Sinefrina

La sinefrina

La sinefrina ha da alcuni anni sostituito l'epinefrina in alcuni prodotti dimagranti, anche se la sua efficacia in questo ambito risulta essere abbastanza ridotta. Studi scientifici hanno provato che un consumo regolare di sinefrina permette la dislocazione del tessuto bruno dall'adipe sottocutaneo; il tessuto viene poi utilizzato per produrre calore, diminuendo la consistenza dell'accumulo adiposo di tutto il corpo. Negli adulti il tessuto bruno è una minima parte dell'adipe presente, per questo motivo i risultati ottenuti dall'utilizo della sinefrina possono essere poco soddisfacenti. È però dimostrato che nei ratti l'assunzione di sinefrina porta ad un elevamento della termogenesi, con evidente calo ponderale e diminuito appetito. Nell'uomo questi effetti si ottengono solo in quantità minima, forse anche perché la dose di sinefrina assumibile quotidianamente senza causare danni all'organismo è relativamente bassa.
sinefrina per dimagrire

Shredex 108 caps

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,92€


La sinefrina nella dieta

Dieta e sinefrina I prodotti a base di sinefrina sono molto utilizzati in Italia, forse anche a causa del fatto che l'efedrina e la tiroxina sono sostanze vietate nel nostro paese, pur avendo un effetto dimagrante molto più marcato. Il successo della sinefrina è forse dovuto anche alle sue origini del tutto naturali; la sostanza viene infatti estratta dalla buccia dei frutti immaturi di arancio amaro (citrus aurantium); non solo questo fatto porta ad una maggiore sicurezza nei confronti del prodotto, ma l'arancio amaro è anche una pianta tradizionalmente coltivata in Italia, cosa che ne rende più facile la reperibilità. Nonostante si tratti di una sostanza di origine naturale, la sinefrina può causare effetti collaterali importanti, come ad esempio un leggero aumento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca. Per questo motivo le persone che soffrono di pressione alta o di altri problemi cardiaci dovrebbero evitare di assumere la sostanza. Lo stesso dicasi per i soggetti di età inferiore ai 12 anni o per le donne in gravidanza.

  • addominali uomo Oggigiorno la moda impone una fisicità asciutta, tonica, longilinea e soda. Molte persone con problemi di obesità e di adipe in eccesso seguono ritmi di diete frenetici e praticano numerosissimi sport...
  • appetito Uno dei fattori principali affinché una dieta sia corretta è quello di tenere a bada l'appetito. Il senso costante di fame inevitabilmente provocherà sempre più in noi la voglia di mangiare ed abbuffa...
  • dimagrire Molti uomini e donne, in modo particolare soprattutto il gentile sesso, sono afflitti dal problema del dimagrimento. Quando si avvicina l'estate e c'è la prova costume incombente, ecco che tutti ricor...
  • dieta Per la maggior parte delle persone diventa un vero problema riuscire a perdere un pò di peso. Si inizia ad avere però una maggiore voglia di dieta con l'arrivo dell'estate, questo perché principalment...

NATROID SYNEPHRINE 180 CPS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,68€


L'utilizzo della sinefrina

utilizzare sinefrina Come avviene per qualsiasi sostanza che aumenta la termogenesi e stimola l'utilizzo dei depositi adiposi, anche la sinefrina viene spesso utilizzata durante le diete ipocaloriche. Questo perché qualsiasi sostanza di questo genere favorisce il successo di tali diete, stimolando in modo positivo la continuazione del percorso dimagrante. I prodotti a base di sinefrina contengono spesso altre sostanze dimagranti, come ad esempio la caffeina o la teina; questo perché la combinazione di più sostanze con proprietà termogeniche ne potenzia enormemente l'effetto. In alcuni soggetti la sinefrina ha dimostrato anche di diminuire l'appetito, questa peculiarità però non può essere generalizzata a tutti i soggetti. I prodotti a base di citrus aurantium sono utili anche per migliorare la motilità intestinale.


Sinefrina: Il citrus aurantium

Frutti di citrus aurantium La sinefrina è l'estratto secco tratto dalla buccia dei frutti immaturi di citrus aurantium. Questo agrume, detto anche arancio amaro, si coltiva in Italia, in Spagna e anche in altre aree del mediterraneo. Il suo utilizzo come prodotto fitoterapico ha origine nell'antichità, infatti già un tempo si preparavano decotti e tisane a base di fiori o di scorza di frutti di arancio amaro. La buccia contiene oli essenziali in grado di stimolare la digestione e la produzione di succhi gastrici; l'infuso viene spesso consigliato prima dei pasti a chi soffre di digestione difficile o lenta. L'infuso dei fiori di arancio amaro è invece consigliato per stimolare il sonno, anche nei casi gravi di insonnia. Nelle preparazioni tradizionali l'arancio amaro viene spesso utilizzato in concomitanza con altre piante o erbe, per aumentare l'effetto dell'infuso ottenuto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO