Tsh

Che cos'è il tsh

Tsh è un ormone tireostimolante prodotto dall'ipofisi e che agisce controllando direttamente il funzionamento della tiroide. La sua produzione è posta sotto il controllo dell'ipotalamo, una struttura del sistema nervoso centrale, che ne induce la secrezione in presenza di stress fisici o psicologici. A sua volta la tiroide, quando stimolata dall'ormone, rilascia in circolo due molecole, la triiodotironina (T3) e la tiroxina (T4), importanti per regolare la temperatura e mantenere l'equilibrio omeostatico dell’organismo e indurre la produzione di calore. Quando T3 e T4 raggiungono concentrazioni ematiche adeguate per svolgere la propria funzione, grazie ad un meccanismo di controllo noto come "feedback negativo", la produzione di tsh diminuisce.
Meccanismo di regolazione di tsh

Test Tiroide - TSH

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Perchè si misura il tsh e i valori di riferimento

Campione per test tsh Insieme al dosaggio dei livelli di T3 e T4, la valutazione della concentrazione di tsh nel sangue rappresenta un esame semplice e veloce che permette di valutare il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea. Generalmente, nei soggetti sani adulti i valori sono molto bassi e variano da 0.5 a 4 µU/ml. Il riscontro di bassi livelli di tsh, associati ad alti valori di T3 e T4, suggerisce una condizione di ipertiroidismo, ovvero di un'eccessiva attività della tiroide. Al contrario, alti livelli di questo ormone associati a bassi valori di T3 e T4, suggeriscono una condizione di ipotiroidismo, ovvero di inefficienza della ghiandola. Inoltre, il dosaggio dei livelli di tsh può essere richiesto per monitorare l'efficacia della terapia prescritta per curare la condizione di ipertiroidismo o di ipotiroidismo.

  • alimentazione In Italia aumentano ogni giorno persone aventi problemi di alimentazione. Il problema principale non è strettamente collegato solo ad un'alimentazione sbagliata e ipercalorica che provoca inevitabilme...
  • Sistema endocrino Il test dell'ormone TSH nel sangue viene utilizzato per verificare la presenza di problemi alla tiroide. Il TSH è prodotto quando l'ipotalamo rilascia una sostanza chiamata tireotropina che genera l'o...
  • Tiroide Il nome tiroide deriva dal greco thireos cioè a forma di scudo oblungo, ma esso è così chiamato per la sua stretta vicinanza alla cartilagine della tiroide che appunto assomiglia ad uno scudo greco. ...
  • Posizione della ghiandola tiroide L'ipertiroidismo è un a sindrome provocata da un eccesso di produzione di ormoni, cioè T4 (tiroxina) e T3 (tri-iodotironina), da parte della ghiandola tiroide. Ciò porta ad un notevole aumento del met...

Tsh

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


L'ipertiroidismo

Ipertiroidismo Bassi livelli di tsh possono essere dovuti ad una eccessiva produzione degli ormoni tiroidei T3 e T4 oppure ad un ridotto funzionamento dell'ipofisi. Il primo caso è indice di un iperfunzionamento della ghiandola tiroidea ed è proprio la secrezione eccedente degli ormoni tiroidei ad inibire il rilascio di tsh. La condizione di ipertiroidismo può essere dovuta a condizioni patologiche più o meno gravi, ma anche all'assunzione di determinati farmaci o a gravidanza. Il quadro clinico è variabile e il soggetto affetto può sviluppare alterazioni metaboliche, che comportano sudorazione eccessiva e tremori, oppure alterazioni a carico del sistema nervoso o cardiovascolare. Il trattamento prevede l'utilizzo di farmaci capaci di bloccare la sintesi degli ormoni tiroidei ma in alcuni casi può essere necessaria l'asportazione della ghiandola.


Tsh: L'ipotiroidismo

Insufficiente funzionalità tiroidea Alti valori di tsh possono essere indice di ipotiroidismo, una patologia caratterizzata da un'inefficiente capacità della ghiandola tiroidea di produrre adeguate quantità ormonali. Per compensare i bassi livelli di T3 e T4, l'ipofisi continua a produrre tsh e la sua concentrazione nel sangue aumenta così notevolmente. Le cause più comuni di ipotiroidismo sono l'ipotiroidismo congenito, la tiroidite autoimmune di Hashimoto, la rimozione chirurgica della tiroide, il trattamento con radioiodio e l’assunzione di farmaci che interferiscono con la funzione tiroidea. La sintomatologia di questa condizione è molto variabile ma è generalmente caratterizzata da un rallentamento dei processi fisiologici, come stanchezza, aumento di peso e rallentamento del ritmo cardiaco. La terapia si basa sull'assunzione del farmaco Levotiroxina, un analogo dell’ormone T4, che permette il ripristino dei normali valori ormonali.



COMMENTI SULL' ARTICOLO