Dolore alla gola

Dolore alla gola

Il dolore alla gola si manifesta quando è in corso una faringite, conosciuta col nome più comune di mal di gola. La faringite è un'infiammazione della faringe, il condotto membranoso posto tra la cavità nasale e l'esofago. Quando questo importante tratto delle vie respiratorie si infiamma, siamo in presenza di mal di gola. Il mal di gola insorge a causa di diversi fattori, quali i virus, i batteri, le allergie, i succhi gastrici risalenti dallo stomaco. Il dolore alla gola è tanto più acuto quando la patologia è di origine infettiva, in quanto in questo caso insorgono anche tutti i fastidi legati all'infezione, come l'ingrossamento dei linfonodi del collo e la tosse che spesso subentra andando a peggiorare la situazione. Alcune volte il mal di gola si manifesta insieme ad un fastidiosissimo raffreddore con scolo retronasale.
Donna con dolore alla gola

Patologia gastroduodenale da farmaci antinfiammatori non steroidei

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40€


Cause faringite

Streptococchi al microscopio Le cause della faringite sono diverse, nella maggior parte dei casi a scatenarla è un'infezione di tipo virale mentre raramente ha origini batteriche. In casi specifici può dipendere da problemi gastroesofagei, allergie o esposizione ad agenti chimici particolarmente irritanti. Come detto i principali responsabili sono i virus, tra quelli che scatenano la faringite ci sono il virus del raffreddore, quello dell'influenza, della mononucleosi, del morbillo e persino della varicella. Nel caso di infezione batterica, i batteri principali sono gli streptococchi, i batteri responsabili della pertosse e quello della gonorrea. Per quanto riguarda le altre cause, quelle che creano più problemi sono le allergie, soprattutto quelle a peli di animali, pollini, polveri e muffe. O ancora la secchezza degli ambienti, in quanto ambienti non sufficientemente umidificati tendono a seccare le pareti della faringe provocando l'infiammazione.

  • Sintomi tonsillite La tonsillite è un'infiammazione delle tonsille che può essere virale o batterica. Comprenderne l'origine è fondamentale per capire come curarla e come prevenirla, ad esempio nel caso di tonsillite cr...
  • Sintomi faringite Parliamo di faringite sintomi. La faringite viene comunemente definita anche mal di gola, ed è un'infiammazione della faringe, il canale contenente le tonsille. Di solito è il malanno più comune che a...
  • Faringite acuta La faringite terapia dipende da quale sia la causa dell'infiammazione, se di origine batterica o virale. In entrambi i casi l'infiammazione si manifesta in modo abbastanza simile, con dolore intenso a...
  • Esempio di cisti tendinea La cisti tendinea piede è una protuberanza che si forma in prossimità della guaina che contiene i tendini del piede e al suo interno c'è la stessa struttura del liquido presente nel tendine stesso. Il...

3 strumenti per sbarazzarsi le pietre tonsillari, dell'alito cattivo e per prevenire la tonsillite o il mal di gola. Il kit include: luce a LED luminosa con pinzetta per raccogliere il tonsillolita, Siringa curvata di 12 ml e un raschietto di rame per la lingua. Cura l'alito cattivo e la tonsillite per sbarazzandoti dei tonsilloliti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 3,01€)


Sintomi faringite

Faringite I sintomi della faringite o mal di gola sono strettamente correlati alle cause che hanno fatto insorgere il distrubo, per questo motivo ogni caso è diverso dall'altro. Tuttavia esistono dei sintomi comuni che caratterizzano il mal di gola. Questi sintomi sono: dolore e prurito in fondo alla bocca, dolore che diventa più intenso quando si cerca di deglutire o parlare, difficoltà di deglutizione, gola secca, ingrossamento ed infiammazione dei linfonodi del collo e quelli sottomandibolari, tonsille gonfie e rosse, presenza di placche bianche e pus, ed infine raucedine. Oltre a questi sintomi, possono insorgerne altri quando l'infiammazione è di origine virale o batterica. Quando l'agente patogeno è un virus, si può avere febbre alta, raffreddore, naso che cola, dolori di tipo muscolare, tosse, nausea e persino mal di testa.


Rimedi faringite

rimedi faringite I rimedi e le cure per la faringite sono diversi e dipendono dalle cause che hanno scatenato il problema. Per le faringiti di tipo virale, non esistono dei rimedi specifici, ma soltanto quelli per ridurre la sintomatologia, in questo caso i tempi di guarigione non sono molto lunghi, dai 5 ai 7 giorni. Se invece l'agente patogeno che ha scatenato la malattia è un batterio, la terapia sarà a base di antibiotici che devono essere assunti con le modalità e i tempi di posologia stabiliti dal proprio medico curante. Per alleviare i sintomi ci sono alcuni rimedi che raccomandano anche i medici come ad esempio riposare almeno 7-8 ore per notte e soprattutto non affaticare la voce, bere molta acqua o bevande calde come latte e miele o anche del tè con miele e limone ed evitare caffè ed alcolici che possono peggiorare la situazione. Altri rimedi utili sono i gargarismi con acqua calda e sale che alleviano l'infiammazione ed effettuare delle inalazioni caldo-umide per attenuare il senso di secchezza. In caso di mal di testa, febbre e dolori artromuscolari si possono anche assumere antinfiammatori quali paracetamolo, ibuprofene e aspirina.




COMMENTI SULL' ARTICOLO