Cerotto antinfiammatorio

Cos'è il cerotto antinfiammatorio

Un cerotto antinfiammatorio è un pezzo di tessuto adesivo imbevuto di farmaco a pronta disponibilità che attiva le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie direttamente sulla zona di dolore e non necessitando di essere assorbito a livello intestinale per entrare in circolo. E' un farmaco da banco a minime controindicazioni e rischio di effetti collaterali quindi si può acquistare in farmacia, dietro consiglio del farmacista, senza ricetta medica. I principi attivi contenuti nei cerotti medicati sono sostanzialmente due: il diclofenac e tutti i suoi derivati o il flurbiprofene e i suoi derivati, entrambi non steiroidei facenti parte della famiglia dei FANS. Sono medicinali piuttosto sicuri e ben tollerati anche se si deve sempre considerare di poter essere allergici quindi, in caso di dubbio, chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista di fiducia prima di procedere all'applicazione. Seguire scrupolosamente le indicazioni contenute nel bugiardino ed evitare di utilizzarlo sui bambini o in concomitanza di altri farmaci senza specifica indicazione del medico.
Cerotti medicati

MQ - Cerotto antinfiammatorio analgesico a raggi FIR per alleviare i dolori muscolari

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,09€
(Risparmi 14,8€)


Quando usare un cerotto antinfiammatorio

Mal di schiena Il cerotto antinfiammatorio è indicato per tutte le patologie e le flogosi a base infiammatoria a livello articolare, osteoarticolare o muscolare. Tra le indicazioni terapeutiche ci sono mal di schiena, cervicale, dolori alle articolazioni come ad esempio gomito, ginocchio, polso o caviglia. Indicato per le nevralgie e per i dolori muscolari. Non è adatto a curare dolori addominali o emicranie e non va posizionato su viso, testa o addome. Si può ricorrere all'uso dei cerotti medicati in tutte quelle occasioni in cui si soffre di un dolore localizzato di moderata entità riconducibile a una causa certa. Un leggero mal di schiena abituale o provocato da un movimento sbagliato è tranquillamente autodiagnosticabile e autocurabile con un cerotto antinfiammatorio da banco così come una leggera distorsione o dolori muscolari da sforzo o strappo. Va, invece, sempre consultato prima un medico in caso di dolori molto forti o non abituali e, in ogni caso, se il disturbo non migliora o passa dopo uno o due giorni di applicazione del cerotto.

  • semi di fieno greco Il fieno greco, è una pianta originaria dell’Asia, che cresce prevalentemente nelle zone costiere. I fiori di questa pianta, sono estremamente particolari nella loro forma triangolare e nella profumaz...
  • farmaci antinfiammatori I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono disponibili in varie forme: per uso orale in compresse e capsule, per uso topico in pomate, gel e creme dermatologiche, in supposte e in cerotti tra...
  • Il tipico fastidio del torcicollo Il torcicollo è un disturbo molto comune caratterizzato da una limitazione del movimento della testa o da un vero e proprio blocco del collo, comunque associato ad un forte dolore cervicale. È una con...
  • Struttura tridimensionale delle cicloossigenasi I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) riducono le infiammazioni dell'organismo e si distinguono dal gruppo dei cortisonici. Ne esistono numerose tipologie, di differente natura chimica, ma tu...

NERVANA – Crema antidolorifica – trattamento topico antinfiammatorio con ingredienti naturali per tutti i tipi di dolore (60ml)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,99€
(Risparmi 18€)


Come si usa il cerotto antinfiammatorio

Cerotti medicati Il cerotto antinfiammatorio è molto semplice da usare. In base alla vastità dell'area da coprire si può utilizzare intero o tagliarlo a metà. Si applica come un normale cerotto, avendo cura di farlo aderire bene sulla pelle detersa e asciutta. Non va utilizzato su pelle ferita, irritata o che presenti sintomi allergici come ad esempio dermatite, eczema o pomfi. Solitamente ha una durata di 12 ore dopo le quali è consigliato rimuoverlo o sostituirlo con uno nuovo. Per la durata del trattamento consultare le indicazioni fornite nel foglio illustrativo e attenersi scrupolosamente alle dosi indicate, sia per quanto riguarda il tempo di applicazione sia per quanto riguarda i giorni consentiti di trattamento. A contatto con la pelle il medicinale contenuto nel cerotto penetrerà nell'organismo ed andrà ad espletare il suo potere antinfiammatorio direttamente sulla zona dolorante e infiammata. Questa metodica ha il vantaggio di non far assumere farmaci per bocca, molto utile per le persone sensibili a livello gastrointestinale e per tutti coloro che preferiscono evitare un farmaco da ingerire.


Cerotto antinfiammatorio: Controindicazioni e rischi

Cerotto medicato Il cerotto antinfiammatorio è un farmaco vendibile senza ricetta quindi piuttosto sicuro. È controindicato nei bambini, nelle donne gravide o in allattamento e in tutti i soggetti che sospettano di poter essere allergici al principio attivo o ad uno degli eccipienti. Se utilizzato secondo le indicazioni è un prodotto piuttosto sicuro. In caso di fastidio, arrossamento o prurito della zona trattata rimuovere il cerotto, sospendere il trattamento e consultare il farmacista o il medico. Non va utilizzato insieme ad altri farmaci se non dietro specifica indicazione del curante. Non va usato se si soffre di patologie importanti o se si è soggetti a gravi allergie senza aver prima chiesto il permesso del medico. Non deve entrare in contatto con occhi e mucose, dopo averlo maneggiato lavarsi accuratamente le mani e tenere in un luogo asciutto, a temperatura ambiente, dove bimbi e animali domestici non abbiano accesso. I prezzi medi dei cerotti medicati si aggirano attorno ai 12€-15€, a seconda delle marche, per una confezione da 5 pezzi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO