Prolasso mitralico

Che cos'è il prolasso mitralico

Il disturbo chiamato prolasso mitralico interessa la valvola mitralica e impedisce che funzioni in maniera corretta. Questa valvola ha la funzione di controllare la circolazione del sangue nel cuore, per la precisione dall'atrio sinistro al ventricolo sinistro. Al tempo stesso impedisce che il sangue possa seguire il percorso opposto. In caso di prolasso mitralico si ha un'elasticità minore dei lembi della valvola: di conseguenza questi non combaciano perfettamente e non si chiudono come dovrebbero. Per questo la valvola non è nè aperta nè chiusa correttamente; nella maggior parte dei casi non vi sono complicazioni, tuttavia a volte la mancata chiusura della valvola provoca lo scorrimento del sangue nel senso opposto, cioè dal ventricolo all'atrio. Di conseguenza possono manifestarsi palpitazioni, dolore al torace e fiato corto.
valvola mitralica prolasso

Interpretazione dell'ECG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,85€
(Risparmi 6,15€)


Cosa accade in caso di prolasso mitralico

prolasso mitralico cuore Se si verifica il prolasso mitralico i lembi della valvola sono curvi oppure si caratterizzano per scarsa aderenza : in ogni caso non combaciano e non chiudono perfettamente. In certi casi si ha un rigurgito di sangue, che causa complicazioni più o meno rilevanti a seconda dello stato di salute generale del paziente e delle caratteristiche della situazione. Bisogna comunque tenere a mente che sono rari i pazienti affetti da rigurgito oppure da altri sintomi collegati al prolasso mitralico. Infatti nella maggior parte dei casi i lembi della valvola mitralica riescono ancora a unirsi per sigillare efficacemente l'apertura. Quando invece i lembi della valvola cedono, il sangue può scorrere nel verso opposto a quello normale. Sono provocati dal rigurgito diversi problemi cardiaci e respiratori, dolore al torace e aritmie. Con il trascorrere del tempo si ha un aumento della pressione sui polmoni e sull'atrio sinistro, mentre le dimensioni del cuore sono alterate. Infine la valvola cardiaca è più esposta alle infezioni.

  • Struttura del cuore La valvola mitrale del cuore è quella deputata, durante il ciclo cardiaco, ad aprirsi ogni volta che il sangue scende dall'atrio al ventricolo sinistro ed a sigillarsi subito dopo, per impedire la ris...
  • insufficienza valvola mitralica L’insufficienza mitralica impedisce al sangue di fluire nel verso giusto. Ciò può portare, nei casi più estremi, ad una pericolosa insufficienza cardiaca, con gravi conseguenze e pericolo di morte. Il...
  • Farmaci per insufficienza mitralica L’insufficienza mitralica è un disturbo che interessa il cuore e in particolare la valvola mitrale: infatti quest’ultima presenta un difetto, congenito oppure provocato da lesioni o malattie, a causa ...
  • Ritmo sinusale La tachicardia sinusale è un fenomeno cardiaco oculatamente definito dalla medicina tradizionale che colpisce individui di tutte le età, pur non rappresentando un pericolo molto grave per la salute di...

Scompenso cardiaco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60€
(Risparmi 23€)


Le cause e i fattori di rischio di questa patologia cardiaca

Che cos'è il prolasso mitralico Non si conosce esattamente la causa del prolasso mitralico: nella maggior parte dei casi si tratta di un disturbo ereditario, presente già alla nascita. Tuttavia si è rilevato che è più frequente nei pazienti affetti dalla sindrome di Marfan e da altri disturbi ai tessuti connettivi congeniti. Bisogna comunque tenere a mente che il prolasso mitralico può provocare diverse anomalie della valvola: ad esempio i lembi possono essere troppo elastici, troppo molli oppure troppo spessi. In altri casi si ha una valvola troppo tesa oppure tessuti che sporgono verso l'atrio. Ci sono casi in cui si presentano diverse anomalie allo stesso tempo. Inoltre si rischia maggiormente di essere affetti da prolasso mitralico se si è soggetti a patologie come la scoliosi, la malattia di Graves, certe tipologie di distrofia muscolare e problemi dello scheletro.


Prolasso mitralico: I sintomi e la prognosi

Cuore affetto da prolasso mitralico Il prolasso mitralico provoca sintomi diversi in base al paziente: se non è presente il rigurgito, in genere non si avvertono sintomi. Così si può condurre una vita normale, senza aver bisogno di terapie e spesso non sapendo di essere affetti da questo disturbo. In caso contrario il battito può essere alterato e si avverte un senso di fastidio al torace. Oltre al fiato corto, sono comuni il senso di affaticamento, tosse, emicrania, ansia e capogiri. Molto raro è il caso in cui la mancata chiusura dell valvola provoca il passaggio di batteri e il manifestarsi di infezioni. Di solito i sintomi sono lievi all'inizio e peggiorano con il passare del tempo. In questo caso è più facile che sorgano soprattutto quando si verificano complicazioni. Sono rari i casi di soggetti che alleviano i sintomi del prolasso mitralico con farmaci o che si sottopongono a un intervento per riparare la valvola mitralica.



COMMENTI SULL' ARTICOLO