Cirrosi

Che cos'è la cirrosi

La cirrosi è una malattia del fegato causata da un danno cronico alle cellule dell'organo. In pratica strati di tessuto fibrotico cicatriziale interrompono la struttura interna del fegato. Le cellule sopravvissute (chiamate così perché sono isole di cellule vive separate da tessuto cicatriziale) si moltiplicano formando noduli di rigenerazione. Poiché questi noduli vengono irrorati in modo inadeguato dal sangue, la funzionalità del fegato diminuisce gradualmente: per esempio, l'organo con il tempo non è più in grado di eliminare efficacemente le sostanze tossiche dal sangue. Di conseguenza si ha un'insufficienza epatica. L'alterazione e la fibrosi del fegato provocano ipertensione portale, elevata pressione del sangue nelle vene che dall'intestino e dalla milza vanno al fegato. Inoltre è possibile che si manifestino gravi complicanze.
malattie fegato

La cirrosi epatica nella pratica clinica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 93,5€
(Risparmi 16,5€)


Incidenza e cause della cirrosi epatica

Fegato affetto da cirrosi Ogni anno circa un individuo su 70 muore in conseguenza diretta di una malattia epatica cronica e di cirrosi epatica per un totale di circa 30.000 decessi all'anno. Sia in Europa che negli USA la causa più frequente di cirrosi è l'elevato consumo di alcool, che, nella maggioranza dei Paesi industrializzati, rappresenta un problema sempre più grave. Il rischio è in rapporto più con la quantità che con il tipo di alcool ingerito e le donne sono più predisposte degli uomini. La cirrosi può essere indotta anche da epatite. L'epatite virale cronica, quella provocata dal virus dell'epatite B e C, rappresenta la causa più frequente di cirrosi nel Medio ed Estremo Oriente e in Africa. In genere, prima che compaia la cirrosi, si manifesta un particolare tipo di infiammazione del fegato, chiamata epatite cronica attiva. L'epatite cronica attiva autoimmune, con alterazioni epatiche simili ma senza un'infezione virale evidente, è presente in Europa e negli USA.

  • Fegato sano e con Cirrosi Nei malati di Cirrosi epatica si verifica un'alterazione del metabolismo che impedisce l'assorbimento dei nutrienti da parte dell'intestino e la trasformazione degli alimenti in energia da parte del f...
  • Fegato affetto da cirrosi epatica La cirrosi epatica è una malattia cronica del fegato, ha carattere degenerativo, e si caratterizza per la presenza di tessuto cicatriziale, che pregiudica la corretta funzionalità del fegato. Le caus...
  • Prelievo del sangue Le transaminasi sono enzimi che svolgono un ruolo importante nella produzione di aminoacidi. Sono presenti in tutto l'organismo e in maggiore quantità nel fegato. È fondamentale conoscere i valori tra...
  • Ittero sintomo epatite L'epatite virale è un'infiammazione del fegato: le cellule del fegato vengono intaccate da un virus epatotropo che può essere acuto o cronico e può provocarne la necrosi. Il virus responsabile dell'ep...

Cirrosis

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


Altre cause di cirrosi e i sintomi

sintomi cirrosi Cause più rare di cirrosi sono malattie e anomalie delle vie biliari, che possono determinare la cirrosi biliare primaria o quella secondaria, oppure l'emocromatosi, caratterizzata da aumento dell'assorbimento di ferro. Altra cause sono la malattia di Wilson (in cui si verifica l'aumento dell'assorbimento di rame), la fibrosi cistica, in cui i dotti biliari vengono ostruiti da un muco appiccicoso, e la cirrosi cardiaca. In quest'ultimo caso lo scompenso cardiaco provoca una congestione del fegato, che causa il prolungato ristagno del sangue. La cirrosi può non presentare inizialmente alcun tipo di sintomo e venire scoperta casualmente nel corso di un esame fisico ordinario o di un esame del sangue eseguito a causa di qualche altra patologia. I sintomi osservati più comunemente sono lieve ittero, edema, confusione mentale ed ematemesi. Negli uomini si ritiene che le ingrossamento delle mammelle e la perdita dei peli del corpo siano dovuti a uno squilibrio degli ormoni sessuali che sarebbe causato da insufficienza epatica conseguente a cirrosi.


Cirrosi: Complicazioni derivanti da cirrosi e terapia

cura cirrosi Alla cirrosi sono associate quattro principali complicanze, ciascuna delle quali può essere anche il primo segno di questa malattia. L'ascite, cioè la raccolta di liquidi nella cavità addominali, può essere determinata dal basso livello di proteine nel sangue e dall'elevata pressione del sangue nelle vene che arrivano al fegato. Ciò provoca anche l'ingrossamento delle vene della parete dell'esofago, che possono rompersi. La confusione mentale e il coma possono essere provocati dall'accumulo nel cervello di scorie tossiche, che normalmente verrebbero rese inattive da un fegato sano. Per la diagnosi, di solito sono sufficienti i sintomi e i segni della cirrosi oppure i risultati delle prove di funzionalità epatica. Comunque, generalmente si esegue anche una biopsia epatica per confermare la diagnosi e per trovare indizi sulla causa primaria. Di per sè la cirrosi può essere trattata rallentando il processo che danneggia le cellule epatiche. L'astensione dall'alcool può recare un miglioramento sostanziale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO