all'altezza dei testicoli: al tatto risulterà la presenza di varicosi di 2 grado. Se l'ispezione non dovesse bastare per attestare la patologia, si può ricorrere a indagini con strumentazioni mediche: la più indicata è l'ecografia testicolare che mette in evidenza il problema, riuscendo anche a definirne il grado, la complessità e le dimensioni. Un altro esame da fare in caso dubbio è l'eco-color-Doppler dei vasi spermatici: consente di capire se lo sperma ha subito alterazioni, se gli spermatozoi sono ridotti di numero o dimensioni e se c'è motilità. In ultima istanza ci si può sottoporre a flussimetria doppler: grazie all'impiego degli ultrasuoni, permette di rilevare noduli ai vasi sanguigni.


Varicocele 2° grado: Terapia, farmaci e chirurgia

Soluzione chirurgia Nel caso di varicocele 2 grado l'unico trattamento possibile è la chirurgia o la radiologia: in anestesia locale, il medico raggiunge dall'interno le vene spermatiche e le cauterizza, riportandole alla funzione normale. L'intervento ormai è di routine e non comporta alcun rischio per la salute: la completa guarigione avviene nell'arco di un paio di settimane dall'operazione. Durante la convalescenza si consiglia il riposo assoluto. È stato rilevato che il 50% dei pazienti che si è sottoposto alla chirurgia o alla radiologia è tornato ad avere livelli di fertilità normali o simili a quelli che aveva in precedenza, in particolare nei soggetti che prima dell'operazione chirurgica presentavano una conta spermatica superiore ai 10 milioni al millilitro. A quattro mesi di distanza dall'intervento chirurgico o dalla radiologia, è necessario sottoporsi ad una visita di controllo dall'andrologo o dall'urologo e fare un'ispezione di scroto e testicoli: l'operazione non annulla il rischio di recidive.



COMMENTI SULL' ARTICOLO