Esame spirometrico

Che cos’è l’esame spirometrico e le caratteristiche

L’esame spirometrico è un test clinico diagnostico molto semplice da mettere in atto e che viene indicato anche con il nome spirometria. Il suo obiettivo è valutare lo stato di salute dei polmoni, dei bronchi e di tutto l’apparato respiratorio, valutando sia la capacità degli organi che l'aria presente al loro interno. In questo modo è possibile determinare la funzionalità polmonare e dell’intero apparato respiratorio, così da assicurare un flusso d’aria normale e costante, in grado di andare incontro e soddisfare tutte le esigenze dell’organismo umano. Al tempo stesso si valutano numerosi parametri respiratori che indicano il buono stato dell’intero apparato. L’esame spirometrico si caratterizza per essere di facile esecuzione, indolore, molto rapido e assolutamente non invasivo. Per questo motivo è indicato sia per gli adulti che per i bambini.
Esame spirometrico per bambini

Moringa 250g del foglio polvere, Oleifera Premium Plus cibo prima certificata (1x250g)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,76€


Cosa tenere a mente con un esame spirometrico

Come fare una spirometria Quando si effettua un esame spirometrico bisogna tenere a mente chel'esecuzione di questo test clinico richiede soltanto una decina di minuti. Per rendere ancora più rapido l’esame è necessario che il paziente sottoposto alla spirometria collabori e segua con attenzione le indicazioni del medico. Il soggetto non corre alcun rischio sempre che se ne rispettino le controindicazioni. Infatti è necessario valutare le condizioni di salute e la storia clinica del paziente prima di procedere con l’esame spirometrico perché esistono situazioni nelle quali l’operatore preposto al procedimento può dover escludere il soggetto dal test. Le condizioni che consigliano la sostituzione dell’esame con un altro test simile sono precedenti infezioni polmonari oppure precedenti episodi cerebrovascolari, il fatto che il paziente sia affetto da angina o abbia subito un infarto del miocardio negli ultimi 6 mesi e l’essersi sottoposto in tempi recenti a un intervento chirurgico (sia addominale e toracico che oculare o neurochirurgico).

  • Una donna esegue una spirometria La spirometria è un esame diagnostico di facile esecuzione in grado di valutare molteplici parametri, purchè correttamente interpretato e contestualizzato dal medico. Il paziente non deve fare altro c...
  • Esempio di esame colposcopico Ogni anno sono molte le donne che si sottopongono a un esame colposcopico; questo esame viene effettuato in maniera rapida, in quanto non è prevista l'anestesia. Il suo scopo è prevenire e diagnostica...
  • Apparato urinario Gli eritrociti nelle urine non sono altro che emazie, nome alternativo dei globuli rossi, normalmente presenti nel sangue e che, di norma non finiscono nelle urine. Queste infatti contengono i prodott...
  • Funzionamento atto cardiaco L'elettrocardiogramma, o ECG, è un esame non invasivo e indolore che permette di registare il grafico del funzionamento elettrico del cuore in un arco di tempo di 1-2 minuti. Con questo esame è possib...

0.1uF-1000uF 24 Valore 500pcs Condensatore bassa Pressione Assortimento Accessori Kit Elettronico Multiuso Gamma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,09€


Come fare per eseguire il test spirometrico

Esempio di spirometro avanzato Quando si procede con l'esame spirometrico è bene non sottoporre a questo test le persone affette da vomito, nausea, grave ipertensione arteriosa, con un livello di piastrine inferiore ai 50.000 /mm3 oppure a rischio aneurisma per evitare rischi e complicazioni di vario genere. Per realizzare quest’analisi della funzione respiratoria bisogna utilizzare uno spirometro, cioè un apposito strumento che deve essere connesso al paziente, applicando un boccaglio alla sua bocca. L’operazione non crea fastidi al soggetto e il medico oppure l’operatore preposto deve seguire e aiutare il paziente a compiere le varie manovre e fasi della spirometria. Il test si basa sempre sull’esecuzione di alcuni normali atti respiratori, svuotando i polmoni prima lentamente e quindi in maniera rapida. In questo modo si ottengono tutte le informazioni necessarie per l’analisi dei dati e la successiva diagnosi.


Esame spirometrico: Perché è utile fare l’esame spirometrico

Sezione del tronco umano Effettuare l’esame spirometrico consente di ottenere informazioni e dati utili per diagnosticare situazioni polmonari patologiche. Infatti questo test permette di identificare e misurare una scarsa capacità funzionale dell’apparato respiratorio e anomali volumi polmonari. Si tratta di elementi che comportano dispnee, difficoltà respiratorie, respiro difficoltoso, ridotta capacità a tollerare sforzi fisici e persino fatica a fare le scale. Al tempo stesso si consiglia di eseguire questo esame clinico nel caso in cui il paziente fumi regolarmente, sia colpito da una tosse persistente non collegata ad altri sintomi, si affatichi facilmente oppure sia affetto da bronchite cronica, asma bronchiale (causata o meno da allergie), malattie polmonari restrittive, broncopneumopatia cronica ostruttiva o enfisema.



COMMENTI SULL' ARTICOLO